GE Healthcare Life Sciences apre un centro di stampa 3D a Umeå, in Svezia

GE Healthcare Life Sciences apre un centro di stampa 3D da $ 2M in Svezia

GE Healthcare Life Sciences ha aperto una nuova struttura di produzione additiva (AM) a Umeå, in Svezia, che si dedicherà all’integrazione di parti stampate in 3D nella produzione aziendale di apparecchiature per la biomanifica. Il sito sarà il suo secondo centro in Svezia, il primo dei quali è stato aperto a Uppsala, in Svezia, nel 2018.

Insieme, i due centri verranno utilizzati per ogni fase della stampa 3D, dalla prototipazione alla produzione in serie. Mentre lo stabilimento di Uppsala si impegnerà in attività di progettazione e validazione del prodotto, l’Umeå eseguirà la produzione in serie su tali componenti.

Il nuovo sito presenta una stampante 3D EOS per parti in poliammide, destinata alla produzione in serie, nonché una stazione di miscelazione delle polveri e apparecchiature di post-elaborazione. GE si propone di realizzare componenti per tali prodotti bioprocesso come il recente rilasciato lanciato go ÄKTA sistema di cromatografia, nonché colonne HiScale e sistemi Biacore SPR.

Olivier Loeillot, direttore generale BioProcess di GE Healthcare Life Sciences, ha spiegato che la posizione di questi centri è stata decisa in base al fatto che l’azienda produce resine per cromatografia e apparecchiature per bioprocessi in Svezia. Di conseguenza, GE sarà in grado di fornire le sue tecnologie più rapidamente. Per quanto riguarda la scelta della stampa 3D, Loeillot ha sottolineato che le parti stampate in 3D sono “più piccole e più resistenti” di quelle realizzate con la tecnologia tradizionale, che si traduce in “migliore qualità, meno sprechi e design semplificati”.

Loeillot vede il nuovo centro come un miglioramento della produttività della catena di fornitura dell’azienda, che trarrà beneficio da una maggiore agilità offerta dalla stampa 3D. Sebbene siamo ancora lontani dalla produzione su richiesta più vicina al punto di utilizzo, GE è almeno un passo avanti nel co-localizzare le sue strutture di additivi all’interno della stessa regione, anche se molto probabilmente avrebbe lanciato un nuovo sito più vicino al suo principale centro di attività per una determinata tecnologia.

Altre attività di stampa 3D intraprese da GE Healthcare includono una partnership con Formlabs per la stampa 3D di modelli anatomici specifici per il paziente, un processo che desidera semplificare . La società sta inoltre lavorando con il gigante farmaceutico Amgen per testare la fattibilità di una colonna cromatografica stampata in 3D .

Per coloro che seguono il settore, non è necessario menzionare che questo fa parte di una strategia più ampia da parte di GE per adottare la stampa 3D ove possibile lungo la sua catena di fornitura. Dopo aver aperto la strada alla stampa 3D per la produzione di ugelli per carburante , quindi alle pale delle turbine nella sua divisione aerospaziale, il conglomerato ha iniziato a stampare parti in 3D per la sua compagnia Oil & Gas in Giappone. Ciò che avrebbe potuto sembrare una campagna di marketing elaborata e costosa con l’ugello del carburante altamente pubblicizzato si è dimostrato un impegno per l’innovazione e il dominio del mercato lungo tutta la sua catena di fornitura.

Questa struttura più recente per GE Healthcare Life Sciences dimostra che siamo solo all’inizio di una nuova era in cui AM sarà sempre più adottata e prenderà davvero una fetta del settore manifatturiero da 13 trilioni di dollari.

Be the first to comment on "GE Healthcare Life Sciences apre un centro di stampa 3D a Umeå, in Svezia"

Leave a comment