Come stampare in 3d con Android la App Zim 3d

stampa 3d android

L’aspettavamo Android è complementare alla stampa 3d

Nonostante sia ancora in piena evoluzione, la stampa 3D è sicuramente una delle più eccitanti novità tecnologiche degli ultimi tempi. I primi modelli ad arrivare in commercio erano ingombranti, complicati da usare e molto costosi, ma ora le cose stanno fortunatamente per cambiare. Questi innovativi dispositivi consentono agli utenti di stampare con facilità il progetto di un oggetto, e il risultato è spesso sorprendente. Sono molte le compagnie che si stanno impegnando in questo affascinante settore, sperimentando nuovi modi per implementare la stampa 3D nei loro progetti. Per l’utente privato, desideroso di entrare in questo mondo, è arrivata la stampante 3D Zim una delle prime per il mercato ‘consumer’, nata per rendere accessibile a tutti la stampa 3D a prezzi più bassi rispetto a quelli delle stampanti professionali La prima cosa che si nota è quanto la stampante sia piccola se confrontata con molte altre. Le dimensioni ridotte fanno sì che sia facile collocarla in casa per iniziare a lavorare su nuovi progetti, anche se in scala più piccola. Vanta anche una grandissima precisione di riproduzione che può rivaleggiare con i modelli di fascia alta già e stampa a grande velocità. Ciò che dovrebbe renderla davvero appetibile per gli utenti Android, comunque, è l’applicazione complementare per smartphone e tablet. L’App consente di pianificare e stampare oggetti 3D da zero: poter creare tali progetti su uno smartphone è un’idea notevole e la Zim 3D la renderà possibile senza difficoltà. Anche se progettare qualcosa del genere da zero potrebbe sembrare complicato, è possibile ottenere un aiuto per ogni passaggio sino a padroneggiare totalmente le operazioni. La stampa 3D potrà essere ancora un’area tecnologica di nicchia, ma questo prodotto le farà guadagnare notorietà. Anche la pagina Kickstarter della Zim 3D è stata un enorme successo, con migliaia di sostenitori che hanno investito nel progetto iniziale. Ci sono già molte ottime ragioni per cui bisognerebbe aspettare la Zim con il fiato sospeso, ma l’interazione aggiuntiva con gli smartphone offerta agli utenti Android rende davvero questa innovativa stampante un prodotto da avere a tutti i costi.

I passaggi chiave della stampa 3D Inizia a progettare Prima di tutto, l’app Zim consente di progettare ogni singolo aspetto di ciò che si vuol stampare. La natura complessa dell’App fa sì che ci voglia un po’ di tempo per imparare a usarla, ma la gamma delle opzioni disponibili è enorme. Imposta i parametri Uno degli aspetti più importanti della stampa 3D sta nell’assicurarsi di impostare i giusti parametri di stampa. L’App guida l’utente piuttosto bene in questo processo, ma non bisogna fare errori, dato che anche il minimo cambiamento nelle dimensioni può compromettere il risultato di tutto il lavoro compiuto. Dettagli aggiuntivi Alcuni degli oggetti da stampare saranno assai più dettagliati di altri, ma non bisogna preoccuparsi: c i pensa l’app. Durante la progettazione si può zoomare sugli oggetti per aggiungere piccoli dettagli 0 rimuovere parti Indesiderate degli oggetti. Controlli di stampa Quando si arriva alla stampa, l’App Zim rende le cose facilissime. Usandola per la prima volta, basta seguire le opzioni di base. Quelle avanzate prendono in considerazione la qualità della stampa, le dimensioni e altre scelte da valutare. Controllo senza fili La comunicazione tra l’App e la stampante è totalmente wireless, per cui non servono procedure di configurazione complicate. Prima di avviare la stampa, assicurati di impostarne la velocità: quelle più elevate possono sembrare la scelta migliore, ma possono consumare più rapidamente il laser della Zim. Verifica Dopo aver avviato la stampa bisogna monitorarne i progressi. Ovviamente si può controllare la riuscita dell’oggetto direttamente nella stampante, ma si può anche usare l’App dato che fornisce aggiornamenti in tempo reale sulla stampa e sul tempo rimasto prima del completamento.

da passionetecno.com

Be the first to comment on "Come stampare in 3d con Android la App Zim 3d"

Leave a comment