Desktop Metal sta lavorando per sviluppare un processo di produzione additiva in grado di produrre alti volumi di metalli duri privi di cobalto per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti

Desktop Metal per sviluppare capacità di stampa 3D ad alto volume per metalli duri senza cobalto per DoD
Il progetto da 2,45 milioni di dollari durerà tre anni.

Desktop Metal sta lavorando per sviluppare un processo di produzione additiva in grado di produrre alti volumi di metalli duri privi di cobalto per il Dipartimento della Difesa (DoD)degli Stati Uniti .

Viene dopo che il DoD ha assegnato alla società con sede a Boston 2,45 milioni di dollari per portare a termine il progetto triennale che vedrà Desktop Metal sviluppare una tecnologia di produzione additiva proprietaria in grado di produrre in serie parti complesse in metalli duri ‘Co-free’ senza utensili. L’esercito degli Stati Uniti ha già sviluppato un nuovo metallo duro brevettato a base di WC (Fe-Ni-Zr) senza co-gas e ha incaricato l’Esercito di ricerca di trovare un processo economico e ad alto volume in grado di produrre reti complesse o quasi parti sagomate a rete in detto metallo.

Rilasciando Desktop Metal con il progetto, i partner si aspettano che la tecnologia risultante, che sarà basata sul sistema di produzione del fornitore di stampa 3D, “cambierà il panorama del mercato dei metalli duri in metallo duro”. Si aspettano inoltre che sia adatto al settore civile, nonché alle esigenze del DoD.

Nel corso dei tre anni, Desktop Metal si concentrerà sullo sviluppo di un sistema di materie prime e leganti in grado di elaborare il nuovo materiale Co-free, utilizzare la sua tecnologia Single Pass Jetting per stampare almeno 200.000 parti in un giorno da una singola macchina e consegnare un’analisi dei costi per ampliare questo processo per produrre con successo almeno 500.000 prototipi. Le applicazioni a duplice uso previste includono utensili da taglio, ugelli resistenti all’abrasione e agli agenti chimici e una serie di componenti e parti per l’industria chimica e tessile, agricoltura e estrazione mineraria, petrolio e gas, acciaio, beni di consumo, articoli sportivi, trasporti e aerospaziale.

“Si prevede che il nuovo grado di metallo duro Co-free produrrà un materiale ad alta resistenza, elevata tenacità, elevata durezza e elevata resistenza all’usura”, ha commentato il Dr. Nicholas Ku, Ingegnere dei materiali, CCDC Army Research Laboratory. “Riteniamo che la combinazione di questo nuovo materiale con la tecnologia Single Pass Jetting di Desktop Metal avrà importanti applicazioni non solo nel settore della difesa ma anche nel settore commerciale. Inoltre, riteniamo che questo metodo combinato migliorerà notevolmente la sostenibilità, ridurrà l’uso di un minerale di conflitto e fornirà un processo rispettoso dell’ambiente per produrre in serie parti con proprietà superiori “.

Il sistema di produzione di Desktop Metal è stato presentato per la prima volta nel 2017 e promette di consentire la produzione additiva ad alto volume di parti per aziende che operano in settori come quello aerospaziale e automobilistico. Secondo il sito web dell’azienda , la tecnologia è attualmente in grado di facilitare la produzione di fino a 10.000 parti su una singola macchina in un solo giorno, sulla base di stime interne al 23 aprile 2020. Attraverso questo progetto, il dott. Animesh Bose, il principale investigatore e VP of Special Projects presso Desktop Metal, lavorerà con alcuni dei principali inventori della tecnologia binder jetting presso l’azienda per perfezionare la tecnologia e raggiungere le scale indicate dal DoD.

“Il successo in questo progetto non solo fornirà alla comunità di metalli duri la loro soluzione di metallo duro senza Co-free, desiderata, ma si tradurrà anche nello sviluppo di una tecnica di lavorazione senza attrezzi in grado di fabbricare questa classe di materiali in parti dalla forma estremamente complessa a velocità che può competere con la maggior parte delle altre tecniche di produzione ad alto volume, aprendo nuovi orizzonti nell’area dei metalli duri e delle sue applicazioni “, ha offerto il dott. Bose.

“Questo sforzo esemplifica la capacità del Consorzio National Center for Manufacturing Sciences e Advanced Manufacturing, Materials & Processes (AMMP) di collegare le tecnologie all’avanguardia di appaltatori non tradizionali della difesa con le agenzie governative per soddisfare le esigenze e i requisiti esistenti”, ha aggiunto Lisa Strama, CEO di NCMS . “Attendiamo con impazienza l’impatto duraturo che questa iniziativa avrà all’interno di AMMP, l’esercito e la comunità più ampia che guidano soluzioni innovative in metallo duro Co-free nei servizi e nell’industria in generale”.

Be the first to comment on "Desktop Metal sta lavorando per sviluppare un processo di produzione additiva in grado di produrre alti volumi di metalli duri privi di cobalto per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi