Honeywell ottiene la certificazione FAA per la prima parte di motore fondamentale per il volo stampata in 3D


Honeywell ha annunciato il successo della certificazione della sua prima parte di motore fondamentale per il volo stampata in 3D.

La pietra miliare si riferisce a un alloggiamento per cuscinetti # 4/5, un importante componente strutturale all’interno del motore turbofan ATF3-6 a bordo del velivolo da pattugliamento marittimo Dassault Falcon 20G, utilizzato dalla Marina francese per missioni di pattugliamento e ricerca e soccorso.

Si ritiene che solo un piccolo numero di questi motori sia ancora in funzione, il che ha comportato sfide sostanziali per gli operatori nell’approvvigionamento di parti di ricambio. Ora, invece di utilizzare i tradizionali metodi di fabbricazione e fusione di stampi, che possono rivelarsi costosi per volumi così bassi, Honeywell utilizza la produzione di additivi metallici per produrre rapidamente le parti in piccole quantità.

“Sebbene non siano molti in servizio, Honeywell è responsabile del supporto e della manutenzione di questi motori. Dovevamo trovare un modo per affrontare questi problemi della catena di approvvigionamento e mantenere questi aerei in volo “, ha affermato Jon Hobgood, vicepresidente dell’ingegneria di produzione, Honeywell Aerospace. “Siamo stati in grado di utilizzare la nostra esperienza nella produzione additiva per produrre la parte qualificata molto più velocemente, riducendo il nostro tempo di consegna da circa due anni a due settimane”.

Honeywell ha collaborato con la FAA allo sviluppo e alla certificazione di più componenti AM. Con questa prima approvazione sotto la normale autorità delegata della FAA, si ritiene che ciò contribuirà a ridurre ulteriormente i tempi per la qualificazione futura e risolvere le carenze critiche della catena di fornitura per le parti complesse del motore. La produzione è attualmente in corso per l’alloggiamento del cuscinetto # 4/5 e si prevede che ne saranno prodotte altre dozzine entro la fine di quest’anno.

“Questa è una pietra miliare per Honeywell perché dimostra la maturità delle nostre operazioni di produzione additiva e ci apre la strada per stampare in futuro parti più critiche e certificate”, ha aggiunto Hobgood. “È anche una vittoria importante per l’industria degli additivi, poiché le parti critiche per il volo devono affrontare un esame accurato e standard elevati per la qualificazione e l’installazione sugli aeromobili, ma questo dimostra che si può fare”.

Be the first to comment on "Honeywell ottiene la certificazione FAA per la prima parte di motore fondamentale per il volo stampata in 3D"

Leave a comment