Hailey Dawson la bimba con la protesi che lancerà nella partita di baseball tra i New York Mets e Miami Marlins.

Hailey Dawson’s Inspiring The 3D Printing Community attraverso i giochi di baseball Pitching

Hailey Dawson è l’ispiratrice di sette anni con una mano stampata in 3D . Presentato nei notiziari, stampato e sul web, il viaggio di Hailey ha fatto sorridere molti volti. Hailey è momentaneamente in cerca di  lanciare il primo tiro a 30 partite della Major League Baseball in questa stagione. Insieme a Stratasys e UNLV, la famiglia Dawson collabora con Stratasys e UNLV per # Journeyto30. Durante questi 30 tiri, Hailey sarà appositamente progettata con una mano robotica stampata in 3D basata sul Flexyhand. Oggi getterà il suo ultimo lancio nella serie mentre i New York Mets conquistano Miami Marlins.

Le protesi stampate in 3D sono una delle cose più stimolanti e commoventi che siamo stati in grado di fare come community di stampa 3D. Basso costo, accessibile e personalizzabile queste protesi potrebbero cambiare molto la vita di molte persone. Troviamo davvero encomiabile ciò che Hailey ha fatto e applaudiamo la sua famiglia per questo viaggio ispiratore. 3DPrint.com ha intervistato la mamma di Hailey, Yong Dawson, su come è stato questo viaggio. Volevamo sapere che tipo di differenza stava facendo la mano anche nella sua vita.

Quante volte Hailey indossa la protesi?

Inizialmente, era per uso funzionale ma è diventato qualcosa che le ha dato la sicurezza di come avrebbe guadagnato attenzione quando lo usava. Quindi in pratica lo usa quando ne ha voglia. A volte lo porta a scuola e altre volte no. È anche come indossare un guanto, quindi diventa caldo dopo un po ‘.

Cosa le ha lasciato fare che non era in grado di fare prima? Cosa potrebbe essere migliorato a riguardo?

È in grado di tenere le cose con la mano destra. Forse un sistema migliore dove non è così caldo. Hailey dice che un sistema di raffreddamento in mano sarebbe fantastico!
Com’è stato incontrare tutti questi atleti?

\ Ama incontrare nuove persone che siano atleti o meno. A volte diventa timida per gli atleti che conosce come Bryce Harper o Kris Bryant. Ama quando balla con lei e questo succede un bel po ‘.
La protesi stessa era basata sul flexyhand 2, progettato e sviluppato dallo straordinario Steve Wood . Disponibile per il download sul sito Thingiverse di Stratasys, Flexyhand è stato rivoluzionario utilizzando filamenti in TPU ad alta resistenza per molti componenti. Steve, meglio conosciuto come Gyrobot, ha fatto diverse mani e li ha condivisi con la community di e-nable e con tutti coloro che hanno bisogno di una mano . A partire dal Flexyhand il team UNLV lo ha adattato e aggiornato. Le varie versioni della mano che abbiamo stampato su Stratasys Fortus 250 mc e 400 mcsistemi di produzione. Esistono stampanti 3D a doppia coclea che vengono utilizzate per la produzione di pezzi industriali. Inoltre, sono stati utilizzati anche i sistemi a basso costo di Stratasys. Jesse Roitenberg, Sales Leader di Education Segment di Stratasys ha elogiato ” l’esclusivo design include piccoli cavi (per i tendini) per consentire la presa e il lancio “.

Mohamed B. Trabia, decano associato per ricerca, studi universitari e informatica e professore di ingegneria meccanica, Howard R. Hughes College of Engineering, Università del Nevada, Las Vegas, ci ha detto che,

Come è stata progettata la mano di Hailey?

“Abbiamo iniziato da un modello open source. Abbiamo semplicemente pensato di ridimensionarlo per adattarlo alla sua mano. Questo non ha funzionato e abbiamo scoperto che dobbiamo fare più regolazioni per adattarsi correttamente alla mano. Inoltre, il ridimensionamento dei percorsi dei cavi li ha resi molto piccoli con la loro pulizia dai materiali di supporto diventando difficile. Man mano che Hailey cresceva, continuavamo ad aggiungere più modifiche al design . ”
Di che materiale era fatta la mano di Hailey ?

