I ricercatori cinesi del terzo ospedale di Shijiazhuang esplorano modi migliori per trattare le fratture costali, uno dei tipi più comuni di infortuni

Cina: i ricercatori migliorano gli interventi di frattura della costola con la stampa 3D

Nell’analisi dei vantaggi della stampa 3D nel trattamento chirurgico delle fratture costali multiple: 5 casi segnalano : “I ricercatori cinesi del terzo ospedale di Shijiazhuang esplorano modi migliori per trattare le fratture costali, uno dei tipi più comuni di interruzioni; infatti, come sottolineano gli autori, costituiscono quasi l’80 per cento delle lesioni al torace. Per questo studio, hanno esaminato i casi di cinque pazienti con fratture costali multiple e creato modelli 3D delle costole, oltre a piastre di bloccaggio costali in lega di titanio preformate.

La ricerca degli anni passati ha dimostrato che “l’intervento chirurgico” spesso porta a risultati migliori per i pazienti con fratture costali multiple. Ci sono, tuttavia, considerazioni complesse nel lavorare con i siti di frattura che sono più uniche e presentano sfide per i chirurghi nel decidere dove eseguire le incisioni. È qui che i vantaggi dei modelli stampati in 3D entrano in scena, consentendo una migliore pianificazione degli interventi chirurgici.

Lo studio era in corso da gennaio 2017 ad agosto 2018, esaminando tutti e cinque i pazienti, ciascuno dei quali aveva scansioni TC per confermare le fratture. In ciascun caso, sono stati realizzati modelli stampati in 3D e le placche di bloccaggio delle costole sono state stampate in 3D, in particolare per ciascun paziente:

Paziente – un maschio di 61 anni. Il modello stampato in 3D ha contribuito alla creazione di una piastra di bloccaggio del telaio in lega di titanio a due costole ‘posizionata sulla superficie della 3 ° costola e ben equipaggiata con l’estremità non fratturata della 3 ° costola anteriore e posteriore.’

N ° 1 paziente (a) La scansione preoperatoria ha rivelato fratture comminute a segmenti lunghi in 3 e 4 costole. b I modelli preoperatori a 3 e 4 costole sono stati preparati con la tecnologia di stampa 3D basata sulla scansione a sezioni sottili CT. c, d morfologia della frattura di riduzione; il modello di stampa 3D è stato giuntato e la piastra di bloccaggio delle costole in lega di titanio è stata modellata secondo la modalità. e Revisione postoperatoria, la forma del fissatore interno era intatta e la forma della costola controlaterale era perfettamente simmetrica rispetto all’immagine preoperatoria A

Paziente due – un maschio di 57 anni con fratture multiple delle costole di sinistra. I chirurghi hanno deciso di fissare l’estremità interna della piastra di bloccaggio allo sterno, l’estremità esterna dell’osso costale.

N ° 2 paziente (a) In base al modello 3D ottenuto dalla TC, possono essere osservate fratture costali della cartilagine 4 e 5 e 6 fratture costali dell’arco costale anteriore. b Il modello 3D dell’estremità della frattura della costola è stato regolato utilizzando un modello software 3D. c Il modello con nervature 4-6 stampate in 3D mostra un ampio spazio tra la piastra di bloccaggio e la forma della nervatura. d Dopo aver dato la forma, la piastra di bloccaggio e la pasta costale sono in buone condizioni. e, f Revisione postoperatoria, la forma del fissatore interno era intatta e la forma della costola controlaterale si è ripresa bene rispetto all’immagine preoperatoria

Paziente tre – una donna di 64 anni. I chirurghi erano impegnati nella chirurgia mini-invasiva, ma erano anche tenuti a proteggere sufficientemente il tessuto mammario. Alla fine, hanno fissato il lato mediale della placca di bloccaggio al suo corpo sternale, con lo sterno e l’ascella trattati tramite “riduzione a tunnel aperto e fissazione interna”.

I pazienti di quattro / cinque – due pazienti di sesso maschile hanno avuto fratture multiple a causa di un incidente d’auto, con interventi simili, eseguiti “riduzione a tunnel aperto e fissazione interna”. Una scansione CT è stata utilizzata per creare modelli 3D in modo che le estremità rotte delle loro costole potessero essere “regolate e ripristinate” di conseguenza.

N ° 3 paziente (a) La scansione preoperatoria ha rivelato 2-11 fratture costali sinistre in cui 2-6 costole contenevano la cartilagine costale più fratture che coinvolgono l’arco costale. b I modelli di nervatura 3-5 preoperatoria sono stati preparati con la tecnologia di stampa 3D basata sulla scansione di sezioni sottili CT. c Durante l’intervento chirurgico, sono state posizionate corrispondenti piastre di bloccaggio preforma in ciascuna nervatura

Nel complesso, lo studio è stato un successo, senza incidenti mortali. Il tempo trascorso in sala operatoria era di circa tre ore al massimo per ogni paziente, con solo un individuo che ha avuto complicazioni, con conseguente permanenza in terapia intensiva per un giorno, a causa di problemi respiratori.

“Le radiografie del torace postoperatorie di ciascun paziente hanno dimostrato che la fissazione interna aveva una forma buona e naturale”, hanno affermato i ricercatori. “C’era una buona forma per il contorno toracico e [era] fondamentalmente simmetrico con il lato controlaterale.

“In conclusione, per i 5 casi di fratture costali multiple riportati in questo studio, l’applicazione preoperatoria della tecnologia di stampa 3D può ridurre completamente il tempo di formazione del fissatore interno intraoperatorio, la difficoltà di funzionamento e la lesione dei pazienti.

“Pertanto, per alcuni tipi specifici di fratture costali, l’applicazione preoperatoria della tecnologia di stampa 3D ha un potenziale significato nel raggiungimento di un trattamento preciso e individualizzato, ma questo metodo richiede ancora più esperienza clinica per fornire servizi migliori ai pazienti”.

Be the first to comment on "I ricercatori cinesi del terzo ospedale di Shijiazhuang esplorano modi migliori per trattare le fratture costali, uno dei tipi più comuni di infortuni"

Leave a comment