Hailey Dawson la bimba di 5 anni la mano protesi e il primo lancio nella partita di baseball dei BaltimoraOrioles

Guardando Hailey Dawson di cinque anni che con passo sicuro si dirige verso il monte di lancio dei Baltimora Orioles , non si può fare a meno di notare come lei sia indifferente a tutta l’esperienza. Dopo  aver lanciato la prima palla della partita e  e aver fatto pugno contro pugno col suo giocatore preferito, il terza base Manny Machado, si vede che è una ragazzina completamente a suo agio. Questa bimba ha una mano protesica stampata in 3d. Si può avere una mano stampata in 3D, ma non  significa  per questo esserne condizionati.

Haley è nata con laSindrome di Poland alla mano sinistra con un muscolo pettorale piatto e delle deformità tra le dita che le impediscono di fare cose che la maggior parte di noi danno per scontate, come tenere una palla da baseball. Dopo aver sentito parlare di Robohand e delle stampanti 3D la madre di Hailey Yong Dawson ha colto l’occasione e ha contattato un professore presso l’Università di Las Vegas nel Nevada  (UNLV) per vedere se poteva aiutare la propria figlia. Come presidente del dipartimento UNLV di ingegneria medica, Brendan O’Toole è stato più che felice di accettare la sfida.

Con le informazioni open source su Robohand, O’Toole ha raccolto un gruppo di volontari tra cui studenti delle scuole superiori, undergrads e anche stagisti al fine di aiutare a personalizzare un dispositivo solo per Hailey. Il gruppo è ora al quarto tentativo e più avanza lo sviluppo del dispositivo che chiamano Flexy-Hands più funzionale risulta la mano . Il dispositivo è in realtà   un disegno semplice. La mano di Hailey si adatta comodamente all’interno della Flexy-Hand e quando muove il polso,  apre e chiude la mano. Il design intelligente, col semplice movimento del polso le permette di afferrare le cose altrettanto saldamente come con la mano destra.

Dopo quasi due anni di sviluppo, O’Toole e il suo team stanno ancora perfezionando il dispositivo e sperano di sviluppare un modo per permettere il movimento delle dita in modo indipendente. Ovviamente tutti alla UNLV finiranno per trarre vantaggio da questa ricerca, proprio come Hailey , ma vederla nello sforzo di lanciare una palla da baseball con la sua protesi deve essere stata una grande soddisfazione per i suoi progettisti.
Hailey e la sua famiglia vivono a Las Vegas, ma sono tutti cresciuti come irriducibili fan degli Orioles grazie al loro padre, che è originario di Baltimora. Quando Dawson ha contattato gli Orioles per vedere se un meet-up con il giocatore preferito di sua figlia fosse possibile la squadra molto rapidamente, ha detto di sì. E non solo ha fatto a incontrare Manny Machado, ma ha anche firmato la sua mano arancione .
Dawson  sa  l’onore del tiro inaugurale di una partita, ma Hailey non ha nemmeno pensato a questo. In realtà, lei sembra quasi pensare ‘, naturalmente, perché non dovrei fare il primo lancio?  E ancora più importante, l’avvenimento durante una partita MLB di baseball  dà pubblicità alla possibilità di ottenere delle protesi a basso costo grazie alla stampa 3d.

Be the first to comment on "Hailey Dawson la bimba di 5 anni la mano protesi e il primo lancio nella partita di baseball dei BaltimoraOrioles"

Leave a comment