Come la stampa 3D sta aiutando la conservazione della natura

Negli ultimi anni, un certo numero di animali si è estinto. A peggiorare le cose, un numero crescente sono sull’orlo dell’estinzione o la loro sopravvivenza è minacciata. Ci sono una serie di ragioni per cui questo sta accadendo; il principale tra loro, tuttavia, è la perdita di habitat, inquinamento e bracconaggio.

Internet è stato uno strumento prezioso per segnalare l’importanza di questi problemi, che ha portato a una serie di iniziative creative per aiutare la conservazione della fauna selvatica. Una tecnologia futuristica che sta facendo significativi progressi per invertire il pedaggio sulla fauna selvatica è la stampa 3D.

In che modo la stampa 3D può aiutare la fauna selvatica?
La stampa 3D ha trovato numerose applicazioni nel mondo degli affari e della produzione, ma può sorprendere che possa essere utilizzata per aiutare la fauna selvatica. La velocità e la personalizzazione della tecnologia lo rendono ideale per i lavori di conservazione. La stampa 3D è facilmente integrabile con altre tecnologie e la varietà di materiali disponibili lo rende perfettamente adatto agli sforzi di conservazione per un certo numero di specie diverse.

api
L’importanza delle api nel nostro ecosistema non può essere sottovalutata. Sono i principali impollinatori della maggior parte delle nostre fonti alimentari. Se queste api si estinguessero, il mondo si troverebbe di fronte a un’immensa crisi alimentare, perché il 75% delle piante agricole del mondo sono impollinate dalle api da miele.

Sfortunatamente, la popolazione delle api mellifere soffre. Le colonie stanno morendo a tassi sorprendenti e non esiste attualmente una soluzione definitiva a questo grave problema. La stampa 3D, tuttavia, può offrire una soluzione per uno dei posti di blocco delle api; impollinazione sicura

Michael Candy ha creato un impollinatore sintetico utilizzando fiori stampati in 3D che offrono alle api un luogo sicuro per raccogliere polline e nettare. Il dispositivo fornisce alle api il nutrimento di cui hanno bisogno senza esporle ai pesticidi (un problema importante per gli alveari).

Corallo

Le barriere coralline forniscono l’habitat e il riparo per centinaia di diverse specie acquatiche. Come le api mellifere, questi preziosi organismi stanno subendo una forte diminuzione della loro popolazione. Ciò è dovuto, in primo luogo, all’inquinamento degli oceani e all’aumento della temperatura dell’acqua e dell’acidità.

La soluzione di stampa 3D per il corallo è creare nuove barriere artificiali . Queste barriere artificiali sono costruite con calce o arenaria e imitano le vere barriere naturali. L’obiettivo di queste strutture è attrarre polipi corallini fluttuanti. Questi polipi corallini, una volta attaccati alla pietra, possono poi trasformarsi in colonie a pieno titolo, creando infine una nuova barriera vivente.

tartarughe
Le tartarughe cresciute sono protette da grandi gusci durevoli. Le tartarughe infantili, d’altra parte, non lo sono. Mentre possiedono ancora un guscio, non è quasi forte o resistente come quello di un adulto. A causa della predazione e della perdita di habitat, ci sono un certo numero di tartarughe in pericolo. Una compagnia chiamata Hardshell Labs sta lavorando per proteggere la popolazione delle tartarughe nel deserto californiano stampando le esche delle tartarughe infantili .

I predatori principali della giovane tartaruga sono corvi, che possono facilmente beccare i loro gusci. Hardshell Labs spera di usare i loro richiami per ridurre la predazione da parte di questi corvi. L’azienda spera di farlo riempiendo i richiami con un deterrente che potrebbe far riconsiderare gli uccelli attaccando un altro guscio.

rinoceronti
Il dramma di un animale che è cresciuto solo di più negli ultimi anni è il rinoceronte. I rinoceronti vengono uccisi in numero strabiliante dai bracconieri perché il loro corno venga venduto in Cina e in Vietnam. Il corno di rinoceronte è attualmente uno dei materiali più preziosi sulla Terra per peso; a causa di ciò, i bracconieri in Africa operano in gruppi ben armati e organizzati. I metodi tradizionali di lotta contro questi bracconieri sono stati relativamente inefficaci, così gli ambientalisti si rivolgono a tecnologie più avanzate; droni e stampa 3D.

La sfida per la difesa aerea dei velivoli senza equipaggio (wcUAVc) è stata un’iniziativa per prevenire il bracconaggio attraverso l’uso di droni. I droni possono navigare nei parchi nazionali molto più efficacemente dei ranger sul terreno. I conservazionisti stanno usando la stampa 3D per creare droni in modo rapido ed efficiente . Questi droni possono trovare e monitorare i bracconieri, che consente ai ranger di prepararsi e agire per proteggere gli animali.

Conclusione
La stampa 3D ha una miriade di usi diversi e la tecnologia continua a svilupparsi e progredire. Sta diventando sempre più evidente, tuttavia, che la tecnologia ha un ruolo definitivo negli sforzi di conservazione in tutto il mondo. I nuovi problemi che gli ambientalisti affrontano costringono a soluzioni innovative e la stampa 3D sta guidando la carica.

Be the first to comment on "Come la stampa 3D sta aiutando la conservazione della natura"

Leave a comment