CRP Technology ha implementato il suo polimero Windform XT 2.0 per IMAL

LA TECNOLOGIA CRP 3D STAMPA LA SCATOLA DI ALLOGGIAMENTO DEL SENSORE PER IMAL UTILIZZANDO MATERIALI WINDFORM

Il fornitore di materiali e servizi di stampa 3D CRP Technology ha implementato il suo polimero Windform XT 2.0 proprietario per fabbricare una scatola di alloggiamento del sensore per uso finale per uno dei suoi clienti.

Commissionato dal produttore di parti della macchina IMAL, il componente di controllo qualità funzionale è stato interamente creato utilizzando la produzione additiva e successivamente rifinito utilizzando la lavorazione CNC. Implementando il suo servizio di produzione end-to-end, CRP è stata in grado di produrre rapidamente le parti richieste da IMAL, con forti qualità di resistenza e un alto livello di finitura superficiale.

Il prodotto finale ha lasciato i nuovi utenti IMAL molto colpiti dal livello di precisione che potrebbe essere raggiunto tramite le soluzioni di stampa 3D di CRP. “Questa è la nostra prima esperienza con la stampa 3D professionale e siamo molto soddisfatti”, ha commentato un portavoce di IMAL. “Lavorando con CRP Technology abbiamo avuto collaborazione, alta qualità, competenza e un approccio aperto e costruttivo nei nostri confronti.”

Sebbene la società madre di CRP sia stata fondata nel 1970, CRP Technology non è stata fondata fino al 1996. L’attività originale aveva forti legami con l’industria del motorsport e la base statunitense di CRP si trova vicino alla sede NASCAR . Ora l’organizzazione mantello CRP Group Network comprende il produttore di motociclette Energica , CRP USA e CRP Meccanica .

Il portafoglio di produzione additiva di CRP comprende una linea di materiali di stampa 3D e il suo reparto di prototipazione rapida, che ospita, tra gli altri, stampanti 3D di 3D Systems e RICOH . L’attuale gamma Windform dell’azienda comprende i suoi compositi F1, XP, SP, FR, GT, LX e RL, che formano la sua famiglia di polimeri TOP-LINE . L’azienda ha anche lanciato il suo materiale FR2 nel febbraio 2020, una nuova plastica ignifuga per la stampa 3D.

Anche se CRP ha reso la sua linea Windform di materiali proprietari non disponibile per gli uffici di stampa 3D nel 2019, i materiali termoplastici dell’azienda hanno da allora trovato una vasta gamma di applicazioni. Joyson Safety Systems (JSS), uno specialista della sicurezza della mobilità con sede nel Michigan, ha utilizzato Windform SP di CRP per produrre un prototipo di contenitore funzionale per l’alloggiamento dell’airbag .

Altrove, Windform SP di CRP è stato utilizzato per stampare in 3D un condotto funzionale del National Advisory Committee for Aeronautics (NACA) per il veicolo da corsa Streamliner. L’auto ha continuato a battere un record di velocità su terra di lunga data alla Bonneville Speed ​​Week nel 2018. Il produttore di motociclette elettriche Energica , nel frattempo, ha utilizzato il polimero FR2 di CRP per produrre telai porta celle per i suoi prototipi di batterie .

Ora, a seguito di un ordine da IMAL per conto di un “cliente importante” non specificato, CRP ha trovato un’altra applicazione finale per i suoi materiali di stampa 3D TOP-LINE.

IMAL opera nel settore dei macchinari a livello mondiale dal 1970 e la sua esperienza risiede generalmente nella produzione di particelle di legno, compensato, MDF e materiali OSB. Quando l’azienda ha ricevuto un ordine importante per le scatole di alloggiamento dei sensori, si è resa conto che non poteva raggiungere il livello di qualità o personalizzazione richiesto, utilizzando i metodi di produzione esistenti. Di conseguenza, l’azienda si è rivolta alla gamma di servizi di stampa 3D di CRP per la soluzione.

Il cliente di IMAL necessitava del sistema di controllo qualità prodotto tempestivamente, quindi CRP doveva creare il pezzo rapidamente, pur continuando a fornirgli le caratteristiche prestazionali richieste per la sua applicazione d’uso finale. Il cliente di IMAL richiedeva anche un componente con un’elevata resistenza alle sollecitazioni e al calore, ma non a discapito della sua finitura finale, in quanto sarebbe stato posto alla fine del ciclo produttivo.

“La scatola di alloggiamento del sensore doveva essere in movimento e con le giuste caratteristiche meccaniche per essere completamente funzionante”, ha detto il portavoce di IMAL. “Inoltre, la scatola doveva essere esteticamente gradevole poiché i sistemi di controllo della qualità non sono solo il fiore all’occhiello della nostra azienda, ma anche la tecnologia dei sensori”.

Sfruttando la sua vasta esperienza nel settore, CRP è stata in grado di consigliare IMAL sui migliori processi e materiali di stampa 3D per il progetto. Alla fine, le aziende hanno deciso di utilizzare la sinterizzazione laser selettiva (SLS) insieme al materiale Windform XT 2.0 composito di carbonio di CRP. La scelta si è rivelata ispirata, poiché la scatola di alloggiamento del sensore è stata schermata elettromagneticamente grazie al materiale riempito di carbonio, il che è stato un vantaggio inaspettato.

Il processo di produzione è iniziato con un’analisi accurata del file CAM di IMAL, seguita dalla stampa 3D, che ha visto la scatola di alloggiamento del sensore fabbricata come due gusci separati. Al fine di ottenere un alto livello di tolleranze delle caratteristiche, CRP ha lavorato con la sua controllata CRP Meccanica per lavorare le parti a CNC utilizzando un centro a 5 assi su jigging specializzato.

Sebbene altri materiali di stampa 3D non siano compatibili con la lavorazione CNC, la gamma Windform di CRP si è dimostrata in grado di adattarsi alle sollecitazioni e alle deformazioni richieste dal processo. Il pezzo finito, una volta controllato dal reparto controllo qualità di CRP Meccanica, è stato consegnato a IMAL, pronto per essere fornito al cliente.

Durante tutto il processo produttivo, CRP ha fornito a IMAL rapporti di controllo basati su numerose scansioni laser, al fine di tenerlo aggiornato sull’andamento del pezzo. Il risultato è stato un cliente per la prima volta molto felice, che potrebbe rivelarsi un cliente abituale in futuro.

“Ci siamo rivolti alla tecnologia CRP perché sapevamo che ci avrebbero supportato durante l’intero processo di creazione”, ha concluso il portavoce di IMAL. “Ci hanno consigliato la scelta migliore per ottenere il prodotto che volevamo e per realizzarlo nel più breve tempo possibile.”

Be the first to comment on "CRP Technology ha implementato il suo polimero Windform XT 2.0 per IMAL"

Leave a comment