Gartner il rapporto Predicts 2018 sulla stampa 3d

La società di ricerche americana Gartner ha previsto un’ulteriore adozione delle tecnologie di stampa 3D tra i produttori di dispositivi medici, aerei, beni di consumo e altrove. Come parte del suo rapporto Predicts 2018, l’azienda afferma che il 75 per cento degli aerei commerciali utilizzerà le parti stampate in 3D entro il 2021.

Vediamo prove quotidiane che la stampa 3D ha iniziato a permeare tutti gli angoli della produzione, da piccoli dispositivi medici a componenti di aerei ad alta resistenza. Ma quale sarà l’effetto finale di questi cambiamenti e in che modo cambieranno i modelli di business delle aziende come risultato dell’implementazione della produzione additiva?

Gartner, una delle aziende di consulenza e ricerca più affidabili al mondo, ha visto anche queste prove e ha utilizzato la sua esperienza e la sua competenza per fare una nuova serie di previsioni sul futuro della stampa 3D. Le previsioni sono contenute all’interno del predict 2018 un fascicolo da 13 pagine il rapporto  sulla  stampa 3D e sulla Fabbricazione Additiva .

Anziché occuparsi solo di dichiarazioni generali e di fredde cifre, questo ultimo rapporto Gartner per la stampa 3D nel 2018 guarda a tre settori specifici: i dispositivi medici, gli aerei e i beni di consumo, il cui atteggiamento nei confronti della stampa 3D è rappresentativo della intera industria manifatturiera.

Gartner ha alcune osservazioni più generali su come il business stia cambiando a causa della produzione additiva. Una grande previsione è che, entro il 2021, il 20% delle imprese istituirà startup interne per sviluppare nuove soluzioni di stampa 3D. Questo è presumibilmente il modo migliore per le aziende consolidate di essere a prova di futuro contro la minaccia di startup innovative innovative, e aziende come Airbus, BASF e GE stanno già seguendo il modello.

Un altro modo in cui la stampa 3D sta alterando i modelli di business delle aziende è un aumento dei centri di eccellenza di stampa 3D (COE), in cui i flussi di lavoro di stampa 3D possono essere integrati nei processi aziendali chiave e nella formazione fornita ai partner della supply chain.

Boeing, Johnson & Johnson, Rolls Royce e Siemens hanno stabilito tutti questi centri, che possono a) perfezionare le attuali metodologie di stampa 3D, b) rendere operative le tecnologie di stampa 3D e c) creare metriche per concentrarsi su miglioramenti del design, standardizzazione dei processi e qualità e miglioramenti del processo di ispezione.

Stampa 3D in aerospaziale
Sebbene non esista un numero enorme di aziende che realizzano parti stampate in 3D per l’industria aerospaziale, Il settore  rimane una delle maggiori conquiste della stampa 3D, soprattutto a causa delle enormi quantità di denaro coinvolte nel settore. L’additivo è attualmente utilizzato per realizzare parti di prototipi, così come strumenti, maschere, attrezzature e persino prodotti finiti.

Esempi di stampa 3D in ambito aerospaziale includono il design del motore Advanced Turboprop di GE Aviation, che ha convertito 855 parti prodotte in modo convenzionale in 12 parti stampate in 3D e la stampa 3D di parti aeronautiche di Boeing in 20 siti in quattro paesi. Oltre 50.000 parti stampate in 3D sono attualmente in uso sui velivoli Boeing. Gartner prevede che il 75% dei nuovi velivoli commerciali e militari volerà con componenti del motore stampati in 3D, parti della cellula aerea e altri bit entro il 2021.

Stampa 3D in medicina
Un altro enorme pezzo di attività di stampa 3D nel mondo si svolge nel settore medico, dove la produzione additiva viene utilizzata per fabbricare impianti, strumenti medici e molto altro ancora. Quasi il tre per cento dei grandi ospedali e degli istituti di ricerca medica dispone ora di funzionalità di stampa 3D sul posto, ma è probabile che tale numero aumenti.

Gartner dice che vedremo una grande differenza nei prossimi anni in cui i tipi di ospedale iniziano a utilizzare la stampa 3D e come iniziano ad usarlo. Al momento, la maggior parte della tecnologia si trova negli ospedali e nei centri specializzati, in quelli che Gartner chiama “laboratori di back-office”, ma gli stampatori 3D diventeranno presto un luogo comune in prima linea negli ospedali ordinari di tutto il mondo.

Man mano che aumenta il volume delle apparecchiature di stampa 3D medicali, i medici richiederanno a loro volta più stampanti 3D e strumenti aggiuntivi dai loro ospedali e ambulatori. Entro il 2021, il 25% dei chirurghi si eserciterà su modelli stampati in 3D prima dell’intervento chirurgico.

Stampa 3D nei beni di consumo
I produttori di beni di consumo stanno attualmente godendo dei vantaggi della stampa 3D come strumento di prototipazione rapida, ma alcune sezioni dell’industria sono sulla strada per rivoluzionare le loro catene di approvvigionamento grazie alla stampa 3D.

Gartner prevede che un aumento degli impianti di produzione di stampa 3D locali aiuterà i produttori di beni di consumo a ridurre le scorte, con conseguente risparmio di denaro. Tuttavia, riconosce che molti beni di consumo non possono trarre vantaggio dall’essere stampati in 3D e afferma che le organizzazioni devono riconoscere dove la stampa 3D è vantaggiosa e dove non lo è.

Alla luce della sua ricerca sui beni di consumo, Gartner prevede che il 20% delle prime 100 aziende di beni di consumo del mondo utilizzeranno la stampa 3D per creare prodotti personalizzati entro il 2021.

Stampa 3D nel 2021:

Il 75% dei nuovi velivoli commerciali e militari avranno o il motore stampato in 3D o le parti della cellula
Il 25% dei chirurghi si eserciterà su modelli anatomici stampati in 3D
Il 20% delle prime 100 aziende di beni di consumo utilizzeranno la stampa 3D per realizzare prodotti personalizzati
Il 20% di aziende con startup avranno la stampa 3D interna
Il 40% delle imprese manifatturiere avranno centri di stampa 3D di eccellenza

Be the first to comment on "Gartner il rapporto Predicts 2018 sulla stampa 3d"

Leave a comment