due materiali industriali ottimizzati per l’Ultimaker S5 e nuovo core di stampa CC Red 0.6

La società di stampa 3D Ultimaker rivela oggi due materiali industriali ottimizzati per l’Ultimaker S5 al TCT Show di Birmingham. La società introduce anche un nuovo core di stampa CC Red 0.6 che consente una stampa 3D affidabile su Ultimaker S5 con materiali compositi.

All’inizio di quest’anno, Ultimaker ha presentato la sua ultima stampante modello Ultimaker S5 3D e ha annunciato un’alleanza strategica con le società dei materiali. Le società che collaborano utilizzeranno il software e le conoscenze sui materiali di Ultimaker per generare e mantenere i profili dei materiali. I clienti potranno quindi utilizzare in modo affidabile i materiali sulle stampanti Ultimaker 3D, con le impostazioni generate automaticamente in base a questi profili.

Royal DSM, una società globale basata sulla scienza che si occupa di nutrizione, salute e vita sostenibile, e Owens Corning, sviluppatore e produttore di isolanti, coperture e compositi in fibra di vetro sono due membri dell’alleanza che hanno lavorato a stretto contatto con Ultimaker. Oggi al TCT Show stanno annunciando le proprietà dei materiali per i filamenti DSM Novamid e Owens Corning XSTRAND.

Royal DSM ha lanciato il nuovo filamento Novamid ID1030 CF10 in fibra di carbonio riempito in fibra di carbonio PA6 / 66 per la stampa 3D. Nonostante il basso carico di fibra di carbonio del 10%, molto inferiore rispetto agli altri materiali riempiti con carbone, il prodotto Novamid ID1030 CF10 consente di ottenere parti industriali che vantano proprietà vicine a quanto previsto con i componenti stampati a iniezione, abbinando la stampa facile e veloce di materie plastiche non rinforzate .

Hugo da Silva, Vicepresidente addetto alla produzione additiva di DSM: “Insieme a Ultimaker, possiamo contribuire a offrire una soluzione semplice e senza problemi, in quanto il loro software e Ultimaker S5 sono completamente allineati con i nostri materiali per creare parti illimitate e di alta qualità. ”

 

Owens Corning ha creato il proprio materiale di stampa 3D high-end XSTRAND. Progettato per la prototipazione funzionale e le applicazioni industriali, questo materiale specifico ha forti proprietà meccaniche e termiche grazie al rinforzo in fibra di vetro. Il materiale è molto resistente, con proprietà meccaniche rigide, un coefficiente di espansione termica molto basso e un’alta temperatura di lavoro. “Con XSTRAND, la prototipazione e la creazione di strumenti di produzione diventa molto più semplice, più accurata, accessibile e accessibile allo stesso tempo”, ha affermato il dott. Chris Skinner, Vicepresidente del Composites Strategic Marketing di Owens Corning.

Jos Burger, CEO di Ultimaker: “Sono estremamente orgoglioso di vedere che la nostra alleanza materiale globale con aziende leader come DSM e Owens Corning ha aperto così rapidamente la possibilità di utilizzare plastiche di ingegneria molto sofisticate su Ultimaker S5. Siamo stati recentemente elencati come IDC Innovator per la creazione di importanti innovazioni che risolvono e risolvono alcune delle sfide con cui gli utenti finali di numerosi settori si sono identificati. Questa alleanza continuerà a fornire a più professionisti l’accesso a materiali di alta gamma per tutti i tipi di casi d’uso e settori e darà ad ogni Ultimaker S5 sul campo un ulteriore upgrade. ”

Core di stampa Ultimaker CC Red 0.6

Per consentire la stampa senza problemi di materiali compositi, Ultimaker introduce anche il nuovo core di stampa CC Red 0.6. Il nucleo di stampa presenta un ugello di diametro 0,6 mm con una geometria appositamente personalizzata e un cono di rubino resistente all’usura per garantire una stampa 3D affidabile con materiali compositi.

Il nuovo core di stampa CC Red 0.6 sarà disponibile a novembre 2018. I profili dei materiali industriali saranno disponibili in Ultimaker Cura nello stesso arco di tempo.

Be the first to comment on "due materiali industriali ottimizzati per l’Ultimaker S5 e nuovo core di stampa CC Red 0.6"

Leave a comment