Copper3D dal Cile PLACTIVE il filamento di stampa 3D antibatterico per dispositivi medici

Copper3D presenta il filamento di stampa 3D antibatterico per dispositivi medici

Perdere un arto è abbastanza traumatico, ma adattarsi a un dispositivo protesico può essere una nuova sfida in sé. Non solo la persona si sta abituando a lavorare con un arto artificiale, ma quelle membra possono presentare complicazioni. In effetti, il 40% degli usi di dispositivi protesici soffre di qualche tipo di condizione della pelle, così come i pazienti non-amputati che usano una sorta di dispositivo ortopedico. Ciò è dovuto al fatto che questi dispositivi sono in genere abbastanza difficili da pulire, poiché sono realizzati con materiali porosi e presentano geometrie complesse, specialmente quelle stampate in 3D.

Le condizioni causate da questi dispositivi includono dermatiti, follicoliti o altre infezioni fungine o batteriche. Questi non sono solo fastidi: se avanzano in uno stato serio, possono causare danni permanenti o addirittura essere fatali. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che negli Stati Uniti ogni anno circa 100.000 persone muoiano a causa di infezioni intraospedaliere, comprese le infezioni della pelle.

La startup cilena Copper3D crede che possa avere la soluzione a problemi di pelle causati da protesi e ortopedia. La risposta: materiali di stampa 3D antibatterici.

“Abbiamo iniziato la prototipazione di un nuovo polimero per la stampa 3D con un additivo brevettato a livello internazionale contenente nanoparticelle di rame tra gli altri elementi, estremamente efficace nell’eliminare funghi, virus e batteri, ma innocuo per l’uomo alle giuste concentrazioni”, ha dichiarato Daniel Martínez, Director of Innovation.
Copper3D è stata fondata da Martínez, un fisioterapista, insieme all’ingegnere civile Andrés Acuña e Claudio Soto, MD. I test preliminari in Cile hanno avuto esito positivo, quindi la società ha iniziato la produzione industriale del materiale nei Paesi Bassi per la successiva commercializzazione. Il primo prodotto di Copper3D è già disponibile: un polimero PLA di alta qualità con concentrazioni additive di 1, 2 e 3%. Il prodotto è chiamato PLACTIVE, poiché è attivo nell’eliminazione di microrganismi.

“Abbiamo già sviluppato un materiale per uso medico chiamato NANOCLEAN, che è realizzato con un polimero di alta qualità PETG con concentrazioni additive del 2 e del 3% e mirato a scopi più specifici nel mondo dei dispositivi medici”, ha detto Martínez.
I materiali di stampa 3D e gli articoli stampati con essi sono stati studiati e convalidati come antibatterici dal Laboratorio di Microbiologia presso l’ Universidad Católica de Valparaíso , e PLACTIVE è già in uso negli Stati Uniti – da Jorge M. Zuniga PhD, un esperto di stampa 3D e ricercatore presso il Dipartimento di Biomeccanica dell’Università del Nebraska Omaha . Il dott. Zuniga sta conducendo uno studio sulle protesi con dito parziale per veterani di guerra. Inoltre, sono in corso test microbiologici con un laboratorio statunitense indipendente per confermare le proprietà antibatteriche di PLACTIVE.

Poiché sempre più protesi, ortopedia e altri dispositivi medici vengono stampati in 3D, un materiale come PLACTIVE potrebbe fare molto per rendere questi dispositivi più sicuri.

“Credo che questa nuova tecnologia rappresenti un prima e un dopo nel settore della stampa 3D per scopi biomedici”, ha affermato il dott. Zuniga. “PLACTIVE risolve uno dei principali problemi dell’industria della stampa 3D, il carico batterico contenuto in questi materiali e dispositivi. Questo nuovo filamento per stampa 3D potrebbe essere l’inizio di una nuova famiglia di articoli personalizzati con proprietà antibatteriche, un enorme passo avanti per sviluppatori, produttori, medici e pazienti. ”

Be the first to comment on "Copper3D dal Cile PLACTIVE il filamento di stampa 3D antibatterico per dispositivi medici"

Leave a comment