Carlos Askew il volto dell’uomo ricostruito con l’impiantologia e la stampa 3d

Gli impianti stampati 3D aiutano a ricostruire il volto dell’uomo nella chirurgia pionieristica

Quando Carlos Askew è nato da una madre tossicodipendente, è stato immediatamente tolto dalle sue cure e posto sotto la custodia dello stato. Oltre allo svantaggio iniziale che ha avuto come risultato della sua situazione, è anche nato parzialmente sordo e con deformità facciali causate dalla microsomia emilaspessiva. Questa condizione, in breve HMF, è causata da un malfunzionamento vascolare mentre il feto è in utero e provoca uno sviluppo rallentato nell’area interessata. Crescere con una differenza può portare a sentimenti di vergogna e inutilità, in particolare in un bambino a cui manca un ambiente di supporto, e Askew è stato sfortunato abbastanza da non aver avuto una struttura familiare di sostegno e invece è stato sottoposto a anni di abusi fisici e mentali mentre era deviato da casa a casa per i primi sette anni della sua vita.

Quando arrivò nella famiglia che doveva finalmente accoglierlo tra le sue braccia come se fosse uno dei suoi, soffriva di un grave danno emotivo oltre ai problemi fisici che la sua condizione presentava. Fortunatamente, gli Askews erano accanto a lui nonostante quello che a volte sembrava una situazione incredibilmente difficile, come la sua madre adottiva spiegava:

“[Era] molto in difficoltà. Non credo che sapesse quanto fosse in difficoltà finché non è cresciuto. Ci è voluto molto, molto tempo per superare questo. E ‘stato davvero difficile, l’abuso e il danno che ha attraversato . Le tende strappate dai binari, la TV  distrutta,  i tagli di coltello nei banchi  , tutto perché era perennemente arrabbiato. ”
Il dottor Goodisson e Askew posano prima dell’intervento che cambia la vita.
Ma Askew ha detto che, nonostante tutto questo, i suoi genitori sono stati lì per lui e gli hanno perdonato le difficoltà e l’angoscia. Nel frattempo, tuttavia, cercava disperatamente l’accettazione dei suoi coetanei, anche quando ciò significava unirsi alla provocazione e alla provocazione adottando i loro nomi offensivi, come “faccia da paletta”, per se stesso. Ora, un giovane uomo, che affronta tutte le incertezze e le insicurezze di chiunque sulla propria percezione di se stesso come disgraziato e deformato non può non lasciare strascichi. Tutto ciò lo ha portato a pensare al suicidio, come se i pozzi della forza interiore iniziassero a esaurirsi dopo anni a cui attingere loro per sopravvivere.

Ma recentemente, ad Askew è stata presentata una nuova opportunità per avere un nuovo volto. Il dottor Derek Goodisson, un chirurgo maxillo-facciale con sede a Hawk’s Bay, in Nuova Zelanda, ha creduto di poter contribuire a ridisegnare il volto di Askew usando TruMatch CMF per creare impianti in titanio specifici per il paziente stampati in 3D. L’intervento chirurgico spezzerà le ossa in varie parti del viso di Askew e quindi inserirà gli impianti in titanio progettati per rispecchiare la porzione del suo viso normalmente sviluppata. Gli impianti da soli costano  poco più di 40 mila dollari  ma il Dr. Goodisson dice che valgono ogni centesimo:

Il dottor Goodisson mostra il software e i modelli ProPlan che ha usato per pianificare l’intervento.
“Sfiderei chiunque a privare un giovane del suo futuro. Tutto ciò che vuole veramente è sembrare il più normale possibile. L’intervento chirurgico è piuttosto un motivo, cambiamo la vita delle persone in modo abbastanza significativo “.
Questo intervento ha richiesto circa 9 ore ed è stato il primo di questo tipo mai intrapreso in Nuova Zelanda. E il processo di recupero sarebbe stato lungo e talvolta brutale con Askew che a volte si sentiva come se avesse fatto passi indietro e desiderava  di potersi nascondere, indossare maschere e tentare di tenere la sua faccia lontana dall’opinione pubblica. Tuttavia, alla fine ha affrontato le sue paure e ha deciso di mettere da parte la maschera. In una grande rivelazione, ha incontrato il giornalista che stava seguendo la sua storia e si è tolto la maschera. Il risultato è davvero sorprendente; mentre ci sono delle differenze tra il lato sinistro e quello destro del suo viso, sono molto più simili ad un secondo sguardo, e si  nota  un giovane bello e ben vestito.

Mentre ci sono ancora alcuni passi da fare, come rimuovere le fasce, il risultato della chirurgia può essere considerato un successo e l’effetto che sicuramente avrà su Askew sarà, senza dubbio, un cambiamento di vita non solo per lui, ma per i progressi che tali operazioni portano alla pratica della creazione di protesi facciali. Questi impianti su misura sono stati resi possibili con il software di pianificazione ProPlan CMF e l’assistenza aggiuntiva è stata fornita attraverso la creazione di guide chirurgiche stampate in 3D create da Materialise . In una dichiarazione rilasciata da Materialise, l’azienda esprime il significato del modo in cui il loro lavoro è intrapreso:

“La storia di Carlos Askew mostra il vero potenziale della pianificazione e della stampa 3D. Il software ProPlan CMF ha consentito la creazione di piani preoperatori dettagliati, consentiti per la progettazione di impianti specifici per paziente, ha ridotto il numero di decisioni intraoperatorie e il tempo di risposta e ha facilitato un risultato più prevedibile. La vestibilità personalizzata ha contribuito a ripristinare la simmetria del volto di Carlos. Ma, più di ogni altra cosa, questo intervento pionieristico ha migliorato significativamente la qualità della vita di Carlos. ”
Askew ha avuto abbastanza da superare nella sua vita, abbastanza lotte e difficoltà,  è una bella cosa vedere come il supporto degli altri, sia i suoi genitori che la sua squadra medica, possa aiutare ad alleggerire il suo fardello e aiutarlo a superare i problemi.

Be the first to comment on "Carlos Askew il volto dell’uomo ricostruito con l’impiantologia e la stampa 3d"

Leave a comment