ECHOdrive il componente che pulisce automaticamente il letto di stampa della Mobium Solutions

Automatizzare la rimozione e la stampa 3D di più oggetti con l’ECHOdrive
La comunità della  stampa 3D è piena di start-up interessanti e   tutte promettono dell’ hardware nuovo e funzionale, ma di solito sviluppano  stampanti 3d  che possiamo definire decenti e  che funzionano o sembrano funzionare in modo leggermente diverso dalla maggior parte delle altre. Ma a volta là fuori si trovano anche delle vere gemme ,  come per esempio la  Mobium Solutions, una  start-up fondata da due studenti della Penn State. Invece di sviluppare una nuova stampante 3D o un nuovo tipo di testina di stampa, hanno sviluppato l’ ECHOdrive – un interessante add-on per la maggior parte delle stampanti 3D che renderanno la rimozione degli oggetti stampati più facile che mai. E si potrà anche stampare automaticamente più oggetti 3D senza bisogno di intervenire tra una sessione di stampa e l’altra.
Mobium Solutions è stata fondata da Justin Keenan e Kevin Paroda, due studenti del secondo anno presso la Penn State, che sono anche compagni di stanza. Justin attualmente è laureando in Ingegneria Elettrica e Fisica, mentre Kevin sta studiando Ingegneria Biomedica . Insieme, i due imprenditori hanno sviluppato questa interessante componente volta alle piccole imprese, ai privati ​​e alle scuole.

Come il duo spiega sul sito della  Penn State, il loro prodotto mira essenzialmente a rendere la stampa 3D facile come stampare in 2D su carta. La rimozione  degli oggetti stampati dal letto di stampa può essere una seccatura (e talvolta rovina l’intero progetto), per questo propongono una soluzione intelligente per rimuovere automaticamente l’oggetto stampato  e avviare la stampa successiva.
Come funziona questo ECHOdrive? Essenzialmente è un rocchetto fatto con un foglio di plastica automatizzato che può essere installato su circa il 70% delle stampanti desktop 3D. ‘Proprio come un rotolo di carta da cucina,  è tirato giù dalla bobina sulla piattaforma e la tiene pulita. L’oggetto 3D viene poi stampato, e viene poi “tirato fuori col foglio di plastica”.
Per garantire che questo processo avvenga in modo  completamente automatizzato,  hanno scritto un programma web-based in  cui gli utenti possono caricare i propri file. Questo genera un codice per la stampante 3D che mette in ordine le stampate. Il software è anche programmato per riconoscere i malfunzionamenti tipici della stampante come un inceppamento dell’ugello (nel qual caso si riavvia la stampa).In caso di errore  ‘ECHOdrive cancella il tuo piatto di costruzione e inizia una nuova stampata  senza nemmeno aver bisogno dell’intervento umano. E’ in grado di stampare da qualsiasi luogo usando il  GUI on-line.
ECHOdrive è perfetto per insegnanti di scienze molto occupati e piccole imprese con più dipendenti, ma che hanno a disposizione una sola stampante 3D. ‘Ci consentei stampare in rete, proprio come si farebbe con una normale stampante su carta.
L’idea di questo interessante add- on è nata  nel corso di un corso di  Engineering Designper matricole.  I due studenti hanno attirato l’attenzione del dottor Sven Belin con la loro idea e sono stati finanziati  per la produzione di un prototipo durante l’estate. Da allora il loro prodotto ha fatto passi da gigante – sono al loro nono prototipo   e stanno attualmente lavorando al loro business plan. I due studenti sono attualmente in una squadra Stage 1 VentureWell e in una parte del Programma NL3. ‘Essere parte di una comunità dove ci sono persone con interessi imprenditoriali simili, ma con diversi obiettivi è grande. Fanno domande a cui non avete mai pensato prima, ‘ci spiega Kevin.

Be the first to comment on "ECHOdrive il componente che pulisce automaticamente il letto di stampa della Mobium Solutions"

Leave a comment