Colossus e la sua stampante 3D FGF trasportabile più grande al mondo (fused granular fabrication)

Quando le persone pensano alla stampa 3D, molti ancora immaginano i gingilli portatili che escono dalle macchine desktop. “Le stampanti 3D sono ideali per la prototipazione di piccoli oggetti, ma non hanno ancora rivoluzionato la produzione”, potrebbero dire. La verità è che alcuni dei  più grandi oggetti monoblocco  stanno  uscendo dalle stampanti 3D . Un nuovo concorrente per la cintura da stampa pesante in 3D farà il suo debutto in pubblico al Formnext 2018 di Francoforte, e questo è Colossus.

Colossus è una startup multinazionale con sede a Genk, in Belgio, e il loro team di ingegneri ha sviluppato una stampante 3D su larga scala con alcune specifiche davvero impressionanti. Innanzitutto, utilizza un sistema FGF (fused granular fabrication) che consente di stampare da un ampio elenco di materiali riciclati e non riciclati come rPP e rPLA. Uno dei motivi per cui riesce a stampare tanti materiali è il fatto che l’estrusore può raggiungere i 400 ° C! Ma ciò che separa davvero questa macchina dal pacchetto di prototipazione è la sua velocità di stampa di 15 kg / ora, in cui si accelera nel pacchetto di piccole fabbriche. Un deumidificatore è integrato nella testina di stampa per un maggiore controllo della qualità e il letto è riscaldato a liquido per una distribuzione ottimale del calore. La macchina non viene spedita in container per coincidenza poiché è stata progettata dall’inizio per essere completamente trasportabile, rimuovendo tutte le scuse basate sulla logistica che le aziende usano per non riciclare le loro materie plastiche. Con una dimensione di costruzione di ~ 3m x 1.5m, Colossus può stampare mobili e moduli di costruzione.

Il co-fondatore Philippe Mérillet afferma: “I clienti hanno anche chiesto un modo per fabbricare mobili e altri oggetti di grandi dimensioni dai rifiuti di plastica, quindi abbiamo cercato sul mercato e su una stampante su larga scala e tutto ciò che abbiamo trovato era troppo lento, troppo costoso o non funziona con materiali ad alta temperatura come rPET o CarbonP, che sono difficili da estrudere. “Attraverso una partnership con Mitsubishi, hanno testato 10 diversi materiali composti e il Colosso è la prima stampante della sua scala ad utilizzare profili PET e PP riciclati .

Con One Project, hanno creato un consorzio di aziende in grado di elaborare i rifiuti di plastica raccolti dai clienti e restituirli ai clienti in un formato a pellet di alta qualità per la stampa. Ciò significa che aziende come Disney e Six Flags, che producono e già raccolgono enormi quantità di rifiuti di plastica, possono trasformarle in mobili, stazioni e tribune, o ancora più souvenir. E ogni Colosso arriva con una finestra gigante in modo che tutti possano vedere la magia. Quella finestra è una mossa intelligente perché le aziende amano mostrare i loro sforzi per la sostenibilità e il riciclaggio diretto arriva con un grande fattore wow.

Il prototipo ha già funzionato bene a Tomorrowland, Essencia e Abinbev, e hanno intenzione di continuare la tournée. Ogni stampante 3D Colossus FGF sarà realizzata su misura per soddisfare le esigenze del cliente, che si tratti di diverse opzioni di pavimentazione e illuminazione, di scambiare il letto riscaldato a liquido per un letto elettrico, di installare l’aria condizionata o di aggiungere un ugello di raffreddamento supplementare. Lo metteranno persino in un contenitore di design e regoleranno le dimensioni della finestra. Tutte le stampanti Colossus possono essere configurate per uso statico o trasportabile. Le versioni future offriranno la stampa multi-materiale e una produzione di ben 25 kg / ora.

Be the first to comment on "Colossus e la sua stampante 3D FGF trasportabile più grande al mondo (fused granular fabrication)"

Leave a comment