FabRx e UCL stampano in 3d i farmaci con tecnologia SLS a sinterizzazione laser selettiva

La squadra di FabRx e UCL produce per la prima volta stampe personalizzate 3D usando la tecnica SLS

Abbiamo riportato diverse volte prima sullo sviluppo di prodotti stampati 3D, poiché sia ​​l’estrusione standard che le tecniche avanzate di stereolitografia sono state utilizzate per fare pillole e compresse per vari tipi di medicinali. The School of Pharmacy at University College London è stata la sede di una pietra miliare con la tecnologia SLA poco più di un anno fa, in quanto un team con successo  ha stampato in 3d una compressa orale usando questo metodo per la prima volta. I ricercatori della stessa scuola, in collaborazione con FabRx Ltd, hanno ora prodotto il primo farmaco stampato in 3D utilizzando il processo SLS (Selective Laser Sintering).

FabRx attivo nelle bio-tecnologie è stato istituito  nel 2014 da due accademici che appartenevano proprio al loro attuale partner nella ricerca sui farmaci stampati in 3D, UCL’s School of Pharmacy. I loro sforzi collaborativi hanno portato la tenologia SLS 3D ad essere una tecnica vitale per i prodotti farmaceutici e la stampa 3D, in un momento cruciale per il mercato. Il primo farmaco stampato 3D ad ottenere l’approvazione della FDA è stato nel 2014 lo Spritam di Aprecia, un medicinale per l’epilessia. Che è stato messo in vendita per la prima volta lo scorso anno e il suo successo sta aprendo la strada per una acquisizione 3D della stampa farmaceutica.

I vantaggi di utilizzare la stampa 3D per la produzione di farmaci, per i consumatori, le aziende farmaceutiche ei servizi medici, sono molteplici e variegati. Il nostro articolo di carattere sui prodotti farmaceutici stampati 3D illustra la maggior parte delle questioni coinvolte nel processo. I principali vantaggi, in poche parole, sono simili a quelli offerti dalla stampa 3D alla maggior parte della produzione industriale. È migliorata l’efficienza e il rapporto costo-efficacia della produzione, poiché i farmaci possono essere resi più veloci, in quantità molto più piccole, con meno materiali. La tecnologia consente anche di personalizzare i farmaci, il che significa che un paziente può ottenere un dosaggio personalizzato, nonché una forma specifica di pillola o agente legante per rendere più facile la somministrazione del farmaco.

I risultati della collaborazione tra la UCL School of Pharmacy e FabRx sono stati pubblicati sull’International Journal of Pharmaceutics. Nel primo studio, il paracetamolo è stato scelto come un farmaco modello e mescolato con gli eccipienti farmaceutici. Questa miscela è stata incorporata nel letto di polvere regolare di una macchina SLS commerciale standard, la Sintratec. Il Sintratec è una delle prime stampanti 3D desktop che utilizza il processo SLS. Permette di produrre stampe di varie forme e dimensioni diverse, con una dose personalizzata di paracetamolo in ognuna.

I test sono stati effettuati sulle stampate usando un modello della Dynamic Dissolution, che simula precocemente le condizioni gastrointestinali. Il farmaco è stato rilasciato a vari tassi, a seconda degli eccipienti selezionati nella miscela polvere iniziale. Le dosi erano precise e nessuna degradazione del farmaco è stata misurata.

I vantaggi della tecnica SLS, che utilizza un laser per disegnare un modello su un letto in polvere di elevazione per costruire un oggetto 3D strato per strato, oltre ad altri metodi, è che offre una maggiore risoluzione ed è un intero solvente libero dal processo. Le pillole possono essere realizzate con una gamma di colori, dimensioni, texture, sapori e forme diverse, adatte a diverse esigenze o preferenze del paziente. Poiché la stampa 3D SLS sta diventando sempre più accessibile e molti  farmaci stampati in 3D ottengono l’autorizzazione della FDA, i prodotti farmaceutici potrebbero iniziare a cambiare drasticamente. La tecnica pioniera di FabRx e UCL potrebbe rivelarsi una grande influenza sul trattamento di tutti i tipi di malattie e condizioni.

Be the first to comment on "FabRx e UCL stampano in 3d i farmaci con tecnologia SLS a sinterizzazione laser selettiva"

Leave a comment