CGTrader e PolyPort insieme per proteggere acquirenti e venditori di modelli 3D

Il mondo online è pieno di mercati di modelli 3D che offrono modelli gratuiti e di acquisto creati da una comunità di progettisti molto diffusa. Questi siti sono modi meravigliosi per le persone di ottenere facilmente modelli di alta qualità per la stampa 3D a casa, e offrono anche un modo per guadagnarsi da vivere per alcuni designer. Sfortunatamente, ci saranno sempre persone che abusano del sistema. Ci sono stati diversi casi di utenti senza scrupoli che vendono i disegni altrui , e le cose si fanno ancora più complicate quando si tratta di acquistare e vendere in realtà, piuttosto che scaricare semplicemente un design gratuito.

 Come qualsiasi bene fisico, i modelli 3D possono essere restituiti se non sono soddisfacenti per l’acquirente. Un acquirente può restituire un modello 3D per un rimborso completo per una serie di motivi: cattiva qualità, trame mancanti, incompatibilità di un bene, ecc. Quando si restituisce un oggetto fisico, tuttavia, è molto più semplice – basta presentare l’oggetto al venditore, che lo riprende e restituisce i tuoi soldi. Con un file digitale, non c’è modo di sapere se l’oggetto rimane ancora in possesso dell’acquirente. Un acquirente può facilmente acquistare un file, scaricarlo o copiarlo e quindi richiedere i suoi soldi indietro per qualsiasi motivo. I ritorni sono un sistema d’onore che presuppone che l’acquirente abbia cancellato il file e che non lo utilizzi o, peggio, lo venda altrove.

CGTrader , uno dei più grandi mercati di modelli 3D del mondo , sta adottando misure per garantire che ciò non accada, eliminando del tutto la necessità dei ritorni. La società ha collaborato con la piattaforma di protezione degli asset 3D PolyPort  per testare le funzionalità di protezione degli asset di quest’ultimo sul mercato CGTrader. L’integrazione consentirebbe agli utenti di CGTrader di rivedere i modelli 3D in tempo reale all’interno della loro applicazione software preferita prima di decidere di acquistare un modello. La crittografia renderebbe impossibile salvare il modello e proteggerebbe quindi i progettisti dal furto, consentendo al contempo ai clienti di valutare tutti i modelli prima di acquistarli.

“Sappiamo quanto sia difficile garantire la protezione dei diritti IP in tutti i media digitali”, ha dichiarato Dalia Lasaite, co-fondatrice e CEO di CGTrader. “Stiamo collaborando con PolyPort per vedere se la loro tecnologia potrebbe aiutarci a risolvere il problema nel settore 3D in crescita esponenziale. I modelli 3D sono beni molto complessi e saremo lieti di fornire un metodo conveniente che consenta ai nostri clienti di garantire che ciò che acquistano è esattamente ciò che ricevono “.
Il sistema potrebbe fare molto per stabilire una fiducia tra acquirenti e venditori e potrebbe eliminare un grosso problema nel mondo del mercato online. Chloe Kettell, CEO di PolyPort, ritiene che l’integrazione tra CGTrader e PolyPort potrebbe essere un passo verso la trasformazione di come l’industria creativa fa affari e distribuisce contenuti, dato che l’azienda mantiene l’IP in primo piano .

“La protezione IP è una questione in rapida crescita che continuerà ad espandersi mentre il mondo abbraccia ulteriormente le tecnologie digitali”, ha affermato Kettell. “Siamo entusiasti di promuovere ulteriormente la nostra missione di salvaguardare i creator digitali IP allineandoci ad un leader del settore come CGTrader che consente ai creatori di contenuti reali”.

Be the first to comment on "CGTrader e PolyPort insieme per proteggere acquirenti e venditori di modelli 3D"

Leave a comment