G1 DLP 3D la stampante della Do3D

La Do3D di Budapest annuncia la  nuova stampante G1 DLP 3D ad alta risoluzione

Do3D G1 DLP 3D stampante 01La tecnologia  Digital Light Processing (DLP) è tra quelle che stanno trovando uno spazio sempre più ampio. Un esempio di questo è il recente successo della stampante Moonray 3D su Kickstarter; l’ obiettivo della campagna di  100.000 dollari , è stato ampiamente superato arrivando fino a 320 mila dollari, con quasi tre settimane ancora a disposizione per la loro campagna.

La tecnologia – che è simile alla  stereolitografia – utilizza dei fotopolimeri che vengono risolti con una sorgente di luce ed è in grado di produrre componenti  accurati con una risoluzione eccellente senza la necessità di grandi dimensioni, o di usare macchine su scala industriale. La stampante DLP 3D   è stata prima presentata come concept  due anni fa e ha trascorso l’ultimo anno per la fase di sviluppo e ora si presenta sul mercato.

La stampante 3D ad alta definizione Do3D,  è una idea dei designer industriali Tamás Liszkai e Bartos Márton,e girava nel 2013 come prototipo. Con l’uscita del loro nuova stampante Do3D DLP 3D, i due puntano a portare la tecnolgia della produzione di additivi ad alta precisione alla portata delle piccole e medie imprese e, in definitiva, di estendere le aree di applicazioni con l’introduzione di miscele personalizzate  per la stampante.

La G1 DLP System è la  prima di una linea di prodotti, ha una risoluzione fino a 20 micron con un volume di costruzione di 100 mm x 80 mm x 150 mm.

Progettato per stampare componenti velocemente e facilmente e con dettagli eccezionali, il plug and play del sistema G1 DLP è in grado di essere messo a punto in pochi minuti ed è un formato pratico per le operazioni di business piccole e di medie dimensioni.

“Le stampanti 3D ad alta definizione Do3D sono progettate per ospitare una varietà di resine fotoattive”, dice l’azienda.

“Il materiale di stampa può variare ampiamente a seconda delle proprietà meccaniche desiderate delle stampe, dalla durezza industriale richiesta, dalla elasticità, ma anche è adatto alla microfusione.”

In questo momento, l’azienda sta sviluppando tre diversi tipi di resine per la macchina con diverse applicazioni. Queste includono una “All Around” general purpose, una resina ad indurimento rapido che è disponibile in rosso, una  “Top Notch” resina di colore grigio che stampa con elevata precisione ed è più difficile da trattare rispetto ad altri materiali, una volta curati ed, infine, un materiale “Ash Free”  ottimale per la  microfusione come il design dei gioielli.

 

Be the first to comment on "G1 DLP 3D la stampante della Do3D"

Leave a comment