Gli inchiostri di grafene con cui stampare in 3d dispositivi elettronici e biosensori impiantabili e strutture per la ricrescita nervosa e delle staminali

Inchiostri grafene può portare a 3D stampabili parti del corpo e impiantabile Elettronica

Inchiostro di grafene per stampare in 3d 02I ricercatori  che hanno scoperto il grafene hanno detto, mentre ricevevano il  premio Nobel per la fisica , che la loro scoperta avrebbe cambiato il mondo. Il grafene non è la prima scoperta che si dice possa  cambiare il mondo e non sarà l’ultima . Ma è uno  delle poche scoperte che potrebbe mantenere la promessa.

Strutturalmente, il grafene è solo un singolo foglio di spessore di un atomo di carbonio . Ma  la struttura conferisce una quantità impressionante di forza e   versatilità che è ineguagliata da qualsiasi altro materiale conosciuto. Per quanto assurdo possa sembrare, il grafene richiede più di 100 volte la quantità di forza  quello che ci vuole per spezzare lo stesso spessore nell’acciaio. E lo fa pur essendo incredibilmente flessibile e può anche allungarsi  o piegarsi senza rompersi o indebolirsi. Inoltre, anche  se con un solo atomo di spessore,  è un ottimo conduttore di elettricità, e forse anche di  informazioni. Potete immaginare quanto siano utili tali proprietà in un  un numero incalcolabile di settori, tra cui coloro che cercano di miniaturizzare l’elettronica o la trasmissione dei dati .

Se tutto questo vi suona miracoloso  e vi state chiedendo quando vedremo questi incredibili  progressi tecnologici ? Beh vi è ancora qualche problema. Al momento la produzione di grafene è ancora molto costosa , inoltre i ricercatori sono riusciti  a creare nastri di materiale lunghi solo qualche  centimetro . Ma questo non è uno di quei problemi che non potranno essere risolti.

Tuttavia, i ricercatori della Northwestern University hanno sviluppato un materiale 3D da stampare a base di soluzione di inchiostro di grafene con cui  si possono formare delle strutture   biocompatibili. Queste strutture possono variare di diametro fra i 100 e i 1000 micrometri, sono biocompatibili, conducono gli impulsi elettrici, e mantengono l’integrità strutturale del grafene. Il materiale è facile da stampare in  3D e può essere utilizzato per stampare dispositivi elettronici e biosensori impiantabili, e anche aiutare parti del corpo e fino alla stampa degli organi.

“Dalla  prospettiva della stampa 3D, il grafene è stato precedentemente incorporato nei  materiali  stampati in 3d, ma la maggior parte di questi manufatti non hanno una percentuale  superiore a circa il 20% in volume del totale del composito solido , con conseguente proprietà elettriche non esattamente fantastiche. Mentre  I nostri  nastri stampati in 3d contengono grafene in maggioranza, pur mantenendo l’integrità e la maneggevolezza strutturale,  attivata dal particolare elastomero binder biocompatibile PLG  che abbiamo scelto in combinazione con il sistema solvente, ” così ci spiega N. Shah il Northwestern University Assistant Professor, di Scienza dei Materiali e Ingegneria.

Essenzialmente  questo materiale l’inchiostro a base di grafene può aiutare a produrre biomateriali che potrebbero aiutare a far ricrescere o sostituire tessuti danneggiati del sistema nervoso, la muscolatura cardiaca e anche il tessuto scheletrico. La tecnica di stampa a getto d’inchiostro in 3D consentirebbe  di essere facilmente personalizzabile sul paziente. Le strutture possono anche favorire la crescita di cellule staminali adulte, senza bisogno di stimolazioni esterne, in sostanza, si sta aprendo la strada alla bioingegneria dei tessuti viventi.

Poiché il materiale è sicuro per il corpo umano potrebbe anche essere usato per creare biosensori impiantabili per monitorare problemi medici delicati. Vi è anche la possibilità di dispositivi elettronici impiantabili e prodotti di consumo biodegradabili. Questo elenco di potenziali usi per questo tipo di tecnologia è quasi inverosimilmente lungo e ancora tutto ciò che i ricercatori stanno scoprendo sta dimostrando di essere applicabile. Abbiamo solo bisogno di  persone intelligenti a di una crescita intelligente negli impieghi.

Be the first to comment on "Gli inchiostri di grafene con cui stampare in 3d dispositivi elettronici e biosensori impiantabili e strutture per la ricrescita nervosa e delle staminali"

Leave a comment