Honda Great Journey auto senza conducente stampata in 3d

Honda Great Journey ci porta in viaggio sulla strada verso il futuro con un’auto senza conducente e stampata in 3d

La guida autonoma si preannuncia essere una delle più grandi innovazioni nel settore automobilistico della nostra generazione, ma non sappiamo ancora quale forma intende adottare  esattamente. Per chi abita in città, le auto senza conducente sono commercializzate come un modo per risolvere il più frustrante dei problemi la congestione del traffico e la mancanza di parcheggi .

Ma un altro aspetto della guida senza conducente aspetta di essere risolto cioè aumentare il senso di libertà, l’esplorazione e l’avventura emozioneche in teoria ogni grande, cross-country o Suv ci trasmette.

Honda forse ha la risposta  “Honda Great Journey”, una campagna di brand creativa, estrosa, e stimolante, animata dalla tecnologia di stampa 3D.

Honda ha collaborato con gli studi di progettazione Map and Mori, Inc. così come Ogle società di progettazione prototipazione e stampa 3d. Insieme, hanno progettato e  stampate in 3d sette vetture uniche e incredibilmente dettagliate basate sul concetto di mettere in risalto i progressi tecnologici della Honda durante un viaggio dal Kenya al Brasile.

Il percorso esatto è simbolico, ripercorrendo  sette terreni distinti e insidiosi,  deserti, montagne, acqua e  tundra ghiacciata neve montagne paludi . Mentre Map and Mori, Inc. hanno progettato  una sola auto mutaforma che potrebbe in qualche modo attraversare tutti i terreni insidiosi,alla fine hanno optato per la progettazione di sette macchine con caratteristiche completamente su misura per migliorare ed elevare l’esperienza di guida .

Fondamentalmente, queste auto non servono solo per andaresolo  dal punto A al punto B. Come la vecchia espressione indicava ma si identificano nel concetto che è il viaggio che conta. Così, la macchina progettata dispone di un pacchetto di droni  Honda in grado di rilevare crepe nel ghiaccio, o nel terreno ed  è dotata anche di una lussuosa vasca idromassaggio e un telescopio incorporato per godersi il bellissimo, incontaminato cielo notturno.

Map and Mori, Inc. spinge con questi concetti di design da sogno, ma Ogle ha deciso di stamparle in realtà. L’azienda è specializzata in modellismo professionale e prototipazione rapida, ma questo non era un compito facile.

“La precisione richiesta è stata significativa”, ha dichiarato Dave Bennion, Direttore Marketing e Vendite di Ogle. “Per  aggiungere le vernici necessarie e i componenti per i modelli, non vi era alcuna possibilità di errore. Ogni finitura doveva essere eseguita alla perfezione, per un aspetto senza soluzione di continuità “.

In primo luogo, ogni modello di auto è stato ridimensionato da una scala 1: 1 a una scala 1: 24 le dimensioni di un giocattolo di serie Hot Wheels. Eppure, nonostante questa differenza dimensionale, sono stati mantenuti dettagli e funzionalità di un modello di vettura full size .

Per raggiungere il più alto livello di dettaglio possibile, Ogle ha usato diverse macchine di stampa SLA 3D. Rispetto alla FDM, la stampa stereolitografia 3D è nota per le  finiture superficiali uniformi e la qualità complessiva più professionale.

“Abbiamo scelto di costruire le parti su diverse macchine , tra cui: iPro 8000, SLA 3500 e due Vipers SLA. Le parti sono state effettuate utilizzando tutte le macchine, per diversi motivi, tra cui la velocità e la precisione “, ha spiegato Dave Foster, tecnico SLA Ogle che vanta 25 anni di esperienza nel settore. “Le nostre macchine sono in grado di soddisfare una precisione di ± 0,1 mm per 100 mm. Questa precisione è stata così importante per il progetto in assemblaggio delle parti e anche per limitare il tempo di post-produzione in officina. ”

 

La quantità di lavoro che ha preso ogni modello stampato 3D è stupefacente, dalla progettazione CAD passando per la stampa 3D all’assemblaggio finale e alla pittura a mano.

Ad esempio, anche con le stampanti professionali SLA 3D di Ogle, alcune parti decorative erano ancora troppo piccole per la stampa, e si è dovuto modellarle a mano con acciaio inossidabile e filo di rame.

Il team  ha dovuto anche mettere a punto diverse strategie innovative per ricreare delle finiture realistiche, dall’effetto neve sui pneumatici del modello Tundra per esempio alla finitura stile amaca sulla Island Hopper che ha richiesto più tessuti a maglie annodate e la laccatura delle parti SLA. Dopo l’assemblaggio finale, i modelli di auto  stampati in 3d sono stati testati ampiamente per fare in modo che ogni parte in movimento fosse capace di operare  nel suo terreno designato.

E ‘tecnicamente impressionante ma sono  divertenti e stravaganti, se a Wes Anderson fosse stato chiesto di immaginare  le automobili del futuro, questo è quello che avrebbe potuto trovare. Ma, nonostante l’appeal futuristico queste auto riescono ancora a mantenere l’atmosfera retro   dei camper Honda classici edegli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso.  L’elemento di nostalgia e comfort rende queste concept car umane altrimenti sembrerebbero aliene.

Honda prevede di avere i suoi primi veicoli senza conducente su strada già nel 2020. Sarà il nostro futuro ?

Be the first to comment on "Honda Great Journey auto senza conducente stampata in 3d"

Leave a comment