German RepRap presenta la nuova stampante 3D L320 per la produzione di additivi liquidi

Introdotto per la prima volta nel circuito della fiera commerciale AM ​​nel 2017, l’esclusivo processo di stampa 3D di Liquid Additive Manufacturing (LAM) del produttore di stampanti 3D industriali German RepRap funziona in qualche modo come FDM, poiché ogni strato viene estruso e quindi reticolato attraverso la polimerizzazione termica. Questo può creare parti che hanno proprietà meccaniche molto interessanti che potrebbero consentire molte nuove applicazioni nella stampa 3D.

La tecnologia LAM della società, sviluppata in collaborazione con Dow Corning , lavora con materiali che non vengono sciolti e quindi nuovamente solidificati, come nel caso della stampa 3D FFF. Invece, il processo utilizza un materiale liquido, come la plastica personalizzabile a base di poliuretano della German RepRap , che viene poi vulcanizzata sotto esposizione al calore; questo è ciò che completamente incrocia i singoli strati depositati in modo che siano saldamente connessi.

Ciò che rende LAM un processo AM così unico è che consente la stampa 3D industriale di materiale liquido o ad alta viscosità, come la gomma siliconica liquida (LSR). La società sostiene che la stampa 3D LAM può realizzare componenti con le stesse proprietà delle parti stampate a iniezione, che potrebbero rivelarsi utili nello sviluppo di nuovi gruppi di clienti che necessitano di un metodo di produzione più economico. Soprattutto nei materiali flessibili, questo processo potrebbe vedere molte applicazioni interessanti nell’arena medica o calzaturiera. Il silicone ha proprietà eccellenti e molte aziende hanno molta familiarità con l’uso.

In autunno, German RepRap ha presentato il suo processo LAM a partire dal 2018, insieme alla sua prima stampante LAM 3D pronta per la produzione, la L280 . La società ha lavorato per sviluppare ulteriormente la tecnologia per l’uso industriale e ora sta introducendo la sua nuova stampante L320 LAM 3D , che è un sistema “estremamente stabile”, secondo la German RepRap , che è stata “adattata alle elevate esigenze dell’industria operazione continua.”

Con una piattaforma di costruzione 250 x 320 x 150 mm e un peso di circa 350 kg (senza sistema di cartucce), l’L320 presenta un display touchscreen per un funzionamento intuitivo, rulli industriali e supporto per una facile movimentazione ed estrusione volumetrica con sollevamento e affondamento sistema. La stampante utilizza il software Simplify3D e la sua nuova tecnologia delle testine di stampa consente misurazioni precise di dosaggio e miscelazione. Lo stesso ugello sembrerebbe essere uno della ditta tedesca Viscotec, ma questo non è stato divulgato.

La tecnologia LAM consente di influenzare la direzione dell’applicazione, influenzando a sua volta anche la vulcanizzazione a livello di strato. I polimeri utilizzati in questo processo hanno una struttura molecolare migliore, in quanto vengono utilizzati i materiali di base, piuttosto che quelli lavorati. Poiché le intuizioni dei prototipi stampati in 3D possono essere trasferite direttamente allo stampaggio a iniezione, i clienti beneficiano di un ridotto time-to-market e la libertà di progettazione offerta dalla stampa 3D consente di utilizzare strutture a croce, a traliccio oa nido d’ape per riempire parti per migliore ottimizzazione dei prodotti personalizzati.

“Una lampada alogena ad alta temperatura rilascia energia di attivazione per accelerare la completa reticolazione, a livello molecolare. Questa reazione ottimizzata, sia in piccoli che grandi oggetti, è assicurata dalla velocità di guida della lampada “, spiega la tedesca RepRap sul suo sito web. “A causa di questa reticolazione termica, il tempo di stampa si riduce notevolmente, allo stesso tempo il risultato della stampa, soprattutto in termini di risparmio di tempo, stabilisce nuovi standard”.

Attraverso test approfonditi e applicazioni pilota, l’azienda afferma di aver dimostrato l’affidabilità della sua nuova stampante 3D L320 nel raggiungimento di un funzionamento preciso e continuo. La stampante è inoltre dotata di tecnologia di sicurezza del suono, che monitora il processo di polimerizzazione e il sistema registra e visualizza anche eventuali scostamenti; se ci sono irregolarità gravi, il lavoro di stampa si interromperà automaticamente.

Per richiedere stampe di prova o per parlare dell’acquisto di L320 per uso individuale, inviare un’e-mail a info@germanreprap.com. Gli utenti commerciali che richiedono elevata affidabilità e disponibilità possono anche ottenere un contratto di manutenzione e un servizio professionale in loco da parte di tecnici German RepRap addestrati. Questo servizio include formazione su hardware e software, oltre alla manutenzione e alla riparazione dello stesso L320.

Be the first to comment on "German RepRap presenta la nuova stampante 3D L320 per la produzione di additivi liquidi"

Leave a comment