Digital Alloys round di finanziamento da 12,9 milioni di dollari

Digital Alloys raccoglie $ 12,9 milioni di serie B da G20 Ventures, Boeing per la stampa 3D in metallo
Boeing HorizonX afferma che sta investendo in Digital Alloys , una società con sede a Burlington, in Massachusetts, che sviluppa sistemi di produzione additiva multi-metallo ad alta velocità che producono parti stampate in 3D per applicazioni aerospaziali e di altro tipo.

Il round di finanziamento della serie B da $ 12,9 milioni è stato guidato da G20 Ventures, mentre hanno partecipato anche Boeing HorizonX Ventures, Lincoln Electric e Khosla Ventures. Khosla Ventures è un investitore precedente che ha guidato il round di finanziamento della Serie A da $ 5 milioni di Digital Alloys nel 2017.

Digital Alloys è stata fondata nel 2017 quando è stata lanciata da New Valence Robotics. Digital Alloys ha sviluppato una tecnologia di produzione di additivi metallici brevettata Joule Printing ™, un nuovo processo radicalmente semplice che utilizza filo di alimentazione e alte velocità di deposizione per stampare le parti in metallo duro più velocemente. Questo nuovo approccio di stampa 3D può combinare rapidamente più metalli in ogni parte, aumentando le proprietà termiche, elettriche, magnetiche e meccaniche. Digital Alloys afferma che la sua tecnologia evita il costo e la complessità dei sistemi basati su polvere e offre una risoluzione più elevata rispetto ad altre tecniche di stampa 3D basate su fili.

“Il nostro nuovo processo di stampa Joule è più veloce, più economico e più affidabile di altri approcci”, ha affermato Duncan McCallum, CEO di Digital Alloys. “Collaborare con Boeing ci renderà un’azienda più intelligente e più forte e ci impegniamo a consentire a Boeing e ad altri produttori leader di creare nuovi prodotti di valore in modo rapido e a costi inferiori incorporando la stampa 3D in metallo nella loro produzione”.

Boeing trarrà vantaggio dalla tecnologia Digital Alloys, in particolare per le parti in titanio e altri metalli duri. “Il nostro investimento in Digital Alloys consentirà a Boeing di produrre parti aerospaziali strutturali metalliche più velocemente e con un volume più elevato che mai”, ha dichiarato Brian Schettler, amministratore delegato di Boeing HorizonX Ventures.

Oggi, Boeing ha più di 60.000 parti stampate in 3D che volano su prodotti spaziali, commerciali e di difesa. “Investendo in società con tecnologie di produzione additiva emergenti, miriamo a rafforzare l’esperienza di Boeing e ad accelerare la progettazione e la produzione di parti stampate in 3D per trasformare sistemi e prodotti di produzione”, ha affermato Schettler.

 

Be the first to comment on "Digital Alloys round di finanziamento da 12,9 milioni di dollari"

Leave a comment