GE Additive la nuova macchina per la produzione di additivi per jet binder

GE Additive rivela il prototipo della nuova macchina per la produzione di additivi per jet binder

GE Additive ha rilasciato la prima immagine di un prototipo di una nuovissima macchina di produzione additiva (nome del progetto H1) basata sulla tecnologia del binder jet che alla fine sfiderà la necessità di getti. Ulteriori iterazioni di questa macchina saranno effettuate all’inizio del 2018 con la consegna delle prime macchine di produzione a metà del 2018.

La nuova macchina a getto di binder che può stampare pezzi di grandi dimensioni con una vasta gamma di materiali, tra cui l’acciaio inossidabile, il nichel e le leghe di ferro, è destinata a interrompere le tradizionali tecniche di produzione. La nuova macchina mira a eliminare la necessità di getti e pertanto non sono necessari costosi utensili, stampi e infrastrutture. Secondo GE Additive, questa prima macchina è più veloce di qualsiasi macchina a getto legante presente oggi sul mercato.

Mohammad Ehteshami, Vice Presidente e General Manager di GE Additive, ha dichiarato: “Vediamo una grande richiesta di tecnologia a getto binder nei settori aerospaziale e automobilistico. Ci impegniamo ad accelerare l’industria della produzione additiva e continueremo a rafforzare la nostra forza nelle modalità laser ed EBM sviluppando e portando nuove tecnologie sul mercato. Abbiamo un approccio progressivo all’innovazione e allo sviluppo del prodotto. Ho sfidato il team a sviluppare questa nuova macchina in 55 giorni. Sono venuti in anticipo con il processo di idea per la prima stampa, dopo soli 47 giorni. ”

GE Additive include i fornitori di macchine additive Concept Laser e ArcamEBM; insieme al fornitore di materiali additivi AP & C e al fornitore di servizi additivi per l’industria medica, DTI.

Be the first to comment on "GE Additive la nuova macchina per la produzione di additivi per jet binder"

Leave a comment