Come si valutano le protesi stampate in 3d rispetto alle protesi fresate e stampate a iniezione?

Ricercatori medici coreani hanno esaminato le differenze in termini di qualità e accuratezza di diversi metodi moderni per realizzare protesi dentarie, con particolare attenzione alla differenza significativa tra una qualsiasi tecnica. La chiave nella produzione di protesi è nel creare un’aderenza perfetta tra la base e il tessuto mucoso del paziente, poiché sia ​​la deformazione sia il restringimento rappresentano un problema perché possono influire su quasi ogni aspetto dell’esperienza dell’utente.

Non è un segreto che, a prescindere da quanto siano buone protesi, le sfide restano per tutti, sia che siano il tecnico a produrle sia il paziente a indossarle. E potresti non avere protesi, ma molto probabilmente hai visto qualcun altro alle prese con loro. I produttori cercano costantemente di migliorare le aree di disagio e disadattamento e negli ultimi 20 anni la digitalizzazione ha avuto un ruolo importante nel migliorare l’accuratezza della produzione.

“Quando si realizza una protesi completa utilizzando il flusso di lavoro digitale, il processo inizia con la scansione digitale dell’arco edentulo, comprese le aree impegnative per la scansione del dispositivo scanner intraorale, che sono aree mobili come il tessuto non cheratinizzato e le superfici lisce coperte di saliva” dichiari gli autori.

Una volta digitalizzata l’impronta, la protesi viene creata in CAD e quindi può essere fresata oppure è possibile creare un prototipo stampato in 3D. La base è l’area più critica ei risultati sono incentrati sull’accuratezza, facendo di questo un argomento di grande ricerca (e sviluppo) nel corso degli anni, e uno che gli autori menzionano è stato molto insufficiente per quanto riguarda i prototipi stampati in 3D.

In questo studio sono state esaminate trenta basi di protesi diverse (dieci per tre gruppi). Per il gruppo di stampaggio a iniezione, il blocco di cera è stato fresato, in base al file .stl, con la base creata mediante iniezione e resina PMMA. Le basi del gruppo di fresatura sono state realizzate su una fresatrice a cinque assi e il gruppo di protesi di prototipazione rapida è stato realizzato su una stampante DLP Bio3D 3D, pulita in alcool isopropilico per cinque minuti e quindi idratata per 24 ore.

“Non c’era alcuna differenza significativa nella deformazione complessiva nella direzione orizzontale tra i tre metodi attraverso il confronto delle distanze tra le 4 tacche della cresta”, hanno concluso i ricercatori. “Il confronto dell’accuratezza di adattamento tra il cast e la base della protesi mascellare completa è stato valutato sul 2o premolare superiore e il 2o molare superiore attraversando la sutura midpalatal, mostrando una deformazione relativamente elevata nel metodo convenzionale a causa della contrazione da polimerizzazione e dello stress interno.”

“Il valore medio delle discrepanze era il più basso nel metodo RP, seguito da quello nel metodo di fresatura e nel metodo di stampaggio a iniezione. Il metodo di stampaggio a iniezione aveva una precisione di adattamento significativamente inferiore rispetto agli altri due metodi CAD / CAM in due punti. Il grado di risoluzione è stato valutato misurando la distanza verticale tra il punto più alto e il punto più basso dell’area palatina rugae a causa della complessità dell’architettura. Il metodo di stampaggio a iniezione aveva una risoluzione significativamente maggiore rispetto al metodo di fresatura e al metodo RP. “

Se stai semplicemente imparando la stampa 3D, probabilmente sarai sorpreso di scoprire che ruolo ha avuto nel mondo dell’odontoiatria e dell’ortodonzia e della ricostruzione in entrambe le aree. Se siete ben informati dei miracoli della stampa 3D, probabilmente state ancora scuotendo la testa meravigliati su come è decollato nel mercato dentale, soprattutto tenendo conto di una varietà di diverse protesi e stampi da realizzare, insieme a nuovi e stampanti 3D migliorate che arrivano sul mercato regolarmente.

Be the first to comment on "Come si valutano le protesi stampate in 3d rispetto alle protesi fresate e stampate a iniezione?"

Leave a comment