Chevrolet ha annunciato che i suoi team hanno corso per oltre 80.000 miglia in gara com macchine con parti stampate in 3d

Two mid-engine Corvette C8.Rs debuted at Rolex 24 at Daytona on Jan. 25, 2020, each equipped with 75 3D-printed parts.

CHEVROLET ACCUMULA 80.000 MIGLIA DI GARA SU VEICOLI COSTRUITI CON PARTI STAMPATE IN 3D

La divisione motorsport del marchio automobilistico statunitense Chevrolet ha annunciato che i suoi team hanno corso per oltre 80.000 miglia di competizione in questa stagione su veicoli contenenti parti stampate in 3D.

I team di gara Corvette , INDYCAR , NASCAR Camaro e Silverado del marchio hanno tutti contribuito alle miglia, sfruttando la stampa 3D per componenti come serbatoi dell’olio, scatole di raffreddamento dell’aria condizionata, sistemi di idratazione integrati, gruppi ottici e staffe della pompa del servosterzo, tra gli altri .

“Chevrolet ha una lunga storia di trasferimento tecnologico tra i nostri team di sport motoristici e di produzione, e questo è un perfetto esempio del nostro approccio”, ha affermato Jim Campbell, vicepresidente statunitense di Performance e Motorsports di General Motors (GM) , la società madre di Chevrolet . “La capacità di stampa 3D di GM accelera i nostri cicli di apprendimento e, a loro volta, queste esperienze in pista aiutano il nostro team di produzione additiva a fare un passo avanti rispetto all’utilizzo di parti stampate in 3D nei veicoli di produzione”.

Accumulando circa 8.000 miglia di competizione in sette gare in questa stagione, le due nuove Corvette C8 a motore centrale di Chevrolet. Le auto da corsa R sono dotate ciascuna di 75 parti stampate in 3D, 50 delle quali sono state progettate o stampate internamente da GM. Il C8. R ha debuttato nel gennaio di quest’anno alla Rolex 24 di Daytona, finendo quarto nella sua gara inaugurale. I veicoli hanno contribuito a una stagione di corse dominante per Corvette, portando a casa cinque vittorie al primo posto e tre finali 1-2.

Il programma INDYCAR di Chevrolet ha anche portato i frutti dell’utilizzo della stampa 3D all’interno della sua auto da corsa Indy V6. Il sistema di scarico del veicolo contiene componenti stampati in 3D per aiutare a eliminare i punti di guasto visti nei componenti fabbricati tradizionalmente, oltre a ridurre i costi e aumentare la libertà di progettazione. Dall’inizio della stagione delle corse al Genesys 300 a giugno, i motori Chevrolet INDYCAR hanno accumulato oltre 60.000 miglia.

Nel frattempo, il camion da corsa fuoristrada Silverado di Chevrolet presenta tre parti stampate in 3D realizzate internamente da GM, tra cui uno scudo ammortizzatore posteriore in plastica rinforzata con fibra di carbonio progettato per proteggere il camion dal terreno roccioso del deserto. Dall’ottobre dello scorso anno, il camion ha visto 900 miglia di competizione in sei gare.

In NASCAR, gli ingegneri Chevrolet hanno ottimizzato le prestazioni aerodinamiche della sua macchina da corsa Camaro ZL1 1LE attraverso numerosi test nella galleria del vento, mettendo alla prova oltre 500 parti prototipo stampate in 3D per sviluppare il corpo della ZL1 1LE. L’auto è inoltre dotata di un condotto di raffreddamento dell’ingranaggio stampato in 3D, che ha visto l’azione in 27 gare per un totale di 18.500 miglia.

“Utilizzando parti stampate in 3D, Chevrolet Motorsports sta dimostrando i numerosi vantaggi della produzione additiva, tra cui l’efficienza della produzione, la riduzione della massa, il consolidamento delle parti, la creatività e il risparmio sui costi”, ha affermato Audley Brown, direttore GM dell’ingegneria dei materiali, progettazione additiva e produzione. “Le parti stampate in 3D possono offrire uguale resistenza e durata ai componenti fusi o fresati, il che è fondamentale per lo sviluppo e la progettazione del prodotto.”

Be the first to comment on "Chevrolet ha annunciato che i suoi team hanno corso per oltre 80.000 miglia in gara com macchine con parti stampate in 3d"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi