FossiLabs stampa in 3d delle ossa in FFF con materiale PEEK poroso

FOSSILABS OFFRE DISPOSITIVI MEDICI PEEK MIGLIORATI CON STRUTTURE SIMILI A OSSA POROSE STAMPATE IN 3D

FossiLabs , una start-up per la stampa 3D medica con sede negli Stati Uniti, ha annunciato il lancio delle sue strutture di ponteggi simili a ossa stampate in 3D FFF utilizzando un materiale PEEK poroso. Secondo quanto riferito i primi impianti medici porosi PEEK stampati in 3D ‘completamente’ porosi, le strutture ossee sono progettate per essere utilizzate all’interno di dispositivi impiantabili utilizzando hardware e software proprietari di Fossilabs.

Todd Reith, fondatore e presidente di FossiLabs, ha spiegato: “L’uso della tecnologia di stampa 3D consente di creare una struttura porosa che non sarebbe possibile utilizzando i metodi tradizionali”.

“L’aumentata superficie e la piena porosità incoraggiano la crescita e l’in-crescita dell’osso nuovo dell’impianto, portando a una maggiore forza di integrazione. Aggiungi il nanocoating di idrossiapatite (HA), ora hai qualcosa di impareggiabile nel settore. “

Fondato nel 2017 e con sede a West Chester, in Pennsylvania, FossiLabs è un laboratorio di ricerca e sviluppo focalizzato sullo sviluppo di dispositivi per impianti medici PEEK stampati in 3D. PEEK è un polimero termoplastico che offre una combinazione unica di caratteristiche ad alte prestazioni, con elevata resistenza chimica e durata.

Nella stampa 3D, PEEK ha visto applicazioni coerenti nel campo medico, utilizzate nella produzione di esoscheletri passivi , impianti e dispositivi utilizzati per il cranio e la mano e per aiutare ad accelerare la rigenerazione ossea . Inoltre, nell’agosto 2019, la startup tedesca di stampa 3D medica Kumovis ha lanciato la sua stampante R1 3D appositamente per le applicazioni mediche PEEK.

FossiLabs ha sviluppato un processo proprietario che offre impianti medici stampati 3D FFF con strutture ossee porose in PEEK. Questo ha lo scopo di favorire i dispositivi impiantabili esistenti in cui si può desiderare una crescita ossea, fornendo un’osteointegrazione più rapida (la connessione tra l’osso vivente e un impianto artificiale).

L’azienda afferma che in precedenza le offerte di prodotti avevano solo porosità superficiale o finestre all’interno di strati definiti, tuttavia con il suo processo proprietario è ora possibile stampare in 3D strutture porose solide o definite “ovunque nello spazio 3D”.

Utilizzando la sua tecnologia di stampa 3D, materiali e software, FossiLab è in grado di identificare regioni di macroporosità ossea solide e controllate all’interno di modelli medici client esistenti. Questo aiuta a fornire il controllo dei solidi e livelli variabili di porosità. Le aree di crescita ossea desiderate possono quindi essere definite e stampate in 3D in PEEK, ed è destinato principalmente all’uso con distanziali e gabbie per la colonna vertebrale.

Avendo stabilito una prova di concetto, FossiLabs sta ora cercando aziende produttrici di dispositivi medici di concedere in licenza la sua tecnologia e migliorare le linee di prodotti esistenti.

Be the first to comment on "FossiLabs stampa in 3d delle ossa in FFF con materiale PEEK poroso"

Leave a comment