Forward AM di Basf e Photocentric presentano una serie di Fotopolimeri a luce visibile per la stampa 3d

FORWARD AM E PHOTOCENTRIC LANCIANO UN PORTAFOGLIO CONGIUNTO DI FOTOPOLIMERI A LUCE VISIBILE PER LA STAMPA 3D

Il braccio di stampa 3D di BASF Forward AM e il produttore di materiali e sistemi Photocentric hanno lanciato un portafoglio congiunto di polimeri chiamato “Ultracur3D Powered by Photocentric”.

Sviluppate come parte di una partnership strategica in corso tra Photocentric e Forward AM, le nuove resine sono progettate su misura per funzionare con i sistemi LCD di Photocentric. La linea iniziale di dieci fotopolimeri a luce visibile sarà commercializzata in cooperazione dalle aziende con l’obiettivo di promuovere “l’industrializzazione della produzione additiva”.

“Riteniamo che la combinazione dell’esperienza acquisita in decenni di ricerca BASF sui materiali di stampa 3D, il nostro portafoglio di materiali unico e la straordinaria tecnologia di stampa di Photocentric, abbia davvero il potenziale per consentire la stampa di parti a costi competitivi”, ha affermato François Minec, amministratore delegato di BASF Soluzioni di stampa 3D. “Questo rende la produzione di massa di parti funzionali per uso finale una realtà”,

“LE NUOVE SOSTANZE CHIMICHE CHE ABBIAMO SFRUTTATO PER LA NOSTRA OFFERTA DI PRODOTTI CI CONSENTONO DI SODDISFARE LE RICHIESTE DI PRESTAZIONI MECCANICHE MOLTO ELEVATE DEI NOSTRI CLIENTI E REALIZZARE LE LORO APPLICAZIONI SU LARGA SCALA”.


Il portafoglio in espansione di Forward AM per la stampa 3D

La filiale di stampa 3D di BASF Forward AM è stata costituita nel 2017 per espandere l’attività di produzione additiva dell’azienda. Da allora, BASF ha rapidamente aggiunto al suo portafoglio di materiali per la stampa 3D attraverso una serie di acquisizioni e partnership.

Meno di un mese dopo la fondazione di Forward AM, BASF ha acquisito il produttore di filamenti olandese Innofil3D , incorporando le resine PLA, PET e ABS dell’azienda nella sua gamma esistente. Successivamente, nel 2017, BASF è andata oltre, acquisendo il business globale della poliammide di Solvay e le società di materiali Advanc3D Materials and Setup Performance .

Dal 2018, l’azienda ha intrapreso una strategia per costruire la sua rete di investimenti e collaborazioni per produrre nuovi materiali di stampa 3D. Lavorando con il fornitore di stampanti 3D con sede in Texas Essentium , BASF ha creato una nuova linea di filamenti “Ultrafuse” , oltre a stabilire una rete di distribuzione più ampia. Le recenti partnership con Prismlab e Shapeways hanno anche confermato l’ambizione di BASF di aumentare continuamente la portata del suo portafoglio di materiali.

Photocentric ha avviato la propria alleanza strategica con BASF nel 2018, con l’obiettivo di unire le proprie risorse per far avanzare la produzione di massa di parti stampate in 3D. BASF ha presentato i suoi primi due materiali personalizzati per i sistemi Photocentric, BASF ST45B e FL300W a Formnext 2019 . Dopo l’introduzione del loro portafoglio congiunto di polimeri, le società hanno ora annunciato un “approfondimento” del loro rapporto commerciale.


La gamma Ultracur3D Powered by Photocentric

La gamma di fotopolimeri recentemente annunciata da Photocentric e Forward AM è stata sviluppata in stretta collaborazione ed è stata salutata come una “nuova pietra miliare” nella loro partnership strategica. Durante la ricerca e lo sviluppo, le aziende hanno unito le loro competenze di stampa 3D per ottimizzare le resine per i parametri di stampa dei sistemi Photocentric.

Il processo di stampa 3D LCD brevettato di Photocentric , presente nel suo ultimo sistema LC Maximus , viene tipicamente utilizzato nei settori industriale e medico. Secondo Sally Tipping, direttore delle vendite di Photocentric, il rilascio della gamma Powered by Photocentric potrebbe consentire ai suoi clienti di utilizzare le sue stampanti 3D in modo più efficiente.

“Questa gamma estesa di materiali ad alte prestazioni ora consente ai nostri clienti di sfruttare appieno il grande volume di costruzione, la velocità e l’affidabilità delle stampanti fotocentriche, per passare alla produzione su larga scala e conveniente di parti per uso finale”, ha affermato Tipping .

“Ultracur3D EPD 1006 Powered by Photocentric” sarà il primo di una serie iniziale di dieci fotopolimeri di stampa 3D che le aziende svilupperanno e commercializzeranno insieme. Si dice che la nuova linea di resine fotopolimeriche sia conveniente, offrendo un alto livello di prestazioni meccaniche per la produzione di parti di uso finale “ad alta risoluzione”.

Le aziende ritengono che i loro materiali di stampa 3D siano adatti alle applicazioni in un’ampia varietà di settori, consentendo potenzialmente la produzione di massa in nuove aree. In futuro è prevista anche una “progressiva estensione” della gamma di fotopolimeri per giunti, con ogni materiale impostato per essere progettato su misura per il processo di polimerizzazione alla luce del giorno di Photocentric.

Andando avanti, si dice che la nuova linea di polimeri di stampa 3D sia reciprocamente vantaggiosa per entrambe le società. Forward AM ha ampliato il suo portafoglio e ora offrirà fotopolimeri sviluppati specificamente per le stampanti 3D di Photocentric. Photocentric fornirà ai propri clienti una nuova linea di resine polimeriche Ultracur3D EPD 1006 compatibili.

“Photocentric sta rafforzando la sua partnership con BASF per facilitare la produzione di massa personalizzata di componenti in un’ampia varietà di settori”, ha affermato Paul Holt, amministratore delegato di Photocentric. “Insieme abbiamo creato una combinazione unica di software, hardware e chimica che rimuove gli ostacoli all’uso della produzione additiva nella produzione di massa”.

Be the first to comment on "Forward AM di Basf e Photocentric presentano una serie di Fotopolimeri a luce visibile per la stampa 3d"

Leave a comment