Fraunhofer e RMIT partnership per la stampa 3D in Australia

Mentre la RMIT University è nota per la sua specializzazione in tecnologia e design, il Fraunhofer Institute for Material and Beam Technology IWS è una forza con cui confrontarsi, noto come uno dei principali istituti di stampa 3D applicata in Europa.

Insieme, queste due organizzazioni internazionali mettono insieme potenti risorse per rivoluzionare l’industria manifatturiera, in precedenza un settore critico in Australia che è stato in qualche modo in declino negli ultimi anni. Nel complesso, tuttavia, l’Australia non è estranea alle meraviglie della stampa 3D, abbracciando anche la tecnologia con strutture di ricerca e sviluppo , bioprinting avanzato e incoraggiando gli utenti a creare prodotti su misura .

RMIT e Fraunhofer IWS collaboreranno a progetti di ricerca con aziende australiane e il loro staff e studenti effettueranno ricerche collaborative. Incentrato sulla stampa 3D avanzata per la produzione, ogni progetto si concentrerà sulla trasformazione della produzione in Australia attraverso tecniche innovative e nuovi prodotti di qualità.

Questa partnership è stata progettata per riunire esperti mondiali e tecnologia ad alte prestazioni, destinata a beneficiare le aziende australiane desiderose di evolversi. Il programma includerà l’esplorazione della produzione digitale, una migliore automazione e processi basati sui dati, tutti relativi alla stampa 3D e un assortimento di tecnologie che lo accompagnano, dalla robotica alla progettazione computazionale e la creazione di algoritmi per espandersi oltre i processi attuali e in quello che il Professor Aleksandar Subic di RMIT definisce critico per la trasformazione dell’industria 4.0, insieme a ulteriori piani per la creazione di un “centro di tecnologia di stampa 3D leader mondiale” presso il RMIT Advanced Manufacturing Precinct .

Subic ha spiegato che la partnership è stata anche un passo significativo verso la creazione di un centro di tecnologia di stampa 3D leader a livello mondiale all’interno del Distretto di produzione avanzata RMIT . Sebbene la pandemia COVID-19 abbia frenato i viaggi in questi giorni, ci sono piani per i ricercatori Fraunhofer IWS di recarsi a Melbourne il prima possibile per lavorare con i ricercatori e gli studenti RMIT coinvolti nel progetto. Allo stesso modo, gli studenti post-laurea di RMIT viaggeranno in Germania per collaborare a progetti di ricerca presso Fraunhofer IWS quando è sicuro.

“Il nostro obiettivo principale attraverso questa partnership è un contatto più stretto con il mercato australiano, dove esiste un potenziale così latente per la produzione additiva, promuovendo allo stesso tempo lo scambio di studenti e la supervisione congiunta del dottorato che sappiamo essere di alta qualità”, ha affermato il direttore di Fraunhofer IWS, il professor Christoph Leyens, ha anche aggiunto che l’accordo è il primo del suo genere per l’Australia.

Tutti i soggetti coinvolti sono impegnati a prendere il ritmo per la produzione in Australia, cogliere nuove opportunità e lavorare per reinventarsi. Con le precedenti sfide nel costo del lavoro per quella che spesso è una produzione “a basso valore e volume elevato”, i ricercatori si concentreranno ora sulla rapida produzione di parti come componenti metallici per applicazioni che coinvolgono trasporto, energie rinnovabili, miniere e difesa.

“La Germania è un driver globale chiave della tecnologia i4.0 e Fraunhofer IWS è il principale istituto di stampa 3D applicata in Europa”, ha affermato Subic. “È entusiasmante avere il meglio in Australia, collaborando con i migliori in Europa, lavorando insieme su progetti ad alto impatto e rilevanti a livello globale con l’industria”.

Ricercatori e studenti inizieranno a lavorare insieme online ora, con viaggi previsti tra le due istituzioni l’anno prossimo.

Be the first to comment on "Fraunhofer e RMIT partnership per la stampa 3D in Australia"

Leave a comment