Equispheres presenta nuovo materiale in polvere per getti leganti in alluminio


È stato dimostrato che i materiali producono parti con una densità superiore al 95%

Mentre il getti legante sta rapidamente emergendo come tecnologia ideale pronta per la produzione, elevata in tutta la tecnologia AM, con una vasta e crescente gamma di materiali compatibili, fino ad oggi uno dei materiali chiave utilizzati soprattutto nell’industria automobilistica (che dovrebbe essere uno dei principali adotti di queste tecnologie) era ancora un miraggio: ora che tutto potrebbe cambiare con una nuova polvere di getti di legante di alluminio sviluppata dalla società di tecnologia dei materiali Equispheres .

Il getto del legante può utilizzare molti dei materiali disponibili per i processi MIM (stampaggio ad iniezione di metalli) più tradizionali. L’alluminio, tuttavia, non è uno di questi in quanto non è mai stato industrializzato per l’uso in MIM (sebbene siano stati fatti alcuni tentativi).

Il CEO di Equispheres, Kevin Nicholds, si è posizionato per interrompere l’industria manifatturiera additiva con la nuova tecnologia delle polveri.
Ora Equispheres, in collaborazione con la McGill University, ha annunciato i risultati di numerosi test che hanno trovato le polveri in lega di alluminio AlSi10Mg di Equispheres (la stessa lega utilizzata nei processi di fusione a letto di polvere) adatte per la sinterizzazione con la tecnologia dei leganti a getto. Questi risultati hanno importanti implicazioni per l’industria automobilistica in quanto le leghe di alluminio rappresentano oltre il 30% della domanda complessiva di materiale in questo spazio.

Nello specifico, lo studio ha osservato la sinterizzazione sub-solida senza compattazione della polvere di lega di alluminio AlSi10Mg standard di Equispheres, insieme a una buona densificazione (superiore al 95%) e un’eccellente microstruttura.

Il getto del legante di alluminio è qui
Il CEO di Equispheres, Kevin Nicholds, è piuttosto ottimista riguardo a questi risultati. “Siamo entusiasti della risposta del settore ai nostri straordinari risultati di sinterizzazione dell’alluminio”, ha affermato. “Sebbene la tecnologia delle stampanti a getto di legante offra le riduzioni di velocità e costi necessarie per consentire alla produzione di additivi di soddisfare i requisiti della produzione di massa automobilistica, l’incapacità di stampare con leghe di alluminio è stata una delle principali limitazioni della tecnologia – fino ad ora.”

Le stampanti a getto di legante come quelle presentate da HP e Desktop Metal sono potenzialmente fino a 100 volte più veloci rispetto alle tradizionali stampanti a produzione di additivi laser (AM) e promettono di consentire l’utilizzo di AM nella produzione di massa. Tuttavia, fino ad ora, la tecnologia della stampante a getto di legante non era in grado di sinterizzare leghe di alluminio. La polvere, sviluppata da Equispheres, si prefigge di consentire a questo metodo di produzione digitale efficiente e scalabile di funzionare con alcuni dei materiali di produzione più richiesti.

“Gli attributi unici e su misura della polvere di Equispheres si sono rivelati eccezionali nella sinterizzazione senza compattazione”, ha spiegato il dott. Mathieu Brochu, professore associato presso McGill e Canada Research Chair in Pulse Processing of Nanostructured Materials, “Siamo entusiasti di iniziare a lavorare con il legante di Equispheres i partner di stampa a getto nella prossima fase per comprendere appieno tutti gli aspetti relativi alla sinterizzazione di componenti di forme complesse e le relazioni fondamentali con i nuovi agenti leganti specializzati “.

Attualmente Equispheres collabora con partner chiave nello sviluppo di agenti leganti specializzati necessari per l’alluminio e per applicazioni automobilistiche specifiche. La società prevede che il processo e la polvere diventeranno uno standard per molte parti critiche man mano che il processo viene perfezionato e i test continuano.

Be the first to comment on "Equispheres presenta nuovo materiale in polvere per getti leganti in alluminio"

Leave a comment