HP con la stampa 3d per restaurare una Jaguar E-Type

La stampa 3D HP aiuta a ripristinare la Jaguar E-Type di lusso con parti personalizzate

La tecnologia di produzione additiva (AM) di HP continua ad aggiungersi al suo crescente elenco di utenti nel mercato automobilistico, questa volta con Eagle, specialista del restauro Jaguar E-Type con sede nel Regno Unito.

Negli ultimi quattro anni, Eagle ha collaborato con il fornitore di servizi di stampa 3D Graphite Additive Manufacturing per produrre parti stampate in 3D personalizzate che aiutano a riprogettare questi veicoli di lusso secondo gli standard di qualità moderni. Eagle ha recentemente passato la sua produzione al sistema HP Jet Fusion 4200 di Graphite AM per la produzione di condotti d’aria di condizionamento e riscaldamento che si dice abbiano già portato a un aumento della qualità, dell’economicità e dell’efficienza.

“Da quando abbiamo iniziato a utilizzare la tecnologia di stampa 3D di HP per la produzione, siamo rimasti colpiti dal miglioramento dell’aspetto di queste parti e dalla loro durata”, ha affermato Paul Brace, direttore di Eagle. “La piattaforma 3D di HP offre costantemente la finitura desiderata, che è molto importante per il nostro processo. I condotti del riscaldamento devono essere abbastanza attraenti da sedersi sul cruscotto e queste parti corrispondono alla qualità eccezionale delle nostre auto d’epoca. Ulteriori vantaggi che abbiamo visto includono l’ambito più ampio per le forme che ora possiamo creare utilizzando la stampa 3D e la riduzione del peso dei materiali offerti. Ciò aggiunge valore per i clienti desiderosi di mantenere le parti il ​​più leggere possibile “.


I tipi di E-Type Jaguar di Eagle impiegano in genere circa 4.000 ore per il ripristino e l’azienda ne crea solo quattro o cinque all’anno, il che significa che spesso è necessario selezionare parti su misura solo una tantum. Questi bassi requisiti di produzione rendono la stampa 3D un candidato ideale in quanto le parti possono essere realizzate in modo più economico senza la necessità di uno stampo mentre i modelli 3D archiviati possono essere facilmente modificati per lavori futuri.

Prima di passare a Jet Fusion, il processo di stampa 3D a base di polvere di punta di HP , Graphite AM utilizzava altri processi di stampa 3D che richiedevano la miscelazione dei materiali e il caricamento manuale nella macchina. La tecnologia HP consente la miscelazione e il caricamento automatizzati dei materiali che si ritiene riducano il lavoro di un’intera giornata a un lavoro di 30 minuti.

“Le capacità delle soluzioni di stampa 3D di HP sono ideali per la produzione di parti di automobili di alta qualità personalizzate e forniscono una serie di soluzioni per il settore automobilistico e siamo entusiasti di vedere come contribuisce a plasmare il futuro della produzione automobilistica in negli anni a venire “, ha commentato George Brasher, Amministratore delegato UK&I di HP. “È entusiasmante vedere l’impegno di Eagle per l’innovazione mentre si avvale del design efficiente e flessibile e della personalizzazione abilitati dalle soluzioni HP 3D per i suoi veicoli su misura leader di mercato”.

All’inizio di quest’anno CUPRA, la filiale di auto sportive della casa automobilistica spagnola SEAT, ha iniziato a utilizzare HP AM per produrre rapidamente parti nuove e leggere per la sua auto da corsa CUPRA Leon Competición , mentre Volkswagen ha valutato la sua tecnologia Metal Jet , testata con una serie di oltre 10.000 mini veicoli 1D.3 stampati in 3D per il suo lancio lo scorso anno.

Be the first to comment on "HP con la stampa 3d per restaurare una Jaguar E-Type"

Leave a comment