ExOne lancia la rete di stampa 3D Sand, con oltre 40 macchine per il getto di leganti


“La nostra rete può contribuire a garantire una fornitura costante di stampi e anime di sabbia per getti di metallo, soprattutto durante una crisi”.

ExOne ha annunciato il lancio di una rete internazionale di stampa 3D Sand composta da oltre 40 piattaforme di stampa a getto di legante in tutto il Nord America.

La rete è stata creata per fornire un maggiore accesso alle tecnologie di stampa 3D sand di ExOne ai produttori che lavorano in settori come quello aerospaziale e automobilistico.

Attraverso questo servizio, le piattaforme ExOne S-Max e S-Print saranno implementate da negozi e fonderie di alta gamma per fornire stampi e anime in sabbia stampati di alta qualità ai produttori entro i tempi tipici di 3-5 giorni.

La rete è in grado di stampare in 3D nuclei di sabbia come unità monolitiche, aiutando a rimuovere manodopera, errori e scarti durante l’assemblaggio, supportando al contempo i clienti nella progettazione e simulazione di prodotti. Comprende macchine S-Max e S-Print distribuite negli Stati Uniti, in Canada e in Messico, con la prima con un volume di costruzione di 1.800 x 1.000 x 700 mm e la seconda con un volume di costruzione di 800 x 500 x 400 mm. Le macchine ExOne possono anche supportare una vasta gamma di materiali per fonderia, tra cui alluminio, bronzo, rame, leghe a base di nichel, ferro, magnesio, acciai, titanio e zinco.

“La nuova rete di stampa 3D ExOne Sand può aiutare i produttori a individuare facilmente una stampante 3D sand ExOne che soddisfa al meglio le loro esigenze”, ha commentato John Hartner, CEO di ExOne. “Inoltre, la nostra rete può contribuire a garantire una fornitura costante di stampi in sabbia e anime per getti di metallo, soprattutto durante una crisi, oltre a consentire il ripristino di parti chiave che potrebbero essere difficili da spedire durante la pandemia di COVID-19 in corso.”

Be the first to comment on "ExOne lancia la rete di stampa 3D Sand, con oltre 40 macchine per il getto di leganti"

Leave a comment