Caschi da ciclismo Kupol stampati in 3D

Caschi da ciclismo Kupol stampati in 3D

Anni fa un mio collega ha fatto una presentazione discutendo di caschi stampati in 3d. Il punto era che un elmetto era un esempio di qualcosa che sarebbe stato difficile da commercializzare come prodotto stampato in 3D a causa dei problemi normativi. Potresti ottenere una vestibilità migliore o persino un casco più sicuro con la stampa 3D, ma come faresti a testare tutti i caschi? Se ogni casco deve essere schiacciato 180 volte per l’approvazione normativa, come testare un casco? Oggi un’azienda canadese pensa di aver trovato una risposta a questo problema progettando e realizzando un casco stampato in 3D. Questo progetto è stato avviato nel 2017 e da allora il team ha continuato a perfezionarlo. Abbiamo visto un numero di modelli di caschi per bici stampati in 3D sul nostro sito, alcuni sono stravagantialtri molto seri, Kupol sarà quello che indossiamo? Progettati per sfruttare la stampa 3D, i caschi per biciclette Kupol possono essere personalizzati e utilizzare nuove strutture stampate in 3D per assorbire gli impatti e creare comfort. Abbiamo intervistato Gabriel Boutin, CEO di Kupol per saperne di più.

Casco da bici con stampa 3D Kupol
Di che materiale è fatto il casco?

I nostri caschi sono attualmente realizzati in PA12, che è il materiale più comune in termini di polvere di plastica. È un’ottima scelta per le sue proprietà meccaniche. Intendiamo testare l’utilizzo del polipropilene non appena sarà disponibile sul mercato per MFJ e ci impegniamo a fare in modo di utilizzare la tecnologia più sicura ed efficiente disponibile.
Perché hai scelto questo materiale?

Densità e spessore sono i principali fattori che testiamo per raggiungere uno specifico punteggio di assorbimento di energia. I nostri risultati dei test mostrano che non ci sono limiti reali in termini di materiali. In effetti, le nostre strutture stampate in 3D possono essere adattate per l’uso con una vasta gamma di polveri plastiche.
I paraurti cinetici all’interno del casco Kupol.
Perché un casco stampato in 3D?

Come consulente nel campo del design del casco per oltre un decennio, sono giunto alla conclusione che il principale ostacolo nell’evoluzione dei caschi è il processo di produzione.

Il casco da ciclismo doveva sempre evolversi in un sofisticato oggetto stampato in 3D. Il casco di gommapiuma come lo conosciamo non ha progredito in modo significativo in più di venti anni. È giunto il momento di una rivoluzione.

La modellazione del materiale isolante, chiamato polistirolo espanso, è stato un grosso ostacolo per soddisfare la nostra promessa di comfort. Ecco perché abbiamo inventato il nostro sistema di sicurezza KOLLIDE in attesa di brevetto, composto da tre parti. Il 3D KORE è una matrice che collassa all’impatto per prendere il peso della forza fungendo da fondamento per i nostri due ulteriori livelli di tecnologia. I KINETIC BUMPERS esterni attutiscono la tua testa e fungono da strato di assorbimento della densità per rallentare la velocità dell’impatto prima che ti raggiunga. Infine, il casco interno è rivestito con tecnologia OKTOPUS, composta da oltre 100 pod flessibili, simili a ventose, che offrono una vestibilità aerata regolata e consentono al casco di muoversi in rotazione per assorbire ogni tipo di impatto.

È personalizzato? Come?

Grazie alla stampa 3D, possiamo offrire un prodotto disponibile in due volte il numero delle dimensioni dei caschi tradizionali. Una migliore vestibilità significa una migliore protezione. Inoltre, i 100+ contenitori OKTOPUS all’interno del 3D KORE ci consentono di fornire un casco con interni semi-morbidi che si adattano perfettamente a qualsiasi forma della testa. In futuro, prevediamo di offrire una gamma più ampia di colori e grafica per soddisfare i gusti di tutti. Le carte possono essere stampate in 3D a colori completamente personalizzabili? Sto pensando che sia un sì.

