CONTEXT con il lock down discreta vendita di stampanti 3d desktop , mentre calo delle stampanti 3d industriali

Gli scenari di lavoro da casa rappresentano solo un netto positivo per le spedizioni di stampanti 3D altrimenti fortemente colpite dalla pandemia
La società di ricerche di mercato sulla tecnologia CONTEXT riferisce dell’impatto della pandemia sulle spedizioni di macchine per la produzione additiva.


Recupero a V previsto per le spedizioni di stampanti 3D personali; recupero più lungo previsto per le stampanti industriali e di design; le spedizioni di stampanti 3D professionali continuano a salire.

Come anticipato, le quarantene regionali hanno avuto un impatto su gran parte del settore delle stampanti 3D, secondo gli ultimi approfondimenti di mercato della società di ricerche di mercato tecnologica CONTEXT .

Le spedizioni di hardware per stampanti nelle classi di prezzo Design * e Industrial * ad alto reddito sono notevolmente diminuite rispetto allo scorso anno durante il primo trimestre, principalmente a causa della riduzione della domanda da parte dei principali mercati finali verticali in cui le operazioni sono state sospese. Al contrario, le spedizioni di stampanti Professional * sono andate molto meglio, sia grazie alla forte domanda del mercato finale sia alla scarsa interruzione della propria base di approvvigionamento. I principali fornitori di stampanti professionali fanno meno affidamento sulla produzione OEM in Cina o dai componenti provenienti dalla regione, quindi non sono stati ostacolati da interruzioni della catena di approvvigionamento. Questo, insieme alla continua domanda elevata, ha portato a spedizioni in questa fascia di prezzo in aumento del + 12% rispetto a un anno fa.


Mentre il mercato Personal * non kit ha lottato negli ultimi tempi, la domanda di questi prodotti è aumentata anche nel trimestre in quanto gli hobbisti cercano un modo per riempire il loro tempo mentre sono sequestrati a casa o produrre DPI per sostenere la battaglia della loro comunità contro il virus . Tuttavia, gran parte di questa domanda è rimasta insoddisfatta nel primo trimestre 2020 perché molte stampanti entry-level includono componenti provenienti dalla Cina o sono interamente prodotti in Cina.

Con le fabbriche cinesi in gran parte chiuse, la produzione non era semplicemente possibile e le spedizioni unitarie erano in calo del -38% rispetto al primo trimestre del 2019 secondo CONTEXT. L’aumento del mercato dei kit è stato ancora più colpito da questi problemi della catena di approvvigionamento e alcuni hanno visto un calo delle spedizioni fino al -75% rispetto all’anno precedente. Sebbene l’industria in Cina sia rimbalzata e le relazioni preliminari prevedano un aumento della produzione, ciò ha un impatto solo sui prodotti di fascia più bassa e molti fornitori di stampanti di design e industriali di fascia alta si aspettano in realtà che il secondo trimestre dell’anno sia stato più difficile di il primo perché i loro mercati finali sono stati gravemente colpiti dalle ricadute della pandemia.

Classe di prezzo industriale
Contabilizzando il 68% delle entrate globali dell’hardware della stampante 3D nel 2019, la classe di prezzo industriale ha dovuto affrontare sfide in settori come quello automobilistico e manifatturiero generale nell’H2 2019, quindi stava già combattendo i venti contrari all’inizio del 2020. Mentre gli arresti di rotolamento sono iniziati nel L’est e non ha interessato l’Occidente fino alla fine del primo trimestre 2020, le spedizioni di prodotti più costosi sono spesso concentrate verso la fine del trimestre e i blocchi hanno quindi influito sui dati globali per l’intero periodo. I clienti in molti mercati finali chiave, tra cui quello automobilistico, aerospaziale, dentale, sanitario, dei prodotti di consumo, oggetti di scena cinematografici e istruzione, sono stati effettivamente chiusi e / o immediatamente e gravemente ridotti le spese in conto capitale a breve termine. Mentre le aspettative iniziali erano che le società cinesi che vendevano sul mercato interno sarebbero state le più colpite nel primo trimestre, l’impatto è stato avvertito da quasi tutte le principali società di stampa. Aziende tra cui leader del settore3D Systems , Stratasys , EOS , UnionTech , HP e GE hanno registrato cali a due cifre sulle spedizioni globali dell’anno precedente. C’erano anche problemi logistici: il personale di servizio e di vendita non poteva viaggiare né a livello internazionale né a livello nazionale per aiutare con le installazioni finali. Le nuove spedizioni di stampanti in questa classe sono diminuite del 30% dal primo trimestre del 2019. Tuttavia, le complicazioni aziendali associate alla reazione globale alla pandemia non erano uniformi e c’erano alcuni punti luminosi. Alcuni fornitori che vendono stampanti da $ 1 milione +, che in genere hanno tempi di consegna lunghi, hanno segnalato aumenti delle spedizioni in base alle opportunità prenotate lo scorso anno.

