GE General Electric acquista una Roboze One +400 per il centro ricerche sulla stampa 3d a New York

Sono notizie che fanno piacere la startup italiana di Bari Roboze è stata scelta da GE General Electric come fornitore di stampanti 3d . Infatti la GE ha acquistato una Roboze One +400 per la sua divisione “additive manufacturing” del Global Research Center di Niskayun (New York).
La stampante barese è una delle poche stampanti al mondo a riuscire a stampare col filamento PEEK il superpolimero e con il Carbon PA (Poliammide con 20% di Carbonio), filamento questo che viene utilizzato anche nei prototipi di Formula 1.
Altra caratteristica notevole della stampante è la precisione meccanica grazie ad un movimento meccatronico in gradi di arrivare a livelli di precisione fino a 50 micron veri.
La Roboze One +400 è un stampante per uso aziendale con un volume di costruzione di 20 per 20 per 20 centimetri.
La Roboze è una startup con sede a Bari ha 15 dipendenti provenienti dal Politecnico di Bari e di Lecce e un direttore commerciale che opera da Israele.
Roboze aveva anche recentemente siglato un accordo con la multinazionale israeliana Elbit Systems – specializzata in sistemi di difesa e anche con la Mecaer Aviation Group azienda italiana che costruisce parte dei carrelli per il famoso caccia di nuova generazione F 35 della Lockheed.
La General Electric ha acquistato La Roboze One+400 come miglior stampante 3d per i test col filamento PEEK.

Be the first to comment on "GE General Electric acquista una Roboze One +400 per il centro ricerche sulla stampa 3d a New York"

Leave a comment