Flexweave di Reebok la maschera di allenamento stampata in 3D  

Modla presenta il nuovo materiale Flexweave di Reebok con maschera di allenamento stampata in 3D
Per celebrare e promuovere il suo nuovo e innovativo materiale Flexweave, il marchio sportivo Reebok ha invitato alcuni dei migliori designer del mondo a creare oggetti utili da esso. I risultati finali includono un guanto intelligente, una maschera di allenamento con stampa 3D e una sedia attiva.

Nell’ambito del settore dell’abbigliamento sportivo, non è semplicemente sufficiente progettare e produrre scarpe e abbigliamento esteticamente impressionanti, poiché le prestazioni sono spesso una priorità assoluta. È per questo che marchi sportivi come Reebok, Nike e Adidas sono costantemente in fase di sperimentazione e sviluppo di materiali nuovi e migliorati.

In alcuni casi, questi nuovi materiali devono essere stampati in 3D e in altri, vengono creati utilizzando processi più tradizionali, come la maglieria e la tessitura.

Questo è il caso del nuovo tessuto Flexweave di Reebok, che integra un unico pattern di tessitura a otto cifre. Questa ingegnosa costruzione, spiega Reebok, consente di intrecciare una quantità illimitata di fibre di ciniglia che costituisce il tessuto. Il risultato è un materiale ideale per le applicazioni attive in quanto è allo stesso tempo leggero, resistente e traspirante.

Per mettere in evidenza la versatilità del suo nuovo materiale, Reebok ha contattato tre studi di design e li ha invitati a creare qualcosa con Flexweave. Modla, una casa di design con sede a Londra, ha colto l’occasione e ha creato una maschera di allenamento stampata in 3D.

La maschera, soprannominata appropriatamente “Maschera Flexweave”, assomiglia un po ‘a una maschera antigas futuristica ( Digital Trends la confronta addirittura con la maschera di Bane di The Dark Knight Rises), ma in realtà ha un uso legato allo sport.

Costituito da una fodera per la bocca e il naso stampati in 3D e una fascia per il viso Flexweave, la maschera è destinata ad essere indossata dagli atleti che stanno seguendo un allenamento in quota. In altre parole, il componente regolabile in 3D della maschera funziona come una piccola ventola, consentendo a una quantità limitata di aria di passare attraverso la maschera, aiutando gli atleti a simulare un ambiente più elevato mentre si allenano.

“Faccio un sacco di allenamento ad alta intensità, quindi sono interessato a come funzioni, funzioni e come migliorare le prestazioni di queste apparecchiature”, ha commentato il co-fondatore di Modla Jon Fidler. “Ma abbiamo anche visto il potenziale nell’estetica del materiale Flexweave, per creare qualcosa che si fondesse con la maschera e si allinei con i contorni del volto di chi lo indossa”.

“Come è successo, il materiale Flexweave ha fornito un beneficio ancora maggiore rispetto all’aspetto estetico ed è stato fantastico lavorare con lui. È forte e resistente, quindi perfetto per un prodotto che si usura molto; mentre è anche incredibilmente leggero, rendendolo traspirante sul viso per gli atleti durante gli allenamenti “, ha aggiunto.

Il componente per la maschera stampata in 3D è stato prodotto utilizzando una stampante Ultimaker 3D, mentre le strisce Flexweave sono state tagliate al laser.

Gli altri due studi di progettazione, Joe Doucet x Partners con sede a New York e Odd Matter, con sede a Rotterdam, hanno utilizzato Flexweave per creare rispettivamente un guanto intelligente e una sedia attiva.

Il guanto intelligente è stato progettato per i corridori e integra la tecnologia GPS e una striscia di luce a LED. L’idea è che chi lo indossa possa essere allertato dalla luce a LED quando devono fare una svolta o cambiare direzione sulla loro rotta.

Odd Matter, da parte sua, ha utilizzato il materiale Flexweave di Reebok per creare quella che definisce una “sedia attiva”, che è stata progettata per coinvolgere i muscoli del core del soggetto. La sedia è costruita in schiuma EVA e Flexweave, rendendola estremamente leggera e facilmente trasportabile.

“Flexweave sta facendo progredire la maggior parte del DNA Reebok”, ha dichiarato James Woolard, direttore marketing globale di Reebok Running. “Con questo progetto creativo e fantasioso, abbiamo raggiunto esattamente ciò che abbiamo deciso di fare; Dimostrare attraverso collaborazioni in altri campi ciò che Flexweave può veramente ottenere quando viene messo alla prova finale. ”

Be the first to comment on "Flexweave di Reebok la maschera di allenamento stampata in 3D  "

Leave a comment