General Motors con la stampa 3d risparmia  300.000 dollari

General Motors risparmia  300.000 dollari  in costi di lavorazione con la stampa 3D

General Motors vede un grande valore nella stampa 3D e sta sfruttando il vantaggio. La società ha affermato che la maggior parte delle fabbriche di GM hanno stampanti 3D e la stampa 3D ha la capacità di risparmiare milioni di dollari in costi di produzione annuali. Dan Grieshaber, direttore dell’integrazione globale della produzione di GM, ha detto che l’uso della tecnologia di stampa 3D è recentemente aumentato, portando GM a espandere e standardizzare meglio le operazioni.

“Stiamo rapidamente evolvendo, creando un valore reale per l’impianto”, ha detto Grieshaber la settimana scorsa durante un tour dello stabilimento di assemblaggio di GM Lansing Delta Township nel Michigan. “Questo diventerà, mentre progrediamo, la nostra impronta. Lo faremo in ognuno dei nostri siti. ”

L’impianto Delta di Lansing della società è stato inaugurato nel 2006. La stampa 3D fa parte di ciò che GM chiama “Manufacturing 4.0”, che include anche l’utilizzo di droni per ispezionare le stazioni di assemblaggio e robot in grado di lavorare con gli esseri umani.

Secondo Zane Meike, che guida gli sforzi di stampa 3D dello stabilimento, la stampante 3D di GM a Delta Lansing è costata circa $ 35.000, ma ha consentito all’azienda di risparmiare oltre $ 300.000 in due anni su strumenti e altri accessori. Ad esempio, la fabbrica utilizza uno strumento stampato in 3D per allineare i numeri di identificazione del motore e del veicolo di trasmissione. Acquistare questo da una terza parte costerebbe all’azienda più di $ 3.000, ma lo stesso pezzo costa meno di $ 3 per essere stampato in 3D nello stabilimento.

GM ha detto che la stampante 3D ha una decina di usi nello stabilimento, tra cui la realizzazione di copri-prese, ganci per le parti e altri strumenti ergonomici e di sicurezza. GM, comunque, non pensa che la stampante 3D sia limitata agli strumenti. L’azienda immagina anche che la stampa 3D contribuirà a mantenere bassi i costi e il peso per le future auto elettriche, dato che GM ha collaborato con il software 3D Autodesk per creare parti stampate in 3D per nuove auto. Il produttore sta cercando di sviluppare una nuova linea di veicoli ad energia alternativa nei prossimi anni e la stampa 3D verrà utilizzata per fabbricare parti più leggere per le nuove auto, in un modo più economico.

Secondo Grieshaber, GM sta lavorando per standardizzare la stampa 3D e condividere le migliori pratiche in tutti gli stabilimenti dell’azienda a livello globale.

Il direttore della progettazione e produzione additiva di GM, Kevin Quinn, ha predetto che le parti stampate in 3D compariranno nei veicoli di alta gamma della società entro l’anno prossimo. La ripetibilità e la robustezza sono attualmente i problemi principali che stanno trattenendo la tecnologia dalle applicazioni di produzione della fase finale su una scala più ampia. Entro cinque anni, la GM spera di produrre migliaia o addirittura decine di migliaia di parti stampate in 3D per la produzione di massa, poiché la tecnologia continua a migliorare. “Questa è la nostra panacea”, ha detto Quinn. “Questo è ciò che vogliamo raggiungere.”

Be the first to comment on "General Motors con la stampa 3d risparmia  300.000 dollari"

Leave a comment