I Marines la stampa 3D e le ciaspole

La US Marine Corps utilizza la stampa 3D per riparare le ciaspole per le missioni di addestramento in montagna
Abbiamo già parlato della crescente implementazione di apparecchiature stampate in 3D in operazioni militari, in cui la tecnologia può aiutare a produrre rapidamente pezzi di ricambio e forniture di emergenza, e il Marine Corps degli Stati Uniti è l’ultimo outfit che sfrutta ciò che la stampa 3D ha da offrire . Una recente missione di formazione in montagna è stata l’occasione per un uso innovativo della tecnologia, poiché il team AM dedicato ai Marines 3D ha stampato alcune parti personalizzate per le racchette da neve, per migliorare la stabilità nelle difficili condizioni di neve.

Il Corpo dei Marine degli Stati Uniti si sta preparando per potenziali operazioni nei climi più freddi dopo anni di combattimenti negli aridi deserti e negli insediamenti del Medio Oriente sbiancati dal sole. Le minacce sono sempre più frequenti nell’Europa settentrionale e nell’Asia nordorientale e i marines vogliono essere pronti se e quando devono essere soddisfatti. In precedenti missioni di addestramento nel 2016 e 207, i marines nel nord della Norvegia hanno segnalato una serie di problemi con i loro attrezzi. Le cerniere si incastrarono, le cuciture strappate, i telai degli zaini si spezzarono e gli stivali furono ripetutamente staccati dagli sci o addirittura strappati agli attacchi metallici.

Gli aggiornamenti alle apparecchiature erano evidentemente necessari e ulteriori misure dovevano essere messe in atto per consentire ai Marines di ottenere ciò che cercava il più rapidamente possibile. Le missioni più recenti sono state in grado di affrontare i problemi con le attrezzature non appena sono sorti, facendo uso della stampa 3D per sostituire parti importanti delle ciaspole. La rapida inversione di tendenza di una soluzione personalizzata a un problema comune ha notevolmente migliorato le prestazioni delle truppe e infuso molta fiducia nei Marines per le loro operazioni future e le future applicazioni della tecnologia di stampa 3D.

Le parti stampate in 3D sono state messe in atto presso il Marines’s Mountain Warfare Training Centre, situato nel nord della California. Il MWTC è una delle principali strutture domestiche incaricate di addestrare i Marines nelle operazioni di montagna e di freddo. Durante la stagione invernale, l’accumulo di neve può raggiungere 6-8 piedi (1,8-2,4 m) con temperature fino a 20 gradi sotto zero.

“Se un marine sta attaccando una posizione nella neve mentre è in combattimento, e la clip sul loro stivale si rompe, rende difficile per il Marine correre in avanti con un fucile in salita per completare la missione”, ha detto il capitano Matthew Friedell, AM responsabile di progetto nella Systems Engineering and Acquisition Logistics del Command Systems di Marine Corps. “Se lui o lei ha una clip 3D in tasca, può sostituirla rapidamente e continuare a caricare in anticipo.”

Il team additivo di produzione presso il Marine Corps Systems Command ha lavorato per sviluppare la nuova sostituzione di clip stampate in 3D per le racchette da neve. Ci sono voluti solo tre giorni per mettere insieme, dalla fase di progettazione iniziale alla stampa e alla consegna finali.

“La capacità che una stampante 3D ci offre in scena consente al Marine Corps di risparmiare tempo e denaro fornendo sostituzioni nello stesso giorno, se necessario”, ha affermato il capitano Jonathan Swafford, ufficiale AM ​​di MWTC. “Ci rende più veloci dei nostri avversari peer perché possiamo progettare qualsiasi cosa di cui abbiamo bisogno nel momento in cui ne abbiamo bisogno, invece di ordinare una parte di ricambio e aspettare che venga spedita.”

Be the first to comment on "I Marines la stampa 3D e le ciaspole"

Leave a comment