HSS High Sintering Speed la nuova tecnologia di sinterizzazione superveloce per la stampa 3d di Neil Hopkinson della Sheffield University

Con un nuovo Processo stampa 3D l’HSS è possibile stampare una sedia in pochi minuti – Intervista a Neil Hopkinson della Sheffield University.

L’ anno scorso si è cominciato a parlare di un progetto presso l’Università di Sheffield, che ha promesso di cambiare il modo in cui la stampa 3D verrà vista come strumento per la produzione di massa. Neil Hopkinson Professore di Ingegneria del Manufacturing, , a Sheffield sta sviluppando una tecnologia chiamata High Sintering Speed (HSS), che è in grado di fabbricare oggetti con una velocità paragonabile a quello della normale produzione.

La tecnologia è piuttosto ingegnosa. A differenza della maggior parte delle macchine di sinterizzazione che utilizzano un laser per sciogliere lentamente uno strato di materiale a base di polvere prima rastrellando poi un altro strato di polvere sopra il primo , il processo HSS è in grado di sinterizzare un intero strato di materiale in un istante. Suona impossibile? Non lo è! Il processo HSS comprende un ulteriore passo; una stampante a getto d’inchiostro. Dopo ogni strato di polvere gli ugelli a getto d’inchiostro  spruzzano un inchiostro nero al carbonio sulla polvere nella forma dell’oggetto particolare in fase di stampa. Immediatamente dopo questo passo, una lampada a raggi infrarossi passa  sopra la parte superiore del nerofumo (una radiazione materiale che assorbe gli  infrarossi) e rapidamente lo riscalda lasciando il materiale circostante come è. Questo permette ad un intero strato di un oggetto d’essere stampato in meno di 20 secondi.

“La velocità di produzione  dipende dalla zona letto, più è grande più è veloce,” Hopkinson ci ha spiegato. “Stiamo costruendo una macchina di  1 metro cubico , che, a seconda della geometria del pezzo, sarà dalle  10 alle 100 volte più veloce rispetto alla sinterizzazione laser.   Per ora la tecnica HSS è più adatta per i termoplastici,  rispetto agli elastomeri ai tecnopolimeri, ma a lungo andare  potrebbe applicarsi anche ai metalli e / o alle ceramiche. ”

“Per stampare una palla da tennis potrebbero volerci un paio di minuti e per una sedia completamente assemblata  un paio d’ore a meno che le sedie non possono essere impilate . Si prega di notare questi sono prezzi di produzione; non sarà il caso di premere “play” e quindi avere una palla da tennis dopo 2 minuti, sarà più logico stampare  100 palle da tennis in  3 ore “.

Il processo di HSS è un perfetto esempio delle “economie di scala” in gioco.

Nè l’Università di Sheffield, né Hopkinson hanno in programma di vendere queste macchine, optando invece per concedere in licenza la tecnologia per le grandi aziende . La prima stampante HSS sarà ufficialmente lanciata nel 2017se tutto va come previsto.

“I miei colleghi della Loughborough University (che possiedono i brevetti di base ) stanno lavorando con una serie di organizzazioni per la licenza e per commercializzare la tecnologia. La versatilità del processo si presta a più fornitori che riforniscono diversi mercati.
“La bellezza della stampa a getto d’inchiostro è che è scalabile da piccole a molto grandi nel mondo della stampa in 2D, e questo sarà anche nella stampa 3D.”

 

Be the first to comment on "HSS High Sintering Speed la nuova tecnologia di sinterizzazione superveloce per la stampa 3d di Neil Hopkinson della Sheffield University"

Leave a comment