Classe di prezzo del design
I mercati finali chiave per questo tipo di stampante, come la gioielleria e le aziende dentali, erano quasi chiusi in tutto il mondo, con un forte impatto sulla domanda di nuove macchine. Questa classe di stampanti viene utilizzata per la prototipazione in molti settori, ma, a causa dell’incertezza relativa alle interruzioni del lavoro, molte aziende hanno rapidamente interrotto le attività di ricerca e sviluppo e l’acquisto di attrezzature costose da utilizzare per tali compiti è stato sospeso. Ciò ha comportato una riduzione del -37% delle stampanti Design nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Classe di prezzo professionale
Mentre l’occupazione si spostava verso i compiti a casa, la domanda di stampanti professionali a prezzi ragionevoli è cresciuta più o meno allo stesso modo di quella per webcam, PC portatili e altro hardware “da casa”. A differenza dei modelli industriali e di design, la maggior parte delle stampanti 3D professionali sono in genere desktop o da banco e non richiedono ventilazione specifica o aree di lavoro standard industriali, rendendole ideali per l’uso in ufficio. Questo settore stava già andando bene: negli ultimi anni le migliori aziende della classe, tra cui Ultimaker e Formlabs, non solo hanno visto aumentare la domanda, ma hanno anche investito nel miglioramento dell’hardware e questo ha permesso loro di competere in base alle entrate con alcune delle più grandi aziende di stampanti 3D al mondo. I pesi massimi di lunga data come Stratasys e 3D Systems sono recentemente rientrati in questo mercato. Di conseguenza, le spedizioni di unità di stampa del 2019 sono aumentate del + 17% rispetto all’anno precedente e questo slancio è proseguito nella prima parte del 2020. Il settore ha visto una domanda aggiuntiva da parte di consumatori e appassionati non in grado di acquistare stampanti personali e la crescita è stata possibile perché i fornitori chiave in questo settore fanno meno affidamento sui componenti cinesi, il che significa che le limitazioni della catena di approvvigionamento hanno avuto scarso impatto.

Classe di prezzo personale
Mentre le stampanti di qualità finita in questa classe hanno recentemente perso terreno per kit build-it- alone ancora più economici (come quelli di Creality3D e di Prusa Research ), la domanda è cresciuta nel primo trimestre del 2020. Alcuni di questi provengono da ingegneri e designer che lavorano da a casa, ma altri provengono da hobbisti, in particolare negli Stati Uniti e in Europa. Queste erano persone desiderose di trovare nuovi hobby da provare in quarantena, o / e che desideravano produrre qualunque DPI potessero: ad esempio, stampando semplici schermi facciali che, pur non rispondendo alle giuste esigenze delle istituzioni mediche, potevano sostenere gli altri in la comunità locale.


Grafico 1: spedizioni di stampanti 3d globali trimestrali per prodotto finito per classe di prezzo (notare le singole scale)

In attesa
La produzione delle stampanti personali più economiche stava già riprendendo rapidamente a maggio e giugno e sono stati segnalati nuovi assunti nelle fabbriche dalla Cina alla Repubblica Ceca per aiutare a soddisfare la domanda non soddisfatta. Questa esplosione di produzione indica un recupero a forma di V per le spedizioni di questo tipo di stampante. Le spedizioni di stampanti 3D professionali non hanno quasi saltato un colpo durante la pandemia e si prevede che la crescita in classe continuerà. L’impatto di COVID-19 sui mercati verticali chiave per le stampanti industriali e di design è stato ancora grave nel secondo trimestre e, con i timori di una ripresa del virus che continuano a influenzare le decisioni che tali aziende stanno prendendo in merito alle spese in conto capitale, il calo della domanda sarà , potenzialmente, essere più prolungato. Spedizioni di nuovi prodotti del calibro di Desktop Metal, Xerox e Stratasys, e la tendenza generale verso forti acquisti nel quarto trimestre, lasciano speranti i distributori di stampanti 3D industriali per un rimbalzo nella seconda metà dell’anno. Sembra anche che l’interesse per i getti leganti per i metalli – in macchine come quelle attualmente offerte da ExOne e Digital Metal e, nel prossimo futuro, provenienti da GE Additive, Desktop Metal e HP – contribuirà al cambiamento.

Mentre gli aumenti potrebbero richiedere del tempo per concretizzarsi, le aziende lungimiranti si aspettano una ripresa a forma di U nelle spedizioni di stampanti e stanno già scommettendo su un aumento della domanda futura. Gli investimenti in nuove società e nuove tecnologie – come i fondi di private equity raccolti dalla nascente società metalmeccanica VELO3D – danno forti indicazioni che le prospettive di crescita post-pandemia a lungo termine sono rialziste. Il mercato della stampa 3D ha anche beneficiato di una maggiore consapevolezza dell’opinione pubblica durante la crisi, poiché le aziende hanno dimostrato la flessibilità della tecnologia ruotando rapidamente la produzione e questo supporta le aspettative che emergerà in tempo un aumento della domanda, indipendentemente dal momento in cui la ripresa a breve termine richiede posto.


Grafico 2: entrate storiche e previste dalle spedizioni globali di stampanti per classe ($ M)

  • Classi di prezzo della stampante 3D: industriale ≥ $ 100K, design = $ 20K- $ 100K, professionale = $ 2,5K- $ 20K, personale ≤ $ 2,5K (escluse le stampanti kit fai-da-te)

Be the first to comment on "CONTEXT con il lock down discreta vendita di stampanti 3d desktop , mentre calo delle stampanti 3d industriali"

Leave a comment