Gauntlet, palmo e dita sono realizzati in ABS. Le articolazioni sono fatte di Ninjaflex . Le parti in ABS sono stampate a tinta unita. Abbiamo sperimentato varie impostazioni di riempimento con giuntininjaflex per ottenere la giusta combinazione di flessibilità e aderenza perfetta all’interno delle parti in ABS.
Combinare materiali flessibili con quelli rigidi è sempre complicato nelle applicazioni di stampa 3D. Abrasività o debolezza nelle parti flessibili in TPU e la mano può distruggere se stessa. Il vero valore di queste mani stampate in 3D è che sono poco costose e possono essere aggiornate e sostituite man mano che l’indossatore cresce. Potrebbero anche essere adattati a tutti i tipi di attività o look. Rendendo la mano un “robot” interessante, chi la indossa ha davvero il controllo sulla narrativa della protesi. Si sente potenziata e interessante, invece di non avere una mano ha qualcosa di speciale. Questa unicità è la chiave per rendere questa esperienza più efficace. Ecco perché mi piace la natura elettiva di Hailey che lo indossa. Sembra un capo di abbigliamento o un casco da bici, uno strumento che consente di essere utilizzato quando serve piuttosto che come una stampella.

Arita Mattsoff, Vicepresidente della Corporate Social Responsibility di Stratasys, ha affermato che,

” Sia UNLV che Stratasys sono dedicati all’attività della comunità. Gli esperti di responsabilità sociale ed educazione aziendale di Stratasys si sono uniti per costruire una protesi personalizzata stampata in 3D per Hailey. Come parte della collaborazione, Stratasys ha contribuito con una stampante 3D basata su FDM a UNLV per supportare il progetto Hailey’s Hand – oltre a collaborare con altri programmi socialmente guidati “.
Michael Gaisford, direttore delle soluzioni sanitarie di Stratasys:

” Stratasys ha un numero di collaborazioni CSR che hanno utilizzato le nostre stampanti 3D in questo spazio, tra cui Limitless e il Dipartimento per gli affari dei veterani. Poiché il costo di una protesi tradizionale è così alto (10s di migliaia di dollari), le compagnie di assicurazione per lo più non le coprono per i bambini. Inoltre, le soluzioni off-the-shelf offrono spesso una scarsa adattabilità al paziente, motivo per cui un certo numero di organizzazioni si sta interessando alla stampa 3D per protesi funzionali e bioniche leggere, specifiche per il paziente. Le soluzioni FDM di Stratasys sono spesso la stampante 3D preferita per i materiali di livello ingegneristico, l’affidabilità e la precisione con le capacità per produrre una protesi leggera e funzionale. ”
Mi piace vedere Stratasys lavorare con partner a lungo termine che danno vita a progetti open source. Questo per me sembra che la più grande azienda sia davvero coinvolgente direttamente con la sua unità Thingiverse per mostrare l’ampiezza della capacità di Stratasys. È interessante notare che Stratasys lo vede come una cosa CSR, qualcosa di carino e coccoloso da aiutare. Mi piace che un’azienda stia promuovendo e attivamente coinvolgendo cause caritatevoli. Anche l’idea che la stampa 3D sia qui per aiutare è cara al mio cuore. Allo stesso tempo, mentre vedo il potenziale CSR di questo, nella mia mente sono presenti vere opportunità di business qui.

Decine di milioni di persone in tutto il mondo hanno bisogno di dispositivi protesici. Questi potrebbero facilmente essere fatti per circa $ 25 a $ 150 a seconda della protesi. Attualmente, questi dispositivi sono brutti, meno funzionali, per lo più non disponibili e costano proibitivi per la maggior parte degli utenti. La possibilità di ottenere una nuova mano ogni pochi mesi o ogni anno è anche un vantaggio chiave della stampa 3D ma anche una grande opportunità. Nel frattempo, nella personalizzazione degli sguardi che l’utente desidera, abbiamo una capacità unica di rendere qualsiasi cosa essi vogliano. La sagomatura e il design di questa cosa possono anche essere personalizzati in base a qualsiasi forma e dimensione desiderata per garantire una perfetta adattabilità ergonomica e meccanica. Ci sono oltre 10 milioni di amputatiin tutto il mondo e più di questo con arti meno funzionali che potrebbero trarre beneficio dalle protesi. Per me, le protesi stampate in 3D sono qualcosa che dovremmo incoraggiare attraverso iniziative di beneficenza come e-nable, ma inoltre è anche un’enorme opportunità di business che può portare molto bene al mondo allo stesso tempo. Mi piacerebbe davvero ringraziare Stratasys, UNLV e la famiglia Dawson per aver dedicato del tempo a rispondere alle nostre domande e per mettere in luce questa iniziativa nel mondo babbano, perché è pura magia ciò che possiamo fare con questa tecnologia.

Be the first to comment on "Hailey Dawson la bimba con la protesi che lancerà nella partita di baseball tra i New York Mets e Miami Marlins."

Leave a comment