I chirurghi possono stampare in 3d i risultati degli interventi estetici prima dell’operazione

Una clinica privata di New York offre  modelli stampati in 3d in  anteprima per dimostrare la qualità  degli interventi di chirurgia plastica ed estetica.

Affidarsi alla chirurgia estetica richiede un enorme atto di fede, è necessario fidarsi veramente al chirurgo con la speranza di buoni risultati. Che cosa succede se i risultati sono peggiori di quando si è iniziato ? E questo non è solo uno scenario da incubo, visto che solo un terzo dei pazienti sono soddisfatti dei risultati. Fortunatamente, una nuova innovazione arriva dalla stampa 3D ed è adottata al Montefiore Medical Center, una clinica privata di New York, migliorerà notevolmente la vostra  fiducia prima di  sottoporsi a trattamenti chirurgici.Usano  la stampante 3d speciale Mirror Me, che crea modelli cosmetici di alta qualità delvolto – almeno, di quello che diventerà dopo l’intervento chirurgico.

Se non siete americani probabilmente non avete mai sentito parlare del Montefiore Medical Center. Unita all’University Hospital  Albert Einstein College of Medicine di New York, è uno dei migliori ospedali negli Stati Uniti e sono noti per le  soluzioni innovative ai problemi di salute. Mirror Me 3D è conosciuta  nel mondo degli hobbisti di stampa 3D, in quanto  è un relativamente giovane servizio di stampa 3D fondato a New York dal chirurgo plastico Carrie Stern. Mirror Me 3D è specializzata nella costruzione di modelli  stampati in 3d di ogni parte del corpo per i pazienti di chirurgia estetica, dando loro una migliore comprensione di ciò cui saranno sottoposti.

Questa stampante 3D ad alta qualità è stata ora installata presso il Montefiore Medical Center, e il Dr. Oren Tepper ha detto ai giornalisti della  CBS che sta  già facendo la differenza. “In particolare con il volto, dove c’è tanta ansia e tanto stress sui risultati dei cambiamenti”, ha spiegato il Dr. Oren Tepper, aggiungendo che ci sono spesso aspettative non realistiche.

Quindi, come funziona? Utilizzando fotografie di qualità, i modelli 3D sono generati dal software CAD e regolati per mostrare i risultati attesi. Il tutto è successivamente  stampato in 3d in un materiale plastico al simil gesso . “Aiuta sia il paziente che il medico”, ha spiegato il dottor Tepper. Ciò consentirà ai pazienti di prendere decisioni più consapevoli durante la consultazione pre-operatoria. Tuttavia, c’è una seconda funzione  : il modello CAD può essere proiettata sul corpo del paziente durante l’intervento chirurgico (utilizzando colori diversi) per ottimizzare la precisione chirurgica. “Così si può vedere una mappa topografica di ciò che vogliamo raggiungere”, ha detto.

Finora, i pazienti hanno risposto con entusiasmo all’idea. “Se non avessi questa stampa 3D, non mi sarei sottoposta ad un intervento chirurgico,” ha dichiarato Emily Gorge ai giornalisti. “Ho potuto vedere  la mia faccia e avere una idea più realistica di quello che sarebbe stato il risultato “. Jonathan Bridgnanan, di 9 anni , che ha perso un occhio a causa del  cancro, ha beneficiato di questo approccio con la stampa 3D. “” Ho guardato il risultato e ho visto come riavrò il mio occhio “. La tecnica è stata utilizzata con successo per ripristinare i danni al volto del ragazzo.

L’unico inconveniente è che questa opzione costa. Secondo Stern, i modelli 3D stampati richiedono  una media di due settimane per elaborare, realizzare e spedire il risultatoe può costare dai  60 ai 300 dollari a seconda delle dimensioni e della complessità. Ma i vantaggi sono illegabili.

Be the first to comment on "I chirurghi possono stampare in 3d i risultati degli interventi estetici prima dell’operazione"

Leave a comment