Quanto tempo ci vuole per fare?

Il tempo di stampa è in realtà piuttosto veloce. In circa 12 ore, puoi stampare 8 o più KORE 3D completi. Stampiamo la parte principale del casco in 4 sezioni per sfruttare al massimo lo spazio disponibile nell’unità di costruzione. Quindi assembliamo i pezzi, sfruttando la completa libertà di progettazione grazie alla produzione additiva. Lavoriamo in collaborazione con HP sulla loro piattaforma di fusione multi-getto per ottenere la migliore produttività e qualità disponibili oggi sul mercato.
Quali vantaggi offre la stampa 3D all’utente?

La stampa 3D è l’unico processo di produzione che consente al progettista di concentrarsi esclusivamente sul proprio obiettivo: la sicurezza della testa. Altre tecniche di produzione come lo stampaggio a iniezione costringono il progettista a scendere a compromessi su tanti aspetti, dalle dimensioni agli angoli di sformo, meno SKU e altro ancora. D’altra parte, l’utente desidera un casco che sia il più leggero possibile offrendo al tempo stesso protezione e traspirabilità superiori. Vogliono una vestibilità perfetta senza punti di pressione scomodi e si aspettano l’avanguardia della sicurezza per il prezzo che sono disposti a pagare. Il ciclista non è alla ricerca di un compromesso, vogliono tutto. Ed è proprio quello che dà loro Kupol.
Come si garantisce il controllo di qualità?

Ogni stampa contiene diversi campioni di test che vengono controllati utilizzando metodi di ingegneria precisi. Eseguiamo anche test di impatto per garantire che la decelerazione sia costante. Viviamo in un momento in cui la tecnologia di stampa 3D può fornire un output costante e affidabile, elemento fondamentale per quella che è considerata la quarta rivoluzione industriale.
Come puoi assicurarti che tutti i caschi siano sicuri?

I nostri caschi saranno sottoposti al processo di certificazione standard, CPSC per il Nord America, CE per l’Europa, nonché a qualsiasi altra qualifica richiesta. La nostra missione in kupol è di contribuire in modo significativo al progresso della sicurezza della testa, e tutto ciò che facciamo è un riflesso di tale impegno.
Chi c’è nella tua squadra?

Sebbene il nostro team sia relativamente piccolo, disponiamo di finanziamenti adeguati che ci consentono di lavorare in collaborazione con numerosi partner rinomati. La mia esperienza unica nel design del casco include oltre una dozzina di progetti di caschi per altre marche. Il nostro approccio alla stampa 3D consente anche qualcosa che mi piace chiamare la guerra asimmetrica, specialmente quando si tratta di leader del settore. In passato, se qualcuno come me voleva sviluppare il proprio casco, c’era solo un possibile percorso: volare in Cina, lavorare con un giocatore importante, pagare utensili costosi, ordinare quantità minime, limitare il numero di SKU, attendere diversi mesi per ricevere il tuo primo casco, trovare distributori e sperare per il meglio. Adesso? Una piccola azienda può reinventare completamente il settore grazie alla produzione additiva.
Quali sono i tuoi piani futuri?

A kupol, vogliamo reinventare più del casco da ciclismo. Crediamo di aver trovato la ricetta giusta per ridisegnare altri tipi di caschi, che è il nostro obiettivo a lungo termine. A breve termine, ci stiamo preparando a lanciare il nostro primo casco da ciclismo kupol: un prodotto versatile per i ciclisti che si spostano, vanno in bicicletta o si allontanano dalla strada.
I caschi sono stati a lungo un target per le persone nella stampa 3D. Kupol sembra portare notevole esperienza nel settore e combinarla con la stampa 3D. Sfruttare l’esperienza attraverso le nuove tecnologie sarà sempre un approccio innovativo che porterà ad alcuni risultati. Quanto sono buoni quei risultati? Dovremo vederlo in futuro. Per ora, l’approccio sembra solido e Kupol sembra pepato dalla saggezza della stampa 3D come l’ottimizzazione delle parti per l’annidamento, la suddivisione degli assiemi per diverse funzioni e l’aumento del numero di variazioni. Quello che penso sia la cosa più intelligente che hanno fatto è non essere sedotti dal sogno della testa unica di tutti, un casco unico, ma piuttosto aumentare il comfort attraverso il design e l’utilizzo della capacità di stampa 3D di creare strutture assorbenti e flessibili. Hanno quindi aumentato il numero di taglie per facilitare il comfort ma non hanno reso disponibile un numero infinito di caschi. Le variazioni infinite del casco sono forse il sogno, ma il team si attacca a un design più semplice ma ancora vantaggioso inizialmente. Questa sembra una mossa intelligente.

Questo tipo di startup potrebbe rappresentare una grande vittoria anche per HP. Per molti beni, ha senso attenersi al provato e vero e con quelli che hanno i record di traccia (ad esempio EOS). Con una cosa nuova, tuttavia, perché non imparare su una nuova piattaforma? Inoltre, anche se HP è una società gigante in confronto, la società è lo sfidante sul mercato, l’avvio di 800 sterline, se si vuole. Una ricetta per il disastro forse o possibilità di sfruttare le sinergie e i vantaggi che altri produttori non hanno. Se HP è affamato e abbastanza flessibile, ha la capacità di coltivare, incubare e far crescere le startup nel proprio ecosistema. HP può passare il tempo e le candeline per aiutare le startup a diventare subito operative. Se HP fallisse in questo modo per un decennio e produrrebbe un Invisalign o simili, ne varrà la pena. Nel frattempo, a EOS è “bitte warten sie” (si prega di tenere premuto) mentre l’azienda scala per soddisfare la domanda mentre assume centinaia di persone per servire i clienti. A questo punto, potrebbe essere sufficiente che due aziende si trovino in fasi di crescita molto diverse per fare una differenza significativa sul modo in cui questo mercato si sviluppa. Nella mia mente le tecnologie del letto in polvere sono sempre state un perfetto connubio con attrezzature mediche, sicurezza e altri dispositivi e partner personalizzati. Kupol è di per sé una grande opportunità, ma il quadro più ampio per vedere chi commercializza qualsiasi cosa, dal PPE alle attrezzature sportive e ai dispositivi di assistenza medica, viene riprodotto mentre parliamo attraverso Kupol e le scelte che essi e i loro concorrenti fanno. potrebbe essere sufficiente che due aziende si trovino in fasi di crescita molto diverse per fare una differenza significativa su come questo mercato si sviluppa. Nella mia mente le tecnologie del letto in polvere sono sempre state un perfetto connubio con attrezzature mediche, sicurezza e altri dispositivi e partner personalizzati. Kupol è di per sé una grande opportunità, ma il quadro più ampio per vedere chi commercializza qualsiasi cosa, dal PPE alle attrezzature sportive e ai dispositivi di assistenza medica, viene riprodotto mentre parliamo attraverso Kupol e le scelte che essi e i loro concorrenti fanno. potrebbe essere sufficiente che due aziende si trovino in fasi di crescita molto diverse per fare una differenza significativa su come questo mercato si sviluppa. Nella mia mente le tecnologie del letto in polvere sono sempre state un perfetto connubio con attrezzature mediche, sicurezza e altri dispositivi e partner personalizzati. Kupol è di per sé una grande opportunità, ma il quadro più ampio per vedere chi commercializza qualsiasi cosa, dal PPE alle attrezzature sportive e ai dispositivi di assistenza medica, viene riprodotto mentre parliamo attraverso Kupol e le scelte che essi e i loro concorrenti fanno.

Be the first to comment on "Caschi da ciclismo Kupol stampati in 3D"

Leave a comment