Dalla Cina una nuovo tecnologia di stampa 3d rapida la FJIRSM Facciamo il punto con le nuove varie tecnologie la LSPc la C-Cat e la FLD pregi e difetti

L’Accademia Cinese delle Scienze fa un ulteriore passo in avanti nella stampa 3D continua DLP ad alta velocità, con una velocità di costruzione pari ad  1 centimetro al minuto

FJIRSM nuova tecnologia di stampa 3d dell'accademie delle scienze cinesi 02Da qualche giorno parliamo di stampanti 3d  superfast o ad alta velocità, la pretesa di utilizzare tutti i tipi di tecnologie di stampa 3D , dal Lubricant Sublayer Photocuring (LSPc), a C-CAT ( il Carima-Continuous Additive 3D Printing Technology Additive 3D Printing Technology), e per lo FLD ((Fast Layer Deposition), e, naturalmente, le più comuni tecniche di stampa SLA e DLP 3D. Molti annunci alcune prove ma anche un esercito di scettici che girano per gli stand delle varie fiere.
L’ultima tecnologia di stampa 3D ad alta velocità viene dal centro  dell’Istituto Fujian di Ricerca sulla Struttura della Materia (FJIRSM) dell’Accademia Cinese delle Scienze (CAS), guidato da Ling Wenxiong. Con la costruzione off-CLIP un sottoinsieme di stampa DLP 3D portato alla luce da Carbon3D nei primi mesi del 2015, i ricercatori cinesi sono riusciti a raggiungere una velocità di stampa 3D di 600 millimetri / h. Per mettere quella velocità in prospettiva, FJIRSM sostiene di aver ‘tirato’ in 3d un oggetto che misura  60 millimetri in altezza  dal serbatoio di resina in appena sei minuti, una prodezza che avrebbe richiesto circa 10 ore utilizzando le tecniche tradizionali di stampa SLA 3D.
Nelle  stampanti 3D convenzionali SLA (stereolitografia), un laser ultravioletto è focalizzato in una vasca di resina fotopolimerica. A seguito di modelli predeterminati attraverso la superficie della vasca, il laser UV indurisce strato di resina dopo strato, per la costruzione degli oggetti solidi di alta precisione . Per i principali produttori di stampanti 3D, come FormLabs, la stampa SLA 3D sta diventando sempre  più comune, tuttavia è ancora considerata piuttosto complessa e richiede molto tempo. Allo stesso modo, la DLP (Deposizione luce diretta)  costruisce gli oggetti 3D in una vasca di resina fotopolimerica, ma utilizzando un proiettore di luce che brilla attraverso il fondo trasparente di un contenitore in resina.

Nel mese di marzo 2015, la società statunitense Carbon3D ha proposto la tecnologia CLIP (Continuous Growth Surface Technology), un nuovo processo di stampa 3D DLP-correlato che ‘cresce’ liscio, all’interno della vasca di resina ad una  velocità 25-100 volte più veloce della stampa 3D tradizionale. Il segreto della tecnologia CLIP   è una finestra speciale nel fondo della vasca che è trasparente alla luce UV. LA luce UV brilla attraverso la finestra, causando la solidificazione della resina , lasciando una membrana permeabile all’ossigeno sotto la resina, creando una ‘zona morta’ di circa dieci micron di spessore in cui la polimerizzazione non può verificarsi (livelli elevati di ossigeno impediscono polimerizzazione). Ciò consente all’oggetto 3D diemergere in modo continuo, in un unico, liscio e solida pezzo,  appena sopra la zona morta, ed a uan velocità che raggiunge i 500 mm / h.

Sebbene la tecnica FJIRSM si basi anch’essa sulla tecnologia di stampa CLIP 3D, l’innovazione contiene però un elemento trasparente semi-permeabile sul fondo del serbatoio di resina che è fissato al percorso di illuminazione della sorgente luminosa. Questo elemento semi-permeabile trasparente ha un tasso di trasmissione di ossigeno superiore alla media, e permette quindi a più ossigeno o a più aria d’essere utilizzati come inibitori di polimerizzazione, ampliando la ‘zona morta’ ed evitando che l’oggetto 3D si attacchi alla finestra. Questo metodo continuo di fabbricazione additiva può quindi raggiungere la  velocità di stampa fino a 600mm all’ora (1 cm al minuto) o più.

Be the first to comment on "Dalla Cina una nuovo tecnologia di stampa 3d rapida la FJIRSM Facciamo il punto con le nuove varie tecnologie la LSPc la C-Cat e la FLD pregi e difetti"

Leave a comment