Fuel 3d finanziata dalla Cia attraverso In-Q-Tel

Fuel3D   Accordo Con In-Q-Tel ( il venture capital della CIA ) per  perfezionare il loro scanner per l’Intelligence e il controspionaggio.

Seal in lobby at CIA headquarters in Langley, Virginia, USA

Seal in lobby at CIA headquarters in Langley, Virginia, USA

Fuel3D ha  firmato un accordo di investimento  con In-Q-Tel (IQT), una società senza scopo di lucro  che identifica soluzioni tecnologiche innovative a supporto delle missioni della CIA americana.

IQT è stata creata per sposare le esigenze tecnologiche dell’intelligence degli Stati Uniti con le aziende all’avanguardia nell’ innovazione , e per investire in un arco di tempo di 3 anni in settori tecnologie e aziende di vitale importanza per la Cia.

Queste start-up sono generalmente inaccessibili per le attività di intelligence inoltre  oltre il 70 per cento delle società finanziate da  IQT hanno fatto affari con il governo.

IQT agisce come  “investitore strategico” con un modello unico: gli investimenti IQT hanno lo scopo di “accelerare lo sviluppo dei prodotti e aggiungere funzionalità critiche con il solo scopo di fornire queste tecnologie d’avanguardia alla Intelligence americana”.

IQT spiega che la CIA è il partner principale, ma aggiungono che l’azienda ha ampliato il campo di applicazione per includere gruppi come il  National Geospatial-Intelligence Agency, la  Defense Intelligence Agency and il  Department of Homeland Security Science and Technology Directorate.    In-Q-Tel fisicamente si trova  presso  la sede CIA a Langley, ed è composta da funzionari  CIA con esperienza.

L’idea generale è che l’organizzazione funziona in congiunzione con società di venture capital per lo sviluppo di tecnologie utilizzando prodotti  che nascono nel mercato, piuttosto che cercare soluzioni personalizzate,  il risultato è che, in media, per ogni dollaro che IQT investe in un azienda significa che la comunità di venture capital investirà più di nove dollari supplementari.

Fuel3D dichiara che l’investimento IQT permetterà loro di favorire lo sviluppo della società, e la  la tecnologia ad alta risoluzione anche per i clienti governativi che necessitano di applicazioni di scansione 3D avanzate.

Simon Davidson, partner di IQT Investments, dice che è la possibilità per gli utenti non tecnici di creare facilmente modelli 3D di oggetti di uso quotidiano rende l’affare attraente.

“Siamo ansiosi di aiutare i nostri clienti governativi sfruttare questi progressi attraverso l’ulteriore sviluppo della tecnologia Fuel3D”, spiega Davidson.

Fuel3D ha sviluppato una tecnologia che combina le telecamere stereo pre-calibrate con immagini fotometricche  da catturare ed elaborare in un modello 3D in pochi secondi. Il sistema Fuel3D genera ad alta risoluzione, modelli colorati 3D di oggetti, ambienti o individui. La Tecnologia di scansione della società utilizza una metodologia proprietaria .

La velocità del loro processo è ciò che definisce Fuel3D   -infatti  le immagini vengono acquisite in meno di un decimo di secondo – e ciò significa che i dati acquisiti possono portare alla scansione 3D in settori come la moda, le calzature, l’ortopedia, lo sport e la biometria.

“La velocità con cui si colgono alta risoluzione di dati 3D è la chiave di ciò che rende la tecnologia di Fuel3D migliore “, dice Stuart Mead, il CEO di Fuel3D. “In appena un decimo di secondo, la nostra piattaforma è in grado di catturare un modello 3D, full-color con una risoluzione di 350 micron (0,35 millimetri) “.

Il primo prodotto della società, SCANIFY, è uno scanner 3d palmare, point-and-shoot per il mercato delle applicazioni 3D consumer. Mead dice che questo investimento di IQT consentirà alla sua azienda di affinare ulteriormente la tecnologia SCANIFY per ulteriori applicazioni con un focus per la raccolta di informazioni per l’intelligence.

 

Be the first to comment on "Fuel 3d finanziata dalla Cia attraverso In-Q-Tel"

Leave a comment