DyeMansion Powerfuse S

Specialisti della post-elaborazione della stampa 3D con sede a Monaco, questa settimana DyeMansion lancerà un nuovo sistema.

Mentre i dettagli completi non sono ancora disponibili fino al lancio ufficiale di domani, l’industria della stampa 3D è stata in grado di scoprire alcuni dettagli esclusivi.

L’ultima aggiunta alla gamma DyeMansion è la Powerfuse S, un sistema di post-elaborazione progettato specificamente per il settore manifatturiero additivo e descritto come “la prima soluzione di lisciatura chimica che si rivela davvero pulita e pronta per l’industria sulla base di ovvie caratteristiche “.

Felix Ewald, CEO e co-fondatore di DyeMansion, ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso del nostro team di DyeMansion per lo sviluppo di un sistema che stabilirà nuovi standard nel settore e dimostra in modo impressionante che la nostra azienda è in grado di offrire soluzioni ai massimi livelli industriali livello.”

Post-elaborazione con tecnologia pulita

Powerfuse S è il sistema alla base della tecnologia brevettata di superficie VaporFuse di DyeMansion. Funziona con un solvente “Eco Fluid” conforme al regolamento UE 10/2011, il che significa che possono essere utilizzati per la lavorazione di materie plastiche che vengono a contatto con alimenti.

DyeMansion evidenzia che questa tecnologia si differenzia dai metodi che utilizzano solventi o acidi corrosivi per ottenere la finitura richiesta. La società afferma che “il solvente è innocuo e sicuro per l’operatore e l’ambiente” perché “il solvente viene fatto circolare continuamente in un circuito chiuso e recuperato automaticamente dal sistema”.

Sistemi DyeMansion in una potenziale configurazione del flusso di lavoro con due diverse opzioni di superficie. Immagine tramite DyeMansion.
Sistemi DyeMansion in una potenziale configurazione del flusso di lavoro con due diverse opzioni di superficie. Immagine tramite DyeMansion.
Powerfuse S può essere utilizzato in un processo sostenibile e senza contatto che non provoca rifiuti chimici. Il sistema di post-processo è marchiato come predisposto per Industry 4.0, con DyeMansion che anticipa gli utenti che incorporeranno la post-elaborazione in flussi di lavoro di produzione additiva avanzati man mano che gli utenti finali inizieranno a utilizzare la tecnologia su larga scala.

Le funzionalità per garantire che Powerfuse S sia adatto a tale ambiente includono opzioni di caricamento completamente automatiche, connettività e funzionalità di tracciamento batch. DyeMansion ha sviluppato programmi precaricati per materiali comuni e i parametri di processo di Powerfuse S possono essere modificati per applicazioni su misura. Il sistema è progettato per “una perfetta integrazione con i processi di produzione esistenti come il flusso di lavoro da stampa a prodotto DyeMansion”, secondo la società.

Sebbene le specifiche tecniche complete non saranno disponibili fino a martedì, quando verrà pubblicato un white paper tecnico, comprendiamo che i dettagli chiave sono i seguenti:

Specifiche tecniche di Powerfuse S.

Volume della camera di processo: 129 litri

Tempo di ciclo: 40-80 minuti (varia con materiale)

Dimensioni del cesto: 610 mm x 340 mm x 315 mm (L x L x A)

Compatibilità tecnologica: SLS, MJF, HSS, FDM / FFF

Compatibilità materiale: PA11, PA12, TPU, ULTEM (Beta), altri su richiesta
I visitatori del prossimo 2019 possono dare il loro primo sguardo al DyeMansion Powerfuse S martedì 19 novembre alle 13:45. Il consiglio di amministrazione di DyeMansion fornirà anche un aggiornamento dell’azienda, informazioni sugli sviluppi tecnologici e sarà disponibile per una sessione di domande e risposte allo stand 11.1, D61 dopo la presentazione di Powerfuse S.

Be the first to comment on "DyeMansion Powerfuse S"

Leave a comment