Hiroshi Sugihara robot ispirati agli animali che si muovono e stampati in una unica soluzione

Il designer giapponese Hiroshi Sugihara ha creato qualcosa di veramente straordinario utilizzando le tecnologie di stampa 3D: una serie di robot ispirati agli animali che possono camminare come creature reali. E mentre questa descrizione potrebbe non sembrare così straordinaria in un primo momento (abbiamo visto innumerevoli animali robotici in film e altro), lo diventa sapendo che  ogni animale stampato in 3D è stato creato in una singola stampa ed è alimentato da un singolo motore .

I robot “bio-like” sono stati sviluppati da Sugihara presso il Laboratorio di prototipazione e design dell’Università di Tokyo con l’aiuto del direttore del progetto Shunji Yamanaka e del ricercatore additivo di produzione Keisuke Tanigawa. Come si può immaginare, la stampa di un robot scheletrico in un colpo solo richiedeva un’estesa pianificazione del progetto e probabilmente molti prototipi. I risultati che vediamo ora, tuttavia, sono davvero sorprendenti.

Come spiega Sugihara a proposito del suo lavoro Ready to Crawl: “In questo progetto ho cercato di creare robot che nascessero come  creature complete , escludendo un motore DC, assemblate con la stampa 3d  come un’unica macchina.” Cioè, ispirate da strutture scheletriche attuali, Sugihara si proponeva di creare strutture complesse e completamente assemblate che potessero muoversi in modo organico con l’installazione di un singolo motore.

Una volta completato il modello CAD completamente assemblato, il progettista lo ha inviato a una stampante 3D a sinterizzazione laser (SLS), dove è stato stampato, strato per strato, su un letto di materiale in polvere di nylon. Una volta stampato, Sugihara ha dovuto semplicemente rimuovere tutta la polvere di nylon in più e installare un singolo motore a corrente continua nel punto designato, che ha permesso alla stampa di prendere vita, per così dire.

Per far muovere i piccoli robot in modo naturale, il progettista ha utilizzato un nuovo meccanismo di trasmissione chiamato 3Dimensional Cam. Sorprendentemente, utilizzando questo meccanismo originale, Sugihara è stata in grado di creare diversi robot animali, ciascuno ispirato a un diverso tipo di movimento. Dalla creatura a guscio scorrevole chiamata Ohmu, alla lucertola agghiacciante chiamata Tokage, allo scorpione come Yadokari, alla Radiolaria pungente e ruotabile, al Disco di affondamento, ogni creatura stampata in 3D può muoversi in un modo unico usando lo stesso meccanismo centrale 3D dimensional Cam .

Mentre il progetto è ancora in fase di prototipazione, i risultati ottenuti finora sono notevoli, e possiamo solo immaginare dove il lavoro e l’approccio innovativi di Sugihara lo porteranno avanti. La capacità di stampare non solo le articolate strutture ispirate agli animali, ma di installare un singolo motore e farle muovere in un modo apparentemente organico, è un’impresa che possiamo ottenere. In realtà, non ci dispiacerebbe nemmeno avere questi animaletti  in giro per casa!

Be the first to comment on "Hiroshi Sugihara robot ispirati agli animali che si muovono e stampati in una unica soluzione"

Leave a comment