Gizmo 3D stampanti ad alta velocità con tecnologia DLP veloci come le Carbon3d e la tecnologia Clip

Proprio la settimana scorsa, è uscita la notizia della società  Carbon3D, che ha presentato un processo di stampa   in 3D rivoluzionario denominato Continuous Liquid Interface Production technology(CLIP). La news  di questo nuovo processo di stampa 3D, che comunica di essere in grado di stampare oggetti 25-100 volte più velocemente rispetto alle stampanti 3D tradizionali, ha colpito il mondo dell’informazione  creando un forte impatto mediatico. La tecnologia dimostrerebbe che   l’uso diffuso della stampa 3D potrebbe essere molto più vicino di quanto pensiamo enon solo confinata come adesso agli hobbisti. Se gli oggetti possono essere stampati in pochi minuti anziché in ore,   la tecnologia diventa  molto più attraente per tutti. La diffusione  dipenderà peròdal prezzo delle stampanti che utilizzano la CLIP ma per ora  la Carbon3D non ha lasciato trasparire nessun indizio su questo fattore cruciale.

Ora, una settimana dopo, una societàla  Gizmo 3D, comunica che anche  loro stanno lavorando su una stampante 3D  super veloce  , che secondo loro è un miglioramento rispetto alla CLIP della  Carbon3D, per quanto riguarda la velocità e la la qualità di stampa  .

La stampante Gizmo 3D utilizza tecnologia Direct Light Processing (DLP) per creare oggetti solidi dalla resina liquida, il metodo però non è lo stesso  usato in altre stampanti DLP 3D oggi sul mercato, né è la stesso del metodousato dalla Carbon3D  anche se simile.

“la nostra  è una stampante DLP top-down”, dichiara Kobus du Toit, fondatore di Gizmo  3D r . “E ‘fantastica per la stampa di componenti molto grandi , perché non ci sono problemi di aspirazione. Le Stampanti SLA come la  FORM 1 utilizzano un laser che  disegna delle linee come in una macchina FDM. Questo va  bene per la stampa di piccoli oggetti, ma non  quando si desidera stampare oggetti voluminosi. Le stampanti B9 Creator e  Titan DLP sono stampanti DLP bottom-up. Tutte le stampanti bottom-up hanno gli stessi problemi. Tutte hanno problemi di aspirazione, così i ragazzi della Carbon3D stanno cercando di risolvere il problema con  con metodi  elaborati come uno strato di ossigeno tra l’area di proiezione e la resina. Ma visto che che abbiamo un sacco di ossigeno intorno a noi, lasciate che faccia il suo lavoro gratis! ”

Ciò che rende la metodologia di du Toit così incredibile e così veloce , è che invece di stampare in strati discontinui, con rapidi flash di un’immagine emessa dal proiettore DLP, i suoi strati vengono stampati come un’animazione, senza interruzioni tra i fotogrammi. Il piatto  , pieno di resina, si sposta continuamente verso il basso, mentre questa animazione opera. Questo metodo di stampa si chiama “stampa continua”, ma forse  ”  stampa d’animazione” potrebbe anche essere un termine migliore.

QUESTO metodo di stampa continua è simile a quello che la  Carbon3D utilizza con le proprie stampanti, ma invece di usare una metodologia bottum up dal basso verso l’alto , du Toit utilizza un sistema dall’alto verso il basso, dove gli oggetti sono stampati all’interno di una vasca di liquido, e lì rimangono per la durata della stampa . Come si vede nel video stupefacente allegato, la stampante 3D di du Toit è in grado di stampare in modo straordinariamente veloce. Infatti  stampa un oggetto 150 millimetri x 80mm x 26 millimetri di dimensioni, con una risoluzione z di 50 micron, in soli 6 minuti. Secondo du Toit, c’è un altro vantaggio per la sua stampante 3D rispetto alla CLIP della  Carbon3D.

“Credo che il metodo di stampa  continua che la Carbon 3D sta usando, e quello che sto usando io, possano  essere utilizzati solo su pareti sottili,” ci dice. “Come la parete sottile si immerge nella resina, la parte superiore è abbastanza piccola da far si che la resina vi scorre sopra abbastanza rapidamente. Io posso aggiornare il mio software in modo che l’utente possa  utilizzare l’ ‘Override Manager’ per passare senza soluzione di continuità  dalla stampa standard alla stampa continua. Pensate a una scatola. Potreste stampare il fronte con  la piastra di costruzione . Questa sarebbe la vostra grande superficie piana. Per questo potete usare  la stampa standard come  un tergicristallo. Quando si arriva a 1 mm di spessore si passerà all’ ‘Override Manager’ per la stampa continua e il progetto continuerà ad essere stampato. ”

Allora, qual è il metodo  di du Toit, e che cosa è che gli permette di stampare oggetti così velocemente ? Beh, attualmente sta lavorando ad una campagna Kickstarter per lanciarela sua  tecnologia, e  ha bisogno anche di brevettare le sue innovazioni, perciò molto non è stato ancora svelato. Anche se ha ci confessato alcuni dettagli.

“Sto usando la stessa tecnologia DLP delle  stampanti bottom-up a tranne che la mia  è una top-down”, ci dice. “Ci sono solo alcuni particolari  che la distinguono. C’è una parte segreta che ha bisogno di essere brevettata e io   non ne parlerò fino a quando ho non lancerò il progetto su Kickstarter. C’è un sacco di gente  intelligente e ricca là fuori che potrebbe essere in grado di costruire la loro stampante prima di me   “.

Ha in programma di presentare  diverse stampanti 3D tramite la sua campagna Kickstarter. La stampante Gizmo 3D più semplice sarà la GiziMate e costerà 2500 dollari. La stampante più grande sarà la GiziMax che misurerà  2m e costerà intorno ai 6000 euro. Inoltre, per aggiungere il “segreto”, che consente il raddoppio della velocità di stampa, ci vorrannoulteriori 2.500 dollari.

In tutto, ci saranno 3  modelli di stampanti offerti tramite la campagna Kickstarter, che è prevista   il prossimo settembre, se tutto va come previsto. Questi modelli possono essere visti sotto con i loro formati di stampa massime.

GiziMate – 400 millimetri L x 200 mm x 200 mm W H
GiziPro – 400 millimetri L x 200 mm W x 350 millimetri H
GiziMax – 400 millimetri L x 200 mm W x 850 millimetri H
Uno dei grandi vantaggi di queste macchine, così come quella di altre stampanti 3D basate DLP, è il fatto che il processo di stampa non rallenta quando nuovi oggetti vengono aggiunti alla piastradi costruzione. Questo perché il proiettore ha la capacità di visualizzare animazioni multiple contemporaneamente. Un altro vantaggio delle stampanti Gizmo 3D è che hanno la possibilità di stampare più oggetti   in colori diversi. Grazie a un serbatoio multicolore.

Altre componenti  le caratteristiche delle stampanti :

Precisione nelle rotaie di scorrimento lineare – Questo permette di movimento di precisione e basso attrito.
Serbatoio riscaldato – La resina viene riscaldato a 22 ° C per far fluire meglio e ottenere una risoluzione più alta.
Livellamento – I piedi delle stampanti sono regolabili consentendo all’utente di livellare la macchina in modo che possa stampare su qualsiasi superficie.
Telaio in alluminio – Realizzato con 40 millimetri x 40 mm in alluminio. Comprende anche parti tagliate al laser realizzate in acciaio da 2mm a 3 mm. La maggior parte dei pezzi sono poi verniciati a polvere.
Gizmetor – Questo è il software utilizzato per le stampanti Gizmo 3D. Sarà ricco di funzionalità, e include un gestore di hotspot  che impedisca stampe a temperature troppo elevate.
Du Toit prevede di avere una unità  beta per ognuna delle sue quattro stampanti  entro la prossima settimana

“Una delle 4 macchine andrà ad una società di ingegneria in Nuova Zelanda , una  andrà ad un artista di Sydney  e 2 saranno spedite  negli Stati Uniti per le recensioni,”

Se tutto va come previsto  si dovrebbe essere in grado di pre-ordinare la   stampante Gizmo 3D a partire da soli 2.500 dollari il prossimo settembre.

Be the first to comment on "Gizmo 3D stampanti ad alta velocità con tecnologia DLP veloci come le Carbon3d e la tecnologia Clip"

Leave a comment