Extended Anatomic Platform (EAP) di Mario Kern per la creazione di abutment dentali stampati in metallo 3D

GLI ABUTMENT DENTALI STAMPATI IN 3D RIMUOVONO LE MALATTIE ORALI INFETTIVE

L’ implantologo, ricercatore e inventore orale con sede in Austria Dr. Mario Kern ha sviluppato la Extended Anatomic Platform (EAP), un processo brevettato per la creazione di abutment dentali stampati in metallo 3D.

Con il termine abutment (in italiano moncone) in odontoiatria si identifica la componente staccata ed emergente dalla gengiva, di un impianto endo-osseo. L’abutment è il sostegno della sovrastruttura che replica con un manufatto il dente naturale, ad esempio la corona di un elemento singolo.

Un pilastro è usato come elemento di collegamento per ponti, protesi e impianti. Con l’integrazione della soluzione ibrida D end di GE Additive , che combina la stampa 3D in metallo e la fresatura CNC, l’EAP del Dr. Kern punta a “rivoluzionare le protesi implantari”.

“Il processo Dental Hybrid consente la produzione economica del mio abutment con la massima precisione. Con la sua esperienza nel settore dentale e le sue soluzioni tecniche, GE Additive è il partner perfetto per la mia attività “, ha aggiunto il dott. Kern, che è anche professore all’Università per le tecnologie digitali in medicina e odontoiatria (DTMD) in Lussemburgo.

“Questa soluzione combina i vantaggi della produzione additiva con la tecnologia sottrattiva, per ottenere il meglio da entrambi i mondi produttivi, il che significa un processo produttivo efficiente in termini di tempo e costi”.

Produzione additiva e implantologia dentale

Secondo il dott. Kern, una quantità crescente di pazienti viene equipaggiata con impianti dentali; questo ha portato alla maggiore presenza di peri-implantite, una malattia orale infettiva. Più specificamente, la peri-implantite infiamma le gengive e la struttura ossea che circondano un impianto dentale, causando il ritiro del tessuto intorno all’impianto. Di conseguenza, gli abutment in metallo diventano esposti.

Per rimediare a questo problema, gli odontotecnici utilizzano componenti secondarie in ceramica per coprire il metallo esposto. Questa non è una soluzione permanente, in quanto la ceramica può facilmente allentarsi. Pertanto, l’EAP è stato creato per produrre più abutment biocompatibili con un’estetica naturale.

In precedenza, gli impianti dentali stampati in 3D e biocompatibili venivano collocati autonomamente nella bocca di un paziente volontario dal primo robot chirurgico autonomo del mondo in Cina .

La soluzione ibrida odontoiatrica di GE Additive utilizza il software aperto Follow-Me per la preparazione e il controllo dei dati sia della stampante laser 3DR Concept 200 M 3D che della macchina di fresatura e post-elaborazione Datron C5 / D5 a 5 assi.

Il Dr. Kern ha usato il Mlab che cuce 200R per produrre strutture murarie strette all’interno dei suoi pilastri. La Datron C5 è stata quindi utilizzata per modellare ulteriormente queste strutture. Un bordo in titanio stampabile in 3D è anche incorporato negli abutment progettati su EAP. Questa funzione è modificabile ed elimina il problema dell’utilizzo di basi adesive per l’impianto di collegamento.

La superficie di tali abutment è stata realizzata per un attacco cellulare ottimale. “Una superficie liscia rende difficile il collegamento cellulare e una superficie ruvida facilita la crescita batterica. Una rugosità di 0,2 μm della superficie EAP è ideale in quanto consente un impatto positivo sulla crescita cellulare “, ha spiegato il dott. Kern.

Con la soluzione ibrida dentale di GE Additive, si è affermato che il processo EAP riduce i costi e i tempi di produzione di circa il 40%. Inoltre, il Dr. Kern riferisce che gli abutment prodotti con EAP hanno una densità del prodotto finale del 99,6%. Come tale, il Dr. Kern ha concluso che “la produzione additiva dimostra proprietà metallurgiche migliori rispetto a una parte colata ricavata dallo stesso materiale.”

Il Dr. Kern lancerà l’EAP al International Dental Show (IDS) 2019 a Colonia, in Germania, dal 12 al 16 marzo.

Be the first to comment on "Extended Anatomic Platform (EAP) di Mario Kern per la creazione di abutment dentali stampati in metallo 3D"

Leave a comment