Dot3D Scan e RealSense di Intel

Superamento dei limiti di scansione Daylight 3D con RealSense e Dot3D

Quando il Dipartimento dei trasporti del Massachusetts iniziò una vasta riabilitazione dello storico ponte Longfellow da Boston a Cambridge nel 2012, la società multinazionale svedese di costruzione e sviluppo Skanska iniziò a usare il DotProductscanner palmare per acquisire la geometria della lamiera d’acciaio per la fabbricazione di acciaio di ricambio. La scansione 3D manuale si è rivelata non solo dieci volte più veloce rispetto alle misurazioni manuali, ma ha anche migliorato la qualità della sostituzione della struttura in acciaio. In alcune aree, la scansione 3D sta lentamente cambiando il modo in cui le aziende affrontano progetti leader in tutto il mondo. E in una corsa per sviluppare una tecnologia di scansione 3D user-friendly, le aziende hanno stretto una partnership per rendere il loro prodotto migliore, più veloce e più affidabile quando si tratta di catturare la realtà. Dot3D Dot3D, una delle soluzioni di acquisizione 3D palmare professionale dell’azienda, ha unito le forze con Intel RealSensel’anno scorso abbiamo incluso telecamere di profondità per acquisire scansioni 3D direttamente in tablet e PC Dot3D, inclusa la piattaforma RealSense di Intel per il loro software di scanner 3D. La combinazione può aiutare gli utenti a catturare dati 3D in tempo reale, rendendo ora possibile la cattura 3D sia in interni che in esterni.

Le videocamere di profondità RealSense serie D400 di Intel utilizzano la visione stereoscopica per calcolare la profondità, superando le limitazioni di luce diurna tipiche dei sensori a infrarossi. Questo apre una vasta gamma di applicazioni per i clienti DotProduct precedentemente ostacolate dalle limitazioni della luce solare, consentendo la cattura in tempo reale di nuvole di punti 3D a colori densi in un’ampia varietà di ambienti. Dalla costruzione alla mappatura della scena del crimine, dalla documentazione di utilità e dall’archeologia, le applicazioni potrebbero essere estese.

“In Intel, stiamo cercando di portare Sense a tutti i dispositivi in ​​modo che possano percepire il mondo nel modo in cui percepiamo il mondo, crediamo che questo sia il modo migliore per rendere i dispositivi più intelligenti e più utili per il consumatore. Per arrivarci, stiamo esaminando tutti i diversi segmenti e analizzando dove possiamo aggiungere valore e stiamo davvero prendendo di mira la visione, che è il prossimo passo naturale per questi dispositivi, e dove abbiamo la nostra tecnologia Real Sense “, ha detto Brian Pruitt di Il team RealSense di Intel durante un webinar ospitato da Dot3D.

RealSense è attivo da oltre 10 anni e oggi dispone di videocamere in diversi mercati come autenticazione facciale 3D e controllo accessi, robotica, prevenzione collisione drone, rilevamento persone, mappatura esterna, sistemi di sorveglianza e sicurezza, AR / VR, gestione scorte, scansione 3D e dimensionamento . La loro missione è quella di consentire ai loro partner di costruire prodotti ad alto volume basati sulle tecnologie 3D RealSense best-in-class.

Pruitt ha proseguito dicendo che il team di RealSense “mette insieme una grande serie di prodotti per soddisfare tutte le esigenze, iniziando dalle nostre fotocamere, che sono autonome, facili da usare e consentono allo sviluppatore di collegarlo a un dispositivo e vedere se la videocamera funzionerà nell’ambiente entro cinque minuti dal momento in cui è stata tolta dalla confezione. “Se l’utente finale desidera utilizzare la fotocamera sul proprio prodotto o incorporarlo nel proprio prodotto, entrambi funzionano altrettanto bene. “I processori di visione D4 sono il cervello, è il nostro IP su come calcoliamo la profondità, costituito da un processore molto potente in modo che se uno dei nostri partner decide di costruire la propria fotocamera 3D può e può utilizzare il nostro chip per fare il calcoli “, ha continuato.

Per realizzare tutto questo, RealSense ha un SDK multipiattaforma, che consente agli utenti di iniziare a lavorare con una qualsiasi delle loro telecamere e spostarsi su un’altra fotocamera, e il design è compatibile con le versioni precedenti e precedenti in modo che il codice attualmente utilizzato con la fotocamera non funzioni Diventa obsoleto e può passare da una generazione all’altra di macchina fotografica mentre Intel migliora la tecnologia. Pruitt ha anche dato un’anteprima della SR305 Coded Light Camera che non è stata ancora annunciata, ma che verrà lanciata a partire da quest’anno e sarà una fotocamera prototipo completa basata su tecnologia precedentemente utilizzata in un formato per sviluppatori.

Dot3D Scan attualmente supporta le telecamere di profondità Intel RealSense D415 e D435 e anche il modulo di profondità D410 e le telecamere aggiuntive saranno supportate non appena disponibili. Tutte queste telecamere possono essere acquistate direttamente dal sito online di Intel , a partire da 150 dollari, un ottimo prezzo per la D415. Dot3D ha due opzioni per i propri clienti, Dot3D Scan con scansioni illimitate fino a 20 milioni di punti, ritaglio 3D, misurazione, annotazione, ottimizzazione e altro, e Dot3D Pro per catturare scene più grandi e utilizzare le funzionalità professionali incluso il controllo del sondaggio, esportazione di Autodesk ReCap e aggiungere. Uno dei grandi vantaggi dell’abbinamento di Dot3D con il nuovo RealSense di Intel la tecnologia è il fattore di convenienza, non un dettaglio minore, considerando che le opzioni di scansione 3D tendono a essere molto costose, ma questa opzione potrebbe essere disponibile per meno di $ 200, rendendola una scelta migliore per i consumatori. Ma questa non è sicuramente la prima azienda ad utilizzare la tecnologia Intel, già nel 2015 Razer e Intel si sono uniti per lavorare verso un dispositivo abilitato alla realtà virtuale basato sulla tecnologia Intel RealSense che offre funzionalità di livello superiore al mondo virtuale. Più o meno nello stesso periodo, la società di sviluppo di app russa itSeez3D ha annunciato di aver portato con successo la propria applicazione di scansione mobile alla piattaforma Intel RealSense .

L’acquisizione 3D all’aperto è uno dei principali vantaggi di RealSense (in particolare D415), rispetto a qualsiasi altro prodotto del passato. Secondo Chris Ahern , responsabile marketing, vendite e prodotti di DotProduct, “wSono sempre stati limitati in termini di acquisizione 3D esterna perché i nostri sensori si sono affidati molto agli infrarossi che vengono lavati in una giornata di sole, tuttavia con lo stereo assistivo delle telecamere di profondità RealSense siamo entusiasti di vedere che funziona alla grande, quindi questo apre molte applicazioni che ci sono state chiuse in passato. “Durante il webinar presentato da Dot3D, Ahern ha effettuato una scansione 3D di luce diurna in tempo reale di una pipeline di campo campione, utilizzando RealSense’s D415. Dopo la cattura, Ahern si è spostata sull’ottimizzazione per pulire qualsiasi rumore riconosciuto dai dati, fatto in pochi minuti e con facilità, sebbene l’output richiedesse alcune manipolazioni per ottenere la qualità accettabile richiesta.

Sono ora disponibili molte applicazioni con le fotocamere RealSense di Intel. Un altro aspetto importante della tecnologia RealSense è che è così piccolo, leggero, che semplifica la documentazione delle informazioni che non sono mai state fatte prima. Un sacco di possibilità si aprono come le funzionalità di luce del giorno per le applicazioni di ricostruzione degli incidenti, è una bella misura in termini di mappatura della scena del crimine e ricostruzione forense per gli spazi esterni, che sono sempre stati limitati poiché i veicoli sono alcuni degli oggetti più difficili da catturare con la soluzione di acquisizione laser 3D, specialmente in una giornata di sole. Con RealSense questo è ora possibile. La piattaforma Windows apre anche dispositivi con molta più RAM, che consente l’acquisizione di aree molto più grandi in una singola scansione. Inoltre, con RealSense non è richiesto alcun tempo di riscaldamento, le telecamere di profondità sono pronte per la scansione quando sono collegate al software, un notevole miglioramento rispetto alle altre scansioni che richiedevano fino a 15 minuti per il riscaldamento. Anche se al ribasso, non c’è supporto per i dispositivi IOS come IPad o iPhone, è solo Android o Windows. Ahern ha suggerito che il nuovo software sul Dot3D migliora il tracciamento durante la scansione, “Modifichiamo sempre i nostri algoritmi per ottenere un tracciamento migliore e migliore di ogni particolare dispositivo che stiamo utilizzando, e attualmente stiamo ottimizzando i prodotti RealSense che tracciano davvero bene e non vedono l’ora di sfruttare i sensori inerziali che miglioreranno ancora di più. “Lo stesso vale per la deriva. Il software è integrato in modo intelligente per compensare la deriva negli algoritmi e nella tecnologia di base. Tuttavia, se si esegue la scansione di aree più ampie, gli esperti di Dot3D consigliano all’utente di sfruttare il flusso di lavoro più avanzato. Il software è integrato in modo intelligente per compensare la deriva negli algoritmi e nella tecnologia di base. Tuttavia, se si esegue la scansione di aree più ampie, gli esperti di Dot3D consigliano all’utente di sfruttare il flusso di lavoro più avanzato. Il software è integrato in modo intelligente per compensare la deriva negli algoritmi e nella tecnologia di base. Tuttavia, se si esegue la scansione di aree più ampie, gli esperti di Dot3D consigliano all’utente di sfruttare il flusso di lavoro più avanzato.

Dot3D e la partnership di Intel renderanno probabilmente l’esperienza di scansione 3D molto più semplice per gli utenti finali, con molte opportunità in termini di lavori di ispezione nell’industria petrolifera e del gas, edilizia, ingegneria, indagini forensi, archeologia, archivi del patrimonio digitale e anche immobiliare, cercando di sostituire quella che altrimenti sarebbe una situazione di tipo di pad di schizzo su nastro. L’esperienza di scansione Dot3D è di grande valore per le aziende professionali come soluzione portatile e facilmente dispiegabile che può essere utilizzata insieme ad alcune delle soluzioni più sofisticate. Ma nel mondo della scansione laser tradizionale, esiste qualcosa come uno scanner perfetto? La maggior parte degli scanner 3D è difficile da usare come il loro software, dovendo ripetere scansioni dozzine di volte prima di ottenere quello che vuoi, impostare scansioni, scansionare e riparare file sta diventando più semplice ma richiede anche abilità. Le soluzioni di scansione possono essere ottime per la scansione di appartamenti con due camere da letto in meno di 15 minuti, ma con aree più grandi, potrebbe non essere così facile.

Be the first to comment on "Dot3D Scan e RealSense di Intel"

Leave a comment