Gli Scanner 3d per il recupero e la tutela del patrimonio culturale

egs 3dLa tecnologia 3D si apre al recupero e alla tutela del patrimonio culturale con strumenti di ultima generazione che permettono di ottimizzare gli interventi restaurativi e conservativi dei beni storico artistici. 26-29 Marzo, 2014 – EGS partecipa al Salone Del Restauro di Ferrara (PAD. 4 STAND B3) e vi invita ad assistere alla live demo sull’utilizzo di scanner 3D.
Senza dover più utilizzare la tecnica del calco di gesso, il reale diventa virtuale e viceversa: grazie ad una precisa acquisizione delle texture, le tecnologie 3D riescono infatti a fornire alle repliche una straordinaria autenticità!
L’utilizzo di scanner 3D permette inoltre di ottenere informazioni millimetriche accurate e dettagliate e di accorciare i tempi di lavoro e studio. Nel campo del restauro e della conservazione l’avere a disposizione modelli digitali 3D favorisce:

– la valorizzazione e la promozione dei beni stessi attraverso installazioni multimediali;
– il miglioramento dei processi di catalogazione, studio, conservazione, pianificazione e simulazione del restauro, analisi della stabilità e monitoraggio di manufatti soggetti a deterioramento, ricostruzione virtuale, produzione di copie fedeli all’originale.

Nel 2012, servendosi della tecnologia EGS, il Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) dell’Università di Bologna ha effettuato il rilievo della Colonna dei Francesi, monumento storico eretto nel 1557 in commemorazione della Battaglia di Ravenna, per favorirne lo studio, la conservazione, il restauro e la valorizzazione.

Sono stati utilizzati scanner 3D abbinati al software CAD Leios, tecnologia che ha permesso di ottenere informazioni dettagliate in tempi brevi e di ricostruire un modello digitale fedele nella forma e nel colore al monumento originale.

In un connubio perfetto fra storia ed innovazione, nelle giornate dedicate al restauro, EGS ha organizzato un interessante convegno in collaborazione con il DICAM e Stampa3dbologna By Eliofossolo, per mostrare nel concreto i risultati ottenuti durante alcune esperienze di utilizzo di scanner a luce strutturata.
————————————–
Data evento: 28/03/14 dalle ore 12:00 alle ore 13:30, Sala C
Titolo: CAD/CAM: Esperienza di utilizzo di uno scanner a luce strutturata in diversi contesti applicativi.
Relatori: Prof. Gabriele Bitelli e Dott. Ing. Valentina Alena Girelli, DICAM – Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali – Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Dott. Ing. Simone Zanasi, EGS.

EGS, riconosciuta in tutto il mondo per il suo know-how nella tecnologia 3D, si presenta in prima linea nell’offrire soluzioni multifunzionali e non invasive: da scanner 3D in grado di scansionare oggetti di forme e dimensioni differenti con la massima precisione, alla progettazione CAD e integrazione con moduli CAM, per applicazioni settoriali personalizzate.

Be the first to comment on "Gli Scanner 3d per il recupero e la tutela del patrimonio culturale"

Leave a comment