filtro anticoronavirus per sostituire le mascherine FP3

Stampa 3D contro COVID-19: il progetto di ricerca di Vienna sostituisce le maschere FFP3

Le università di Vienna, Wiener Stadtwerke e l’associazione ospedaliera (KAV) stanno sviluppando unità di filtro per le pandemie del virus Cov-2 in un progetto di ricerca. Gli alloggiamenti vengono creati utilizzando la stampa 3D e le maschere sono state sottoposte a un test pratico da parte dei medici della MedUni Vienna e dei vigili del fuoco di Vienna.

Le maschere protettive sono già state testate positivamente dall’Austrian Research and Testing Institute (OFI). Sono quindi utilizzati in aree altamente sensibili. Nell’unità di terapia intensiva e in tutte le aree in cui vi è contatto con pazienti altamente infettivi, dovrebbero offrire la massima protezione contro le infezioni. Sulla base del modello, la produzione di massa sarà presto implementata in Austria.

A tal fine, le società Stadtwerke hanno lavorato a stretto contatto con l’Università di Vienna e l’Università medica di Vienna. Le divisioni Facility Comfort, Wiener Netze, Wien Energie e Wiener Linien gestivano le loro stampanti 3D a tutta velocità per stampare, sviluppare ulteriormente e completare prototipi.

“Vienna è innovativa, Vienna tiene insieme. Sulla base del progetto di ricerca, saremo presto in grado di produrre maschere protettive in Austria che offrono il massimo livello di protezione contro le infezioni “, ha affermato Ulli Sima, consigliere comunale responsabile per l’ambiente e Wiener Stadtwerke.

I piani di costruzione e i dati 3D per le unità di filtro provengono dal gruppo di lavoro di Markus Aspelmeyer presso la Facoltà di Fisica dell’Università di Vienna, i prototipi sono stati assemblati nei laboratori Wolfgang Drexler presso la MedUni Vienna. I dati 3D sono stati inviati a “Sparox”, un progetto di innovazione di Wien Energie, che da un lato è un mercato online di pezzi di ricambio nel settore energetico e dall’altro è specializzato anche nella stampa 3D.

“Con ‘Sparox’ abbiamo un grande know-how nell’area della stampa 3D. È fantastico che possiamo aiutarti. I nostri dipendenti sono stati immediatamente pronti a partecipare ed erano in prima linea nel progetto di ricerca. Ne siamo molto orgogliosi “, afferma il direttore generale di Wiener Stadtwerke Martin Krajcsir.


Le maschere per proteggere il personale medico sono scarse sul mercato mondiale e, in tal caso, sono attualmente disponibili solo a prezzi esorbitanti. Con l’aiuto delle unità di filtro sviluppate, sarà presto possibile produrre in serie respiratori per pandemia virale Cov-2 in Austria.

Le società Wiener Stadtwerke utilizzano le loro stampanti 3D in molti modi per contenere il virus corona. Wiener Linien stampa maschere per i suoi dipendenti per ridurre al minimo il rischio di infezione. Lo scudo protettivo è costituito da una plastica PETG particolarmente robusta. Sono già state prodotte diverse centinaia di pezzi.

Wiener Netzze produce supporti per vetri in plexiglass adattati ai locali dell’ufficio per garantire un funzionamento sicuro dell’ufficio, evitando così infezioni sul posto di lavoro. Forniscono inoltre alle mense speciali staffe di stampa 3D.

La stampa 3D salva vite umane: il progetto di ricerca di Vienna sostituisce le ricercate maschere FFP3
La produzione di massa in Austria sarà presto possibile
Vienna (OTS) – Cosa hanno in comune le università di Vienna, la Wiener Stadtwerke e l’Associazione ospedaliera (KAV)? In un progetto di ricerca, stanno sviluppando unità di filtro per le pandemie del virus Cov-2 che soddisfano gli standard. Gli alloggiamenti vengono creati utilizzando la stampa 3D e le maschere sono state sottoposte a un test pratico da parte dei medici della MedUni Vienna e dei vigili del fuoco di Vienna. Le maschere protettive sono già state testate positivamente dall’Austrian Research and Testing Institute (OFI). Sono quindi utilizzati in aree altamente sensibili. Nell’unità di terapia intensiva e in tutte le aree in cui vi è contatto con pazienti altamente infettivi, dovrebbero offrire la massima protezione contro le infezioni. Sulla base del modello, la produzione di massa sarà presto implementata in Austria.

A tal fine, le società Stadtwerke hanno lavorato a stretto contatto con l’Università di Vienna e l’Università medica di Vienna. Le divisioni Facility Comfort, Wiener Netze, Wien Energie e Wiener Linien gestivano le loro stampanti 3D a tutta velocità per stampare, sviluppare ulteriormente e completare prototipi. “Vienna è innovativa, Vienna tiene insieme. Sulla base del progetto di ricerca, saremo presto in grado di produrre maschere protettive in Austria che offrono il massimo livello di protezione contro le infezioni “, ha affermato Ulli Sima, consigliere comunale responsabile per l’ambiente e Wiener Stadtwerke.

I piani di costruzione e i dati 3D per le unità di filtro provengono dal gruppo di lavoro di Markus Aspelmeyer presso la Facoltà di Fisica dell’Università di Vienna, i prototipi sono stati assemblati nei laboratori Wolfgang Drexler presso la MedUni Vienna. I dati 3D sono stati inviati a “Sparox”, un progetto di innovazione di Wien Energie, che da un lato è un mercato online di pezzi di ricambio nel settore energetico e dall’altro è specializzato anche nella stampa 3D. “Con ‘Sparox’ abbiamo un grande know-how nell’area della stampa 3D. È fantastico che possiamo aiutarti. I nostri dipendenti sono stati immediatamente pronti a partecipare ed erano in prima linea nel progetto di ricerca. Ne siamo molto orgogliosi “, afferma il direttore generale di Wiener Stadtwerke Martin Krajcsir.

Le maschere per proteggere il personale medico sono scarse sul mercato mondiale e, in tal caso, sono attualmente disponibili solo a prezzi esorbitanti. Con l’aiuto delle unità di filtro sviluppate, sarà presto possibile produrre in serie respiratori per pandemia virale Cov-2 in Austria.

Le società Wiener Stadtwerke utilizzano le loro stampanti 3D in molti modi per contenere il virus corona. Wiener Linien stampa maschere per i suoi dipendenti per ridurre al minimo il rischio di infezione. Lo scudo protettivo è costituito da una plastica PETG particolarmente robusta. Sono già state prodotte diverse centinaia di pezzi.

Wiener Netzze produce supporti per vetri in plexiglass adattati ai locali dell’ufficio per garantire un funzionamento sicuro dell’ufficio, evitando così infezioni sul posto di lavoro. Forniscono inoltre alle mense speciali staffe di stampa 3D.

Be the first to comment on "filtro anticoronavirus per sostituire le mascherine FP3"

Leave a comment