Cycle Pharmaceuticals e i farmaci orfani cioè quelli per le malattie rare stampati in 3D

Cycle Pharmaceuticals: farmaci orfani stampati in 3D pronti per il mercato in 2-3 anni

Cycle Pharmaceuticals (Cycle Pharma) con sede a Cambridge ha appena annunciato la sua strategia per sfruttare la tecnologia di stampa 3D come mezzo principale per produrre farmaci da prescrizione attraverso una nuova partnership. L’accordo di partnership vedrà Cycle Pharma sviluppare e commercializzare farmaci stampati in 3D per le malattie rare, noti anche come “farmaci orfani”.

Collocata come una delle principali aree di interesse dell’organizzazione, i farmaci orfani sono spesso trascurati da altre società farmaceutiche in virtù della loro stessa definizione. Essendo farmaci orientati specificamente verso le malattie rare, i farmaci orfani costituiscono trattamenti, piuttosto che cure, e sono quindi meno redditizi delle loro controparti a correzione rapida. Tuttavia, anche se i pazienti potrebbero dover assumere farmaci orfani ogni giorno per il resto della loro vita, questi farmaci possono ancora salvare i pazienti in virtù dell’estensione e del miglioramento della loro qualità di vita. Per lo stesso motivo, tuttavia, qualsiasi miglioramento in questa forma di trattamento è prezioso.


Ora, Cycle Pharma ha chiaramente identificato quel valore potenziale, come dimostra la loro nuova partnership con la società statunitense Aprecia Pharmaceuticals. Come illustrato dalla stampa locale, la nuova partnership Ciclo-Aprecia farà leva sulla piattaforma tecnologica ZipDose 3DP di Aprecia per offrire miglioramenti della qualità della vita per i farmaci orfani approvati. Come unica tecnologia di stampa 3D utilizzata in un farmaco farmaceutico approvato dalla Food and Drug Administration statunitense, ZipDose 3DP è una promessa seria per Aprecia e il suo nuovo partner. La flessibilità della piattaforma per quanto riguarda le applicazioni è sicuramente brillante: ZipDose 3DP può essere combinato intelligentemente con un’ampia varietà di ingredienti farmaceutici attivi per creare dosaggi orali disintegranti che sono facili da assumere per i pazienti e da amministrare.

Come spiega Antonio Benedetti, amministratore delegato di Cycle Pharma, perché “la tecnologia ZipPose di Aprecia 3DP è in grado di formulare prodotti farmaceutici a fusione rapida”, la piattaforma può effettivamente incorporare “quantità significativamente più elevate di principio farmaceutico attivo rispetto a qualsiasi altra tecnologia a fusione rapida sul mercato.” un chiaro vantaggio in questo, affermando che “questa tecnologia avanzata può superare in modo univoco sia il carico della pillola che la disfagia – difficoltà di deglutizione – che sono entrambi problemi quotidiani per molti pazienti affetti da malattie rare”.

Il CEO di Aprecia, Don Wetherhold, ha fatto eco all’entusiasmo di Benedetti, affermando che il suo team condivide importanti sinergie con la missione Cycle per soddisfare i bisogni insoddisfatti dell’assistenza ai pazienti. Come comprovato fornitore di miglioramenti della qualità della vita per i pazienti affetti da malattie rare a livello globale, Cycle Pharma è una chiara partita per la missione di Aprecia di applicare la sua tecnologia di stampa ZipDose 3DP “per affrontare problemi quotidiani reali affrontati da pazienti affetti da malattie rare”, Wetherhold dice.

I primi farmaci della nuova partnership Ciclo-Aprecia dovrebbero raggiungere il mercato entro i prossimi due o tre anni.

Be the first to comment on "Cycle Pharmaceuticals e i farmaci orfani cioè quelli per le malattie rare stampati in 3D"

Leave a comment