Cyfuse e la sua stampante 3d Regenova che stampa tessuti umani viventi

Con sede in Giappone Cyfuse raccoglie 12 milioni di dollari di finanziamenti per la stampa in 3D dei tessuti umani.

Nonostante gli sviluppi che abbiamo visto nel settore medico per varie applicazioni di stampa 3D, tra cui le protesi, e le “visualizzazioni” stampate, molti di queste sono nate da un laboratorio di ricerca e devono passare attraverso diversi round finanziari prima di poter essere utilizzati regolarmente da medici professionisti. Per evitare possibili rovesci finanziari, i medici devono essere formati e le strutture devono essere aggiornate in modo da rendere questi progressi della stampa 3D trasformati in soluzioni praticabili e in strutture mediche moderne di oggi.
LaCyfuse Biomedical KK , con sede in Giappone , ha sviluppato una stampante 3D  per produrre tessuto umano sintetico stampato in 3D e hanno ottenuto ulteriori  12 milioni di dollari  per sviluppare ulteriormente la tecnologia. Questo porta il finanziamento totale raccolto dalla società a  16,5 milioni dollari. La Stampante Regenova 3D della società, che è stata sviluppata con gli investitori Shibuya Kogyo, è in grado di trasformare aggregati di cellule viventi nel tessuto umano artificiale.

L’azienda  è stata fondata nel 2010 da un ex ingegnere e ricercatore di  medicina rigenerativa della Panasonic  e  vendeva  stampanti 3D bioprinting alle università giapponesi per scopi di ricerca.

Per creare  il tessuto vascolare personalizzato, i ricercatori basano sulla coltura di aggregati cellulari chiamate sferoidi su una matrice di  aghi sottili che utilizzano sferoidi adiacenti per formare una  struttura macroscopica collegata nel tempo senza l’uso di collagene o idrogel. I ricercatori aggiungono una serie di aghi alla matrice per cambiare la lunghezza e lo spessore della produzione . A seconda della disposizione della matrice  , sono  in grado di assicurare la circolazione del mezzo di coltura e dell’ossigeno finché è abbastanza maturo per essere utilizzato.

Già, il team è statoin grado di stampare con successo dei vasi sanguigni del diametro di 2-3mm in meno di dieci giorni con questo sistema di allineamento dell’ago unico. Il Regenova potrebbe essere utilizzato dalle aziende farmaceutiche  e dalle aziende cosmetiche per testare i loro prodotti sul tessuto vivente (eliminando così le prove sugli esseri viventi), così come di creare degli organi da trapiantare per gli esseri umani a partire dalle  proprie cellule   .

Il prodotto  Cyfuse ha già un prodotto, quindi si prevede di utilizzare 12 milioni di dollari per aumentare la loro forza vendita e finanziare le sperimentazioni cliniche dei loro prodotti per  più applicazioni. Tra gli altri obiettivi sulla loro lista c’è la volontà di espandere le proprie vendite al di fuori del Giappone e verso le  università internazionali e i laboratori di ricerca,  negli Stati Uniti e in Europa. Inoltre, Cyfuse stabilirà un impianto di trattamento delle cellule per uso clinico e continuerà lo sviluppo di ulteriori applicazioni della sua tecnologia dell’ingegneria del tessuto.

Be the first to comment on "Cyfuse e la sua stampante 3d Regenova che stampa tessuti umani viventi"

Leave